N – C Art Advisory: “Le valutazioni d’arte: finalità, metodi e fonti.”

art & Law numero 3/2017 a cura di Lorenzo Bruschi
Tradurre in un valore tangibile, misurabile, monetario, misurare in senso strettamente economico un’opera d’arte che è una summa di valori estetici, concettuali, artistici, storici, che nasce da una ispirazione, da un gesto artistico (che è quanto di meno misurabile economicamente), questo è ciò che si definisce una valutazione. Valutare significa prima di tutto dare consapevolezza della dimensione economica di un bene. L’opera d’arte è spesso vista più per i suoi valori estetici, educativi, culturali, identitari, ma in realtà i beni artistici sono anche dei veri e propri asset patrimoniali ed è indispensabile conoscerne bene il valore economico prima di effettuare operazioni di gestione quali vendita, acquisto, donazione, passaggio ereditario, assicurazione, ecc. per evitare problemi a posteriori. Una valutazione professionale può aiutare a evitare screzi tra le parti in una divisione ereditaria, può fare emergere sacche di ricchezza prima non considerate (nuove scoperte e attribuzioni), rende operabile l’opera per eventuali operazioni inerenti la gestione dei beni. La valutazione è un dato economico che riflette un valore “di mercato” di un’opera, ed è spesso privo di una diretta correlazione con il suo valore culturale e/o storico artistico, spesso le due cose non sono allineate. Il valore di un’opera d’arte è il risultato di una attenta analisi di una summa di variabili intrinseche ed estrinseche all’opera stessa. Quelle intrinseche (cioè direttamente afferenti l’opera) sono: l’autore, il soggetto, le dimensioni, la tecnica, il formato, il “periodo”, lo stato di conservazione. Le variabili estrinseche all’opera sono:

Articoli correlati

  • Collezionismo corporate: case history – JP Morgan Chase & Co.July 15, 2017 Collezionismo corporate: case history – JP Morgan Chase & Co. Estratto da ART&LAW Legal journal on art numero 3- 2017. Articolo di Giorgia Ligasacchi.   Uno dei primi a capire l’importanza del connubio tra mondo dell’arte e mondo finanziario, rappresentato dalle banche, fu sicuramente David Rockefeller, dirigente e successivamente ...
  • I Cohen donano al MOMA 50 milioni di dollari.July 8, 2017 I Cohen donano al MOMA 50 milioni di dollari. Il miliardario Steven A. Cohen e la moglie Alexandra hanno donato 50 milioni di dollari al museo di arte moderna di New York.  La donazione, non soggetta a condizioni, effettuata attraverso la fondazione Steven & Alexandra Cohen, è volta a contribuire al progetto di allargamento d...
  • Crescono nel primo semestre le vendite da Christie’s.July 24, 2017 Crescono nel primo semestre le vendite da Christie’s. Le vendite di Christie’s relative ad oggetti d’arte e da collezione sono salite del 14% durante la prima metà del 2017 mentre era in corso la ristrutturazione da parte del Nuovo Chief Executive Officer Guillaume Cerutti e offre un chiaro segnale che il mercato dell’a...
  • Al via la sezione Arte&Finanza. Qui gli ultimi numeri della newsletter Art&LawJuly 4, 2017 Al via la sezione Arte&Finanza. Qui gli ultimi numeri della newsletter Art&Law Apre da oggi la sezione “Arte&Finanza” di BeBeez, perché anche quello in arte è un investimento alternativo, alla stessa stregua di un investimento in private capital. E non a caso esistono fondi chiusi e veicoli di investimento dedicati all’arte. Non solo. Un&...
  • L’opera d’arte come Asset Class.July 22, 2017 L’opera d’arte come Asset Class. L’opera d’arte come “Asset Class” – Articolo di Antonella Negri-Clementi e Giovanni Campisi Tratto da ART&LAW Legal journal on art N.3/2017 Il mercato mondiale dell’arte vale circa 45 miliardi di dollari al 2016, con Europa e Americhe (UK e USA in primis) ...
  • Una overview sulle cose più interessanti dell’estate. (7: Sarah Lucas: Good Muse al Legion of Honor, a San Francisco)August 8, 2017 Una overview sulle cose più interessanti dell’estate. (7: Sarah Lucas: Good Muse al Legion of Honor, a San Francisco) La reputazione dei musei è quella di aprire le mostre più importanti durante l’inverno, la primavera e l’autunno; ne sono esempio—la Whitney Biennial, la Shchukin Collection alla Fondazione Louis Vuitton, la David Hockney retrospective alla Tate. L’estat...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *