(Foto: Getty Images/Digife)Un miliardo di utenti giornalieri – che arrivano a toccare quota 1 miliardo e 600 milioni su base mensile – con 55 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno in tutto il mondo. Con questi numeri era inevitabile che, prima o poi, la grande domanda avrebbe portato a implementare nuovi servizi, come i pagamenti elettronici.
WhatsApp starebbe pensando infatti, di offrire ai propri utenti la possibilità di inviare (e ricevere), oltre ai messaggi, anche del denaro. La notizia è ghiotta e arriva dal noto leaker WABetaInfo che, analizzando l’ultima beta dell’app per Android, avrebbe scoperto una sezione nascosta per accedere a un sistema di pagamento interno, chiamato Payments.

WhatsApp beta for Android 2.17.295: what’s new? WhatsApp Payments!https://t.co/FanyvDamit via @WABetaInfo
— WABetaInfo (@WABetaInfo) 8 agosto 2017

Il sistema, integrato nell’app di messaggistica, consentirebbe agli utenti di trasferire denaro P2P sfruttando la piattaforma UPI (Unified Payments Interface), sviluppata dalla National Payments Corporation of India e utilizzato da diverse banche indiane.
Del resto, indiscrezioni sui pagamenti via WhatsApp erano già emerse ad aprile scorso proprio grazie a un sito indiano, The Ken, che aveva ipotizzato il lancio della funzione Payments, in via sperimentale, proprio in quel paese.
Quella di WABetaInfo potrebbe dunque essere la conferma del fatto che il roll out del servizio verrà scaglionato, a partire proprio dall’India. Secondo questa fonte, è probabile che entro la fine dell’anno l’azienda di Menlo Park possa poi estendere il servizio anche ad America ed Europa.
Certo, si parla di piccole somme di denaro per raccogliere, ad esempio, i soldi per un

Articoli correlati

  • Briar, la chat che sfrutta la rete TorJuly 26, 2017 Briar, la chat che sfrutta la rete Tor “Attivisti”, “giornalisti”: se ci fossero parole chiave per identificare servizi che puntano al maggior livello di privacy possibile, probabilmente sarebbero queste. E infatti sono entrambe nella descrizione di Briar, l’applicazione di messaggistica per Android, attu...
  • Chi controlla l’anima degli oggetti elettronici (connessi)? L’anomalia ItaliaAugust 11, 2017 Chi controlla l’anima degli oggetti elettronici (connessi)? L’anomalia Italia Proviamo a restringere il campo. Non parliamo di lavatrici o tostapani. Ma di oggetti connessi al web o in rete. La differenza non è di poco conto. A muovere elettrodomestici, smartphone, pc e non è più Microsoft. Le connessioni a dispositivi Android hanno superato a marzo qu...
  • I Cavalieri dello Zodiaco, i cinque migliori episodi della prima serieAugust 3, 2017 I Cavalieri dello Zodiaco, i cinque migliori episodi della prima serie Netflix, che ha deciso di rendere il mondo un posto migliore, ha appena annunciato il remake della prima, storica serie de I Cavalieri dello Zodiaco. Si chiamerà Knights of the Zodiac, Saint Seiya  e verrà diretto da Yoshiharu Ashino,  con i disegni di ...
  • I prototipi del primo iPhoneSeptember 12, 2017 I prototipi del primo iPhone (Foto: Ken Cocienda)Mentre siamo in attesa del lancio del prossimo modello, Apple festeggia i dieci anni dalla messa in commercio del suo primo iPhone: un traguardo importante per il gruppo e per chi ha lavorato sul prodotto, tanto che diversi personaggi che hanno avuto a che fare con la sua...
  • “Non posso parlare”: i messaggi predefiniti arrivano anche su WhatsApp e TelegramOctober 13, 2017 “Non posso parlare”: i messaggi predefiniti arrivano anche su WhatsApp e Telegram L’unico messaggio predefinito che, tra quelli a disposizione, possa avere un vago senso è “Scusa, non posso parlare”, da spedire quando si rifiuta una chiamata in arrivo. E infatti, l’applicazione “Can’t talk” è proprio ciò che si pot...
  • C’è un problema anche con WeChat: condivide informazioni sugli utenti con il governo cineseSeptember 26, 2017 C’è un problema anche con WeChat: condivide informazioni sugli utenti con il governo cinese (Foto: Getty Images)Mentre in Occidente i giganti della tecnologia danno del filo da torcere ai governi che chiedono informazioni sui loro utenti — l’ultima notizia in ordine di tempo riguarda un dibattito tra Regno Unito e WhatsApp, per l’apertura di una backdoor nel servizio &...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *