(Foto: Getty Images/Digife)Un miliardo di utenti giornalieri – che arrivano a toccare quota 1 miliardo e 600 milioni su base mensile – con 55 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno in tutto il mondo. Con questi numeri era inevitabile che, prima o poi, la grande domanda avrebbe portato a implementare nuovi servizi, come i pagamenti elettronici.
WhatsApp starebbe pensando infatti, di offrire ai propri utenti la possibilità di inviare (e ricevere), oltre ai messaggi, anche del denaro. La notizia è ghiotta e arriva dal noto leaker WABetaInfo che, analizzando l’ultima beta dell’app per Android, avrebbe scoperto una sezione nascosta per accedere a un sistema di pagamento interno, chiamato Payments.

WhatsApp beta for Android 2.17.295: what’s new? WhatsApp Payments!https://t.co/FanyvDamit via @WABetaInfo
— WABetaInfo (@WABetaInfo) 8 agosto 2017

Il sistema, integrato nell’app di messaggistica, consentirebbe agli utenti di trasferire denaro P2P sfruttando la piattaforma UPI (Unified Payments Interface), sviluppata dalla National Payments Corporation of India e utilizzato da diverse banche indiane.
Del resto, indiscrezioni sui pagamenti via WhatsApp erano già emerse ad aprile scorso proprio grazie a un sito indiano, The Ken, che aveva ipotizzato il lancio della funzione Payments, in via sperimentale, proprio in quel paese.
Quella di WABetaInfo potrebbe dunque essere la conferma del fatto che il roll out del servizio verrà scaglionato, a partire proprio dall’India. Secondo questa fonte, è probabile che entro la fine dell’anno l’azienda di Menlo Park possa poi estendere il servizio anche ad America ed Europa.
Certo, si parla di piccole somme di denaro per raccogliere, ad esempio, i soldi per un

Articoli correlati

  • Facebook Workplace cresce e si aggiorna: lo usano 30mila aziende, anche italianeOctober 26, 2017 Facebook Workplace cresce e si aggiorna: lo usano 30mila aziende, anche italiane (Foto: Facebook Workplace)Facebook sul posto di lavoro? Vade retro! E invece no. Non stiamo parlando però della consueta versione del noto social network, bensì di Facebook Workplace, la piattaforma di Menlo Park dedicata alle aziende, che permette di coordinare il lavoro dei propri...
  • Ken il Guerriero, in arrivo una nuova serie animataOctober 26, 2017 Ken il Guerriero, in arrivo una nuova serie animata Sono passati più di trent’anni dal debutto televisivo della serie animata tratta dal manga giapponese Ken il Guerriero, pubblicato originariamente dal 1983. Per decenni fra repliche, film per la tv, nuove pubblicazioni e progetti spin-off fra cui videogiochi e altro merchandising, la...
  • Nell’aggiornamento del browser Opera c’è un player per la realtà virtualeNovember 9, 2017 Nell’aggiornamento del browser Opera c’è un player per la realtà virtuale Il browser Opera non si ferma e anzi, rilancia. La nuova versione del prodotto made in Svezia che offre il servizio di VPN per tutti, raccoglie alcune delle più importanti novità rilasciate negli ultimi mesi e ne aggiunge di importanti. Opera 49, disponibile per Windows, macOS ...
  • I prototipi del primo iPhoneSeptember 12, 2017 I prototipi del primo iPhone (Foto: Ken Cocienda)Mentre siamo in attesa del lancio del prossimo modello, Apple festeggia i dieci anni dalla messa in commercio del suo primo iPhone: un traguardo importante per il gruppo e per chi ha lavorato sul prodotto, tanto che diversi personaggi che hanno avuto a che fare con la sua...
  • “Non posso parlare”: i messaggi predefiniti arrivano anche su WhatsApp e TelegramOctober 13, 2017 “Non posso parlare”: i messaggi predefiniti arrivano anche su WhatsApp e Telegram L’unico messaggio predefinito che, tra quelli a disposizione, possa avere un vago senso è “Scusa, non posso parlare”, da spedire quando si rifiuta una chiamata in arrivo. E infatti, l’applicazione “Can’t talk” è proprio ciò che si pot...
  • Su WhatsApp sono in arrivo anche chiamate vocali di gruppo e videochiamateOctober 24, 2017 Su WhatsApp sono in arrivo anche chiamate vocali di gruppo e videochiamate Foto: Getty ImageNon si interrompe il percorso di WhatsApp alla conquista di funzionalità sempre più evolute. Dopo aver portato pochi giorni fa il tracciamento della posizione in tempo reale all’interno della propria app, gli sviluppatori della celebre piattaforma di instant m...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *