(Foto: Amazon)In effetti, la naturale evoluzione dell’essere ovunque, è l’essere “in qualsiasi momento”. Sembra che Amazon-piglia-tutto sia al lavoro su un’app di messaggistica, che dovrebbe chiamarsi “Anytime”. L’azienda ha iniziato a tastare il terreno interrogando gli utenti attraverso un sondaggio, per capire quali siano le caratteristiche più importanti di un servizio del genere per il pubblico.
Secondo quanto riportato da AftNews, le domande rivolte alle persone darebbero l’idea di un prodotto già pronto per essere lanciato, che avrebbe caratteristiche miste tra un social network e una chat. Priorità alle conversazioni, incluse audio e video chiamate, e sicurezza: c’è anche la parolina magica, “crittografia”, per informazioni particolarmente riservate. Il che non è da sottovalutare (si pensi ai dati bancari) visto che il servizio dovrebbe consentire rapporti con aziende, prenotazioni, acquisti (ovviamente).
In aggiunta, una serie di funzioni per gruppi (compresi i giochi, che ricordano tanto Messenger o Telegram con i loro bot) e ancora filtri fotografici e maschere (Snapchat, anyone?).
(Foto: AftNews)Dalla comunicazione-sondaggio recapitata ai clienti, sembra apparire anche la possibilità di rintracciare persone in base al nome utente (un po’ come succede su Telegram), anche se i dettagli non sono ancora noti.
Nei primi mesi dell’anno, Amazon ha lanciato un’alternativa a Skype for Business, chiamata Chime, mentre nuove funzioni di video e audio chiamate sono state pensate per il suo dispositivo Alexa.
The post Amazon pensa a un servizio di messaggistica, Anytime appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Snapchat rilancia le Storie con la condivisione su Facebook e TwitterJanuary 23, 2018 Snapchat rilancia le Storie con la condivisione su Facebook e Twitter (Foto: flickr.com)Se Maometto non va alla montagna, tocca organizzarsi. Da Snapchat, secondo quanto riporta la Cnbc, sarà possibile condividere le Storie direttamente su altri social, da Facebook a Twitter. Il social del fantasmino ha inventato le sue Storie nel 2014, per poi vederle ripro...
  • Musical.ly, il social  per cantare e ballare passa di mano per un miliardo di dollariNovember 10, 2017 Musical.ly, il social per cantare e ballare passa di mano per un miliardo di dollari La mossa da due miliardi di dollari per entrare nel capitale di Snap, la società che controlla Snapchat, operata da Tencent, il colosso cinese cui fa capo la piattaforma di messaggistica WeChat, risale a pochissimi giorni fa. E ha subito trovato un degno seguito ieri, quando è rimb...
  • Facebook cambia l’algoritmo, priorità ai post di amici e famigliaJanuary 12, 2018 Facebook cambia l’algoritmo, priorità ai post di amici e famiglia (Immagine: pixabay)Facebook introduce dei cambiamenti per il News Feed dando la priorità ai post, video e foto di amici e familiari, lasciando quindi un passo indietro i contenuti di editori ed aziende. L’obiettivo dichiarato è quello di dare alle persone più opportunit...
  • WhatsApp, ecco perché video e audio superano i messaggi scrittiJanuary 11, 2018 WhatsApp, ecco perché video e audio superano i messaggi scritti WhatsApp cambia ancora e, dopo aver rivoluzionato le comunicazioni istantanee con i messaggi vocali, si prepara al lancio delle note video. La novità sarà attiva nei prossimi giorni sulla app tra le più usate in tutto il mondo. La funzione video permetterà di registr...
  • Da oggi si può acquistare su Amazon anche senza carta di creditoNovember 15, 2017 Da oggi si può acquistare su Amazon anche senza carta di credito Foto: Getty ImagesDa oggi sarà possibile fare acquisti su Amazon anche senza utilizzare la carta di credito. Il gigante dell’e-commerce ha infatti deciso di lanciare in Italia – dopo il grande successo riscontrato tra Stati Uniti, Regno Unito e Messico – il suo nuovo...
  • Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di TencentNovember 14, 2017 Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di Tencent È di giovedì (9 novembre) la notizia dell’acquisizione da parte del gigante cinese dei videogame e dei social media, Tencent del 12% delle azioni (pari a 145,8 milioni di dollari) di Snapchat, l’applicazione – rilasciata nel 2011 – che permette di inviare agl...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *