(Foto: BagoGames/Flickr CC)Guerre, alleanze e marce di conquista. La settima stagione di Game of Thrones è appena cominciata. E se continuate a pensate che la serie sia troppo violenta e surreale, credendo magari che sia una scorciatoia del regista per impressionare il pubblico, sappiate che vi sbagliate. Infatti, da un’analisi statistica dell’Università di Oslo, è emerso che la serie è molto più realistica di quanto pensiamo, e che le scene di estrema violenza sono molto simili a quelle di una reale guerra medievale. Per capire se Game of Thrones avesse effettivamente un tasso di mortalità superiore a quello di una vera guerra medievale, Celine Cunen e il suo team dell’Università di Oslo hanno confrontato i tassi di mortalità nella serie televisiva con la famosa Guerra delle due rose, una sanguinosa lotta dinastica combattuta in Inghilterra tra il 1455 e il 1487. Ebbene, secondo i risultati dell’analisi, le morti dei personaggi principali dello spettacolo televisivo corrisponderebbero in maniera abbastanza accurata a quelle delle classi nobili in uno dei periodi più sanguinosi della storia inglese.
L’autore dei libri da cui è tratta la serie, George RR Martin, aveva dichiarato di essersi ispirato alla Guerra delle due rose, tanto che anche i cognomi dati ai personaggi della nobiltà sono molto simili: i Lancaster e gli York, i due diversi rami della casa regnante dei Plantageneti della guerra delle due rose e Lannister e Stark in GoT. “La guerra delle due rose è la principale fonte di ispirazione per GoT e mentre lavoravo a una

Articoli correlati

  • Game of Thrones, il libro Winds of Winter non uscirà nel 2018February 15, 2018 Game of Thrones, il libro Winds of Winter non uscirà nel 2018 Come ormai sanno in molti, la serie tv Game of Thrones è tratta da una saga di libri dell’autore americano George RR Martin, intitolata Cronache del ghiaccio e del fuoco (uno di questi volumi, Il trono di spade, dà proprio il titolo alla serie). In questi anni, però...
  • Nightflyers, un altro romanzo di George RR Martin diventa una serieNovember 30, 2017 Nightflyers, un altro romanzo di George RR Martin diventa una serie Le indiscrezioni giravano ormai da mesi anche se, nonostante le forti speranze dei fan, non c’era stata nessuna conferma ufficiale. Invece oggi è proprio George RR Martin a diffondere l’annuncio definitivo: il suo romanzo breve Nightflyers diventerà una serie tv. La noti...
  • Game of Thrones è stata la serie tv più piratata del 2017January 2, 2018 Game of Thrones è stata la serie tv più piratata del 2017 Le serie tv più attese, di questi tempi, sono inevitabilmente anche quelle che più perpetuano l’annoso problema della pirateria digitale: pur di vederle il prima possibile, vengono infatti scaricate in ogni angolo del pianeta appena andate in onda. Altrettanto inevit...
  • I 10 momenti più belli del 2017 nelle serie tvDecember 29, 2017 I 10 momenti più belli del 2017 nelle serie tv Il 2017 sta per andare in archivio e lo farà alla grande, soprattutto se lo analizziamo dal punto di vista delle serie tv. Raramente ci siamo trovati di fronte a un’offerta così varia e ricca di idee interessanti, storie differenti, momenti spettacolari e personaggi degni dell...
  • Gli showrunner di Game of Thrones scriveranno i nuovi film di Star WarsFebruary 7, 2018 Gli showrunner di Game of Thrones scriveranno i nuovi film di Star Wars Poco tempo fa Disney e Lucasfilm avevano annunciato che ci sarebbe stata una nuova trilogia di Star Wars dopo quella attualmente in corso (che si concluderà con l’Episodio IX nelle sale nel 2019) e che a guidarla ci sarebbe stato Rian Johnson, già regista de Gli Ultimi Je...
  • Le startup “game changer” del 2018. E le exit degli ultimi 20 anniDecember 5, 2017 Le startup “game changer” del 2018. E le exit degli ultimi 20 anni exit «Molte delle innovazioni che hanno cambiato il nostro quotidiano all’inizio sembravano follie». L’inventore del primo internet browser Marc Andreessen lo ripete spesso, soprattutto oggi che di mestiere finanzia attraverso il suo fondo le startup più innovative...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *