10 opere d’orrore che devono tutto (o quasi) a George Romero

Il metro con cui si misurano i grandi cineasti non è solo quello che serve a determinare la grandezza delle loro opere, ma anche quello con cui si dà conto di quanto il loro pensiero, le loro idee e le loro invenzioni abbiano cambiato il cinema come lo conosciamo. L’influenza, il debito e il calco diretto che George A. Romero ha impresso sulla storia del cinema a partire dal 1968 sono difficili da stimare, tanto profonde e fondamentali sono state le sue intuizioni. Una maniera di farlo è affrontare uno ad uno i film che non esisterebbero senza i suoi.
Campione del cinema a basso budget e alta polemica, inventore dell’horror di protesta, fondatore del cinema di mezzanotte (assieme a Alejandro Jodorowski e David Lynch), l’impatto di Romero sul cinema è stato così devastante che ancora oggi ne sentiamo l’influenza, ancora oggi è possibile cioè che qualcuno, per primo, prenda un tratto dei suoi film o delle sue innovazioni e lo utilizzi per film contemporanei, ribadendone di fatto l’attualità.
Abbiamo cercato di racchiudere in 10 esempi le molte maniere in cui questo cineasta ha sconvolto l’industria del cinema e gli ha fatto fare un passo in avanti, scoprendosi matura anche nelle storie in cui non credeva di poterlo essere.
1. Non aprite quella porta
Il film di Tobe Hooper è considerato la quintessenza dell’horror di protesta. Uno dei film più schockanti dei suoi anni e contemporaneamente uno dei più violenti attacchi al sistema americano: la scoperta di finzione ma anche reale dell’esistenza di un

Articoli correlati

  • Romero, lo zombie e la metafora del clickbaitingJuly 17, 2017 Romero, lo zombie e la metafora del clickbaiting È morto George A. Romero, il papà degli zombie. Il regista, nato a New York nel 1940, era conosciuto a livello mondiale per La notte dei morti viventi  (1968) film su un gruppo di ragazzi trincerati in una casa che viene assaltata dagli zombie da un vicino cimitero. Per la veri...
  • George Romero torna agli zombie con Road of the DeadMay 22, 2017 George Romero torna agli zombie con Road of the Dead Sono passati quasi cinquant’anni da quando nelle sale debuttò La notte dei morti viventi, film che lanciò un trend horror che arriva fino a oggi e ai fasti di una serie come The Walking Dead. Ma il suo creatore, il regista visionario George Romero, ancora non si è stanc...
  • Il nuovo film di He-Man arriverà al cinema nel 2019April 27, 2017 Il nuovo film di He-Man arriverà al cinema nel 2019 Il cartone animato degli anni Ottanta He-Man: Masters of the Universe è ancora oggi una serie di culto, tanto da essere trasmessa anche su Netflix. E dopo l’assurdo film del 1987 con Dorph Lundgren, tornerà nelle sale con una nuova pellicola. Sony ha ufficializzato in que...
  • La corazzata Potemkin NON è una cagata pazzescaJuly 3, 2017 La corazzata Potemkin NON è una cagata pazzesca Chissà perché poi proprio La Corazzata Potemkin… Chissà perché proprio su questo film fantastico è caduta la mannaia della “cagata pazzesca”, il giudizio impietoso immediatamente condiviso dagli altri impiegati con 92 minuti d’applausi e...
  • Mad Max: Fury Road, George Miller vuole due sequelApril 28, 2017 Mad Max: Fury Road, George Miller vuole due sequel Dopo l’epica trilogia degli anni Ottanta, la saga distopico-apocalittica di George Miller Mad Max ha avuto un ottimo rilancio con Fury Road, il capitolo del 2015 che ha sorpreso tutti, facendo incetta di premi soprattutto grazie agli sconvolgenti effetti speciali e all’interpretazione...
  • Alien e Predator, chi temi di più?June 12, 2017 Alien e Predator, chi temi di più? Non potrebbero essere più diversi eppure sono sempre stati intimamente legati. Lo xenomorfo creato per Alien a partire dalle idee e dai disegni di Giger nel 1979 e l’alieno yautja al centro di Predator (uscito al cinema in America 30 anni fa, oggi) non si somigliano ma hanno dominato...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *