L’idea è quella di fare della Repubblica di San Marino il primo Stato d’Europa, e fra i primi al mondo, ad avere una rete mobile 5G. C’è anche questo alla base dell’accordo fra Telecom e la Repubblica di San Marino che sarà firmato oggi e che permetterà a Tim di avviare la sperimentazione (con avvio commerciale già da fine 2018) – sul territorio della Repubblica del Titano – di quella che è attesa come un’evoluzione e anche una rivoluzione nel mondo delle telecomunicazioni mobili.
Si parla infatti di una tecnologia che dovrebbe consentire una velocità di 20 Gigabit al secondo in download su rete mobile (mentre oggi siamo al massimo sugli 800 Mbps quando si parla di 4,5G) e tempi di latenza di 4 millisecondi. Dalla chirurgia a distanza all’Internet delle cose (IoT) con i suoi oggetti connessi, all’energia (contatori e lampioni intelligenti), all’automotive (in futuro le auto senza guidatore e in un primo momento sensori per il traffico), fino a Industry 4.0 (automazione industriale high tech al massimo livello), gli ambiti di utilizzo sono molteplici. Sarà un’evoluzione dell’Lte, ma anche una rivoluzione perché più che alla connessione delle persone o di persone e oggetti, il 5G sarà basilare per far dialogare gli oggetti. Secondo Accenture entro il 2020 il mercato globale del 5G potrebbe valere 150 miliardi di dollari, permettendo fino a 3 milioni di nuovi posti di lavoro solo negli Usa. Ericsson nel suo ultimo Mobility Report parla di mezzo miliardo di abbonamenti e una copertura del 15%

Articoli correlati

  • La Cina vieta la produzioneJanuary 4, 2018 La Cina vieta la produzione La Cina ha sospeso la produzione di 553 modelli di auto inquinanti. Pechino è il primo mercato mondiale per il settore automotive. Ed è uno dei paesi più in difficoltà per lo smog – produce più di un quarto delle emissioni inquinanti mondiali – sopr...
  • Lo scontro sui future e lo scontro sui BitcoinDecember 7, 2017 Lo scontro sui future e lo scontro sui Bitcoin bitcoin La sfiducia verso la grande finanza di Wall Street dopo la crisi del 2008-2009 è stata un ingrediente fondamentale nel dare il via al progetto Bitcoin. L’utopia di una valuta completamente digitale che permettesse a cittadini e imprese in tutto il mondo di acquistare beni e ...
  • Dove si spostano gli uragani? La simulazione al computerDecember 5, 2017 Dove si spostano gli uragani? La simulazione al computer Dopo si spostano gli uragani? Sappiamo che le simulazioni del supercomputer, combinate con i dati dei satelliti della Nasa, migliorano la nostra comprensione scientifica inerente a specifici processi chimici, fisici e biologici. Il Goddard Earth Observing System (GEOS) &e...
  • Miur e Fastweb puntano sul crowdfunding per una scuola più innovativa e digitaleDecember 21, 2017 Miur e Fastweb puntano sul crowdfunding per una scuola più innovativa e digitale Al via Fastweb4School una call dedicata ai “makers” delle scuole italiane che premierà con un co-finanziamento del 50% i progetti presentati in crowdfunding   Il Ministero dell’Istruzione e Fastweb promuovono la cultura dell’innovazione tra i banchi di scuola ...
  • Audi, la nostra prova dei veicoli a metanoJanuary 19, 2018 Audi, la nostra prova dei veicoli a metano Oltre 2mila metri di altezza, 11 gradi sotto zero, dieci chilometri fatti con le racchette da neve ai piedi tra San Cassiano e il rifugio Fanes. Non sentiamo più le gambe, ma ne è valsa la pena: in attesa di provare la nuova Audi A5 g-tron, ultima arrivata della casa tedesca tra le ...
  • Un crowdfunding per la scuola digitaleDecember 19, 2017 Un crowdfunding per la scuola digitale A ogni scuola che raccoglierà con il crowdfunding il 50% del budget per un progetto digitale, Fastweb erogherà il restante 50%, fino ad un massimo di 10mila euro per iniziativa. E’ quanto prevede l’iniziativa Fastweb4School lanciata dal Ministero dell’Istruzione, ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *