L’idea è quella di fare della Repubblica di San Marino il primo Stato d’Europa, e fra i primi al mondo, ad avere una rete mobile 5G. C’è anche questo alla base dell’accordo fra Telecom e la Repubblica di San Marino che sarà firmato oggi e che permetterà a Tim di avviare la sperimentazione (con avvio commerciale già da fine 2018) – sul territorio della Repubblica del Titano – di quella che è attesa come un’evoluzione e anche una rivoluzione nel mondo delle telecomunicazioni mobili.
Si parla infatti di una tecnologia che dovrebbe consentire una velocità di 20 Gigabit al secondo in download su rete mobile (mentre oggi siamo al massimo sugli 800 Mbps quando si parla di 4,5G) e tempi di latenza di 4 millisecondi. Dalla chirurgia a distanza all’Internet delle cose (IoT) con i suoi oggetti connessi, all’energia (contatori e lampioni intelligenti), all’automotive (in futuro le auto senza guidatore e in un primo momento sensori per il traffico), fino a Industry 4.0 (automazione industriale high tech al massimo livello), gli ambiti di utilizzo sono molteplici. Sarà un’evoluzione dell’Lte, ma anche una rivoluzione perché più che alla connessione delle persone o di persone e oggetti, il 5G sarà basilare per far dialogare gli oggetti. Secondo Accenture entro il 2020 il mercato globale del 5G potrebbe valere 150 miliardi di dollari, permettendo fino a 3 milioni di nuovi posti di lavoro solo negli Usa. Ericsson nel suo ultimo Mobility Report parla di mezzo miliardo di abbonamenti e una copertura del 15%

Articoli correlati

  • L’auto elettrica in Europa e le performance dei Big in Borsa. La mappaMay 5, 2017 L’auto elettrica in Europa e le performance dei Big in Borsa. La mappa Tesla supera il valore di Ford a Wall Street, raddoppia i ricavi ma aumenta le perdite. Uno dei paradossi dei mercati (quello delle auto e quello delle azioni) è che per esempio General Motors dispone di un’auto elettrica – la Bolt – che costa ai clienti americani pi...
  • Minerv Biorecovery, la bioplastica che mangia il petrolio è realtàJune 6, 2017 Minerv Biorecovery, la bioplastica che mangia il petrolio è realtà (Foto: Getty)Si chiama Minerv Biorecovery ed è una bioplastica che permette di eliminare in tre settimane, e in modo naturale, l’inquinamento da idrocarburi in ambiente marino. Lo ha messo a punto la spa Bio-on, attiva appunto nel settore della bioplastica, che ha appena presentato l...
  • Come accedere al nuovo YouTube: più lineare e veloce, con la Modalità ScuroMay 3, 2017 Come accedere al nuovo YouTube: più lineare e veloce, con la Modalità Scuro “Semplicità, coerenza, bellezza”: queste le tre direttrici sulle quali YouTube ha studiato il nuovo design della piattaforma, annunciato ieri. Si tratta di un’anteprima riservata a un numero ristretto di utenti nel mondo, al quale però può accedere chi vuole...
  • Rivoluzione BMW, le auto si comprano onlineJune 19, 2017 Rivoluzione BMW, le auto si comprano online Un passo importante per BMW: da oggi alcune delle sue automobili si possono acquistare solo online. Il gruppo, costruttore leader mondiale di auto e moto premium, ha infatti lanciato un nuovo canale di vendita digitale dedicato alla i3, su cui sono disponibili in esclusiva le prime due versioni d...
  • Siamo stati a vedere dove Facebook conserva i tuoi dati: al fresco, ai confini del Circolo Polare ArticoJune 30, 2017 Siamo stati a vedere dove Facebook conserva i tuoi dati: al fresco, ai confini del Circolo Polare Artico Luleå (Svezia) — Cosa succede agli hard drive arrivati a fine vita (o malfunzionanti) dei server dell’immenso data center di Facebook nella Lapponia svedese? È curioso come in un piccolo mondo votato alla digitalizzazione, tutte le fondamenta siano estremamente concrete e...
  • Quanto porno si trova online?May 19, 2017 Quanto porno si trova online? (Foto: MANJUNATH KIRAN / Stringer / Getty Images)Una domanda da un milione di dollari: quanto, di tutto l’internet, riguarda il porno? Quasi tutto? Meno di quanto sembri, o un giorno qualcuno dirà “Qui, una volta, era tutto porno”? Una delle difficoltà principali r...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *