(Foto: Dell)Brutte notizie per chi, qualche anno fa, si è fatto prendere dall’entusiasmo e si è regalato un bel 2-in-1 con sistema operativo Windows. Come riscontrato da numerosi utenti e riportato da ZDNet, l’ultimo grande aggiornamento del sistema operativo in fase di rilascio ormai da aprile sembra essere incompatibile con i non più recentissimi 2-in-1 dotati di processore Intel Atom Clover Trail.
I gadget in questione sono prodotti particolari: messi in commercio tra il 2013 e il 2015, i loro punti di forza erano ingombro minimo, consumo energetico particolarmente contenuto e una versione di Windows finalmente pensata per l’utilizzo su schermi touch: Windows 8. Con il lancio di Windows 10 Microsoft ha aggiornato gratuitamente anche questa schiera di tablet, ma evidentemente il processore al loro interno non è rimasto al passo con le migliorie che la casa di Redmond ha continuato ad apportare al suo software: tentare di installare il Creators Update dà come risultato un errore di incompatibilità del software.
La vicenda rischia di rivelarsi un boomerang in termini di immagine per la casa di Redmond. Allo stato attuale infatti i 2-in-1 in questione sono fermi all’Anniversary Update, l’aggiornamento dello scorso luglio che a inizio 2018 non sarà più supportato neanche con correzioni di stabilità e sicurezza, lasciando allo sbaraglio prodotti vecchi di appena 3-4 anni. I consumatori coinvolti in questa situazione non saranno moltissimi, ma se Microsoft vuole impedire di renderli comprensibilmente nervosi ha due strade: lavorare con Intel su nuovi driver che rendano i processori Atom Z2760, Z2520, Z2560 e Z2580 compatibili

Articoli correlati

  • Paint di Microsoft non muore davvero: diventa un’app scaricabileJuly 25, 2017 Paint di Microsoft non muore davvero: diventa un’app scaricabile Succede sempre così (più o meno): quando una cosa rischia di sfuggirti dalle mani, la vuoi indietro. Anche se sono anni che te ne lamenti e ci fai pure dell’ironia sopra (siete stati visti, maestri del disegno e dell’editing ad alti livelli). Il copione si è ripet...
  • Microsoft, stop agli aggiornamenti scaricati di nascostoAugust 25, 2017 Microsoft, stop agli aggiornamenti scaricati di nascosto A partire dalla metà del 2015 più o meno ogni utente Windows sulla faccia del pianeta è venuto a sapere che Microsoft aveva pronto un aggiornamento all’ultima versione del suo sistema operativo, Windows 10. Le proposte di upgrade gratuito si manifestavano sui PC sotto f...
  • Microsoft potrebbe presto presentare nuovi SurfaceSeptember 8, 2017 Microsoft potrebbe presto presentare nuovi Surface (Foto: Microsoft)Dopo il lancio, a fine primavera, di Surface Studio e Surface Laptop, Microsoft potrebbe avere in serbo ancora qualche tablet, PC o notebook per la fine dell’anno. Il numero uno della divisione Surface, Panos Panay, prenderà infatti la parola nel corso di un eve...
  • Dell presenta il primo portatile 2-in-1 da 17 polliciAugust 30, 2017 Dell presenta il primo portatile 2-in-1 da 17 pollici Con Dell il trasformismo tecnologico fa un bel passo avanti. Non parliamo di strane combinazioni e ibridi, ma del nuovo Inspiron 7000, il primo 2-in-1 che arriva alla bellezza di 17 pollici. Disponibile in diverse configurazioni, a bordo può offrire cpu Intel Core i7 di ottava generazione ...
  • Microsoft abbandona Windows Phone 8.1July 12, 2017 Microsoft abbandona Windows Phone 8.1 (Foto: Lorenzo Longhitano)L’11 luglio 2017 è terminato ufficialmente il supporto di Microsoft a un prodotto sul quale aveva puntato forte negli scorsi anni: Windows Phone, la prima declinazione per smartphone dell’era moderna del suo sistema operativo. Dalla data di rilascio de...
  • 711 milioni di credenziali di posta elettronica pubblicate online. C’è anche la tua?September 6, 2017 711 milioni di credenziali di posta elettronica pubblicate online. C’è anche la tua? (foto: Getty Images)Un server olandese ospita una raccolta di 711 milioni di account di posta elettronica consultabili pubblicamente, quindi senza nessuna protezione. Ignoti gli autori di questa gigantesca collezione che, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe stata effettuata solo per inv...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *