(foto: Nasa)La corsa allo Spazio sembra pronta a spostarsi in Oriente. E se l’obbiettivo principale resta quello di sempre, la Luna, i protagonisti invece sono tutti nuovi: Cina e Giappone. Le due nazioni hanno infatti deciso di lasciar trapelare, a poche settimane di distanza tra loro, l’intenzione di portare nuovamente l’uomo a calpestare il suolo lunare. Ha iniziato la Cina, che all’inizio del mese ha parlato di una missione umana sul satellite entro il 2036, all’interno di un ambizioso progetto di studio ed esplorazione della Luna che si snoderà per il prossimo decennio. A fargli eco è ora la Jaxa, l’agenzia spaziale giapponese, che ha appena risposto annunciando un proprio piano per portare gli astronauti del Sol Levante sul solo lunare intorno al 2030.
Come confermato dalla stessa Jaxa, è la prima volta che l’agenzia pianifica una missione così ambiziosa, che preveda di inviare astronauti oltre l’orbita della stazione spaziale internazionale. Il piano, raccontato da fonti giapponesi all’Afp, inizia dalla partecipazione ad un’altra missione ambiziosa: la costruzione di una stazione spaziale nell’orbita lunare, annunciata dalla Nasa per il 2025. Se tutto andrà come sperato, la Nasa e i partner internazionali che si uniranno al progetto avranno così l’opportunità di studiare il nostro satellite da vicino, e un comodo punto d’appoggio da cui inviare missioni robotiche e umane sulla Luna.
Ed è proprio questo il piano giapponese: unendosi al progetto e condividendo le proprie tecnologie, la Jaxa spera di ottenere una finestra di lancio privilegiata per mandare gli astronauti giapponesi sul suolo lunare.

Articoli correlati

  • Stasera Marte sarà alla minima distanza da noi. Ecco dove guardareJuly 31, 2018 Stasera Marte sarà alla minima distanza da noi. Ecco dove guardare (Foto: Nasa)Marte non vuol smettere di far parlare di sé. Solamente alcuni giorni fa, infatti, è arrivata la straordinaria e tanto attesa scoperta dei ricercatori italiani dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), Agenzia spaziale italiana (Asi), Università di Roma...
  • C’è ghiaccio sui poli della LunaAugust 21, 2018 C’è ghiaccio sui poli della Luna (foto: Nasa)Tanti pallini blu, concentrati in prossimità dei poli, all’ombra dei crateri, nelle zone più fredde della Luna. Tutti quei pallini in evidenza nelle foto appena diffuse dalla Nasa corrispondono a tutte le zone in cui è presente ghiaccio sui poli lunari. La p...
  • Se la Luna è più calda è colpa degli astronautiJune 12, 2018 Se la Luna è più calda è colpa degli astronauti (foto: Nasa)Perché il suolo lunare si è scaldato? Gli scienziati se lo sono chiesti per decenni e ora il mistero è stato svelato. In uno studio appena pubblicato sul Journal of Geophysical Research: Planets, i ricercatori della Texas Tech University hanno concluso che la resp...
  • Una donna fa causa alla Nasa per tenersi una fiala di polvere dalla LunaJune 14, 2018 Una donna fa causa alla Nasa per tenersi una fiala di polvere dalla Luna Una causa federale (forse) deciderà se i privati cittadini possono possedere materiale dalla Luna. Laura Cicco, una donna del Tennessee, sostiene di aver ricevuto in dono da Neil Armstrong in persona (quasi 50 anni fa) una fiala contenente polvere lunare e, per paura che le venga confiscat...
  • In passato la Luna sarebbe stata abitabileJuly 23, 2018 In passato la Luna sarebbe stata abitabile (Foto: Nasa)In questi giorni la Luna non smette proprio di far parlare di sé. Mentre infatti, siamo in attesa per il 27 luglio prossimo, quando potremo finalmente ammirare l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo, ora si ipotizza che sul nostro satellite ci potesse essere...
  • La leggenda di Marte grande come la LunaJuly 28, 2018 La leggenda di Marte grande come la Luna (foto: NASA/JPL-Caltech)La notte del 27 luglio, nonostante le anticipazioni, le forze del cosmo non sono riuscite a distruggere la Terra e hanno offerto un bello spettacolo. Marte si trovava in opposizione, cioè è allineato con la Terra e il Sole, e non era così&nbs...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *