Come sarà il negozio del futuro? Come scopriremo, sceglieremo e pagheremo i beni di consumo quando la trasformazione digitale arriverà nel supermercato o nella buotique di moda? Per provare a rispondere a queste domande – ma soprattutto per favorire e accelerare il cambiamento – è stato inaugurato oggi, a Milano, l’Accenture customer innovation network (Acin), il più ampio hub Accenture dedicato ai settori del commercio, dove è possibile toccare con mano soluzioni tecnologiche che cambieranno il nostro modo di fare acquisti. In tutti i settori: dalla moda ai beni di consumo. Il centro fa parte di un network più ampio, con poli a Bangalore, Chicago, Manila e Singapore.
Dai social media all’intelligenza artificiale: nel nuovo ambiente è possibile esplorare la frontiera dei nuovi servizi digitali pensati per il consumatore nativo digitale. Un luogo, quindi, dove si cercano soluzioni per le grandi sfide che attendono le aziende.
Il centro mette in pratica l’idea di Open Innovation. Forte dell’esperienza di Accenture nei settori moda, retail e beni di consumo, l’Acin permette ai propri clienti di accedere a un ecosistema di innovazione che riunisce start-up,esperti, università e partner tecnologici.
Presso l’Accenture customer innovation network le aziende possono intraprendere un percorso di innovazione in cui ripensare gli attuali modelli di business e l’esperienza del consumatore.
«L’Acin di Milano – spiega Angelo D’Imporzano, senior managing director di Accenture, responsabile consumer goods & retail per Europa e America Latina – è in grado di supportare le organizzazioni che cercano di guadagnare competitività, mettendole in connessione con il più ampio ecosistema

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *