(Foto: AFP/Getty Images)Pensavamo ci avessero lasciato in eredità caratteri facciali, segni di malattia, il loro guardaroba e addirittura alcuni tatuaggi, ma non il loro materiale genetico. Ma ci sbagliavamo. Ora, infatti, un team di ricercatori del Max Planck Institute di Jena, dell’università di New York e di quella di Tubinga è riuscito a prelevare, sequenziare e analizzare il dna di ben 93 mummie egiziane. I risultati, apparsi su Nature Communications, descrivono così la storia dell’antico Egitto, dimostrando come secoli di commercio e conquiste abbiano cambiato sorprendentemente i geni degli abitanti del Nilo: mentre gli antichi egizi erano strettamente legati alle popolazioni antiche del Medio Oriente e alle popolazioni neolitiche della penisola anatolica e dell’Europa, nei moderni egiziani si trovano invece interazioni con le popolazioni africane sub-sahariane, assenti completamente ai tempi dei faraoni.
Finora, estrarre il dna dalle mummie era considerato dalla comunità scientifica particolarmente difficile, soprattutto per il clima caldo, i livelli elevati di umidità e alcune sostanze chimiche utilizzate per la mummificazione, fattori che contribuiscono a degradare il dna. E sebbene questa non sia la prima analisi condotta sul dna antico delle mummie egizie, questa ricerca si è servita di tecniche di sequenziamento di nuova generazione e dell’uso di metodi di autenticità per garantire l’origine antica dei dati ottenuti, rendendoli veramente affidabili.
“Il nostro scopo era capire se le conquiste di Alessandro Magno e di altre potenze straniere avessero avuto un impatto genetico sulla popolazione egiziana”, spiega Johannes Krause, del Max Planck Institute. Il team di ricerca è così partito da 151

Articoli correlati

  • La strana forma della cometa di Rosetta, perfetta per generare esplosioniMay 28, 2018 La strana forma della cometa di Rosetta, perfetta per generare esplosioni (foto: ESA/Rosetta/NAVCAM, CC BY-SA IGO 3.0)La strana forma della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko sarebbe responsabile delle molte esplosioni di gas e polveri, durante ogni mattina, ovvero quando i raggi del Sole colpiscono la sua superficie. A scoprirlo è stato un team di ricercatori del...
  • La nascita di un pianeta catturata in un’immagineJuly 4, 2018 La nascita di un pianeta catturata in un’immagine (foto: ESO/A. Müller et al. Il nuovo pianeta è il punto luminoso a destra del centro)Anche i pianeti nascono. Un gruppo di astronomi del Max Planck Institute for Astronomy ad Heidelberg, in Germania, ha catturato le immagini della formazione di un nuovo esopianeta, dunque esterno al ...
  • Come far esplodere una stellaMay 2, 2018 Come far esplodere una stella Tre mesi di lavoro degno di un gruppo di artificieri per veder esplodere davanti ai propri occhi una stella. È questo, metaforicamente parlando, il risultato portato a casa da un team di ricercatori dell’istituto astrofisico Max Planck di Garching, in Germania, che ha sviluppato...
  • Il Pride è una carnevalata? Solo se non siete mai stati liberiJune 22, 2018 Il Pride è una carnevalata? Solo se non siete mai stati liberi Alcune partecipanti al Pride di Roma dello scorso 9 giugno 2018 (foto: Getty)Nella notte fra il 27 e il 28 giugno 1969 la polizia fece irruzione in un locale del Greenwich Village di New York con la scusa di controllare la licenza per gli alcolici, ma gli avventori vennero ben presto intimid...
  • Nel curriculum di Giuseppe Conte ci sono delle bufale?May 22, 2018 Nel curriculum di Giuseppe Conte ci sono delle bufale? (Foto: NurPhoto/Getty Images)Da qualche ora sono arrivati i primi grattacapo per Giuseppe Conte, l’avvocato civilista e insegnante di diritto ritenuto al momento proiettato verso la presidenza del Consiglio di un governo sostenuto da Lega e Movimento 5 stelle. Il caso, p...
  • Che cos’è il Manhattanhenge a New York, il tramonto più spettacolare dell’annoMay 30, 2018 Che cos’è il Manhattanhenge a New York, il tramonto più spettacolare dell’anno (foto: Getty Images)A New York tutti con gli occhi puntati sul Manhattanhenge. Non si tratta di una serie televisiva o di uno spettacolo pirotecnico, ma di un tramonto. Tuttavia, non si tratta di un tramonto qualsiasi, ma raro e speciale: il Sole muore dietro l’orizzonte che in questo ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *