Dal tweet con refuso di Trump, i migliori meme di Covfefe

I migliori Covfefe della nostra vita. Il refuso del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump è il generatore di meme più potente dell’ultimo mese (ma forse anche di più). Quando qui in Italia ancora la maggior parte delle persone doveva mettere il piede giù dal letto, da Washington, e più precisamente dall’account del presidente, parte un tweet:

Despite the constant negative press covfefe
Covche? Cosa avrà voluto dire? Coverage, cioè “copertura” (“Nonostante la costante copertura negativa della stampa”), molto probabilmente. Non importa: il tweet resta online ore, e gli utenti della rete danno il meglio di loro stessi.
L’hashtag #Covfefe diventa trending topic nel giro di poco, tutti si interrogano su reconditi significati. Il dominio covfefe.com viene subito comprato (ben fatto!), e arriva subito la voce dedicata sullo Urban Dictionary.
C’è chi inventa che in russo la parola significherebbe “mi dimetto”.
Gli utenti su Twitter mettono in campo House of Cards, coreografie papapili (se “covfefe” fosse in una canzone, quale sarebbe?), gif con Obama che se la ride di gusto, Pokémon Go e, chicca delle chicche, uno scoop: ecco cosa ha detto Bill Murray sul finale di “Lost in Translation”.

Alla fine, dopo un bel po’ di ore dalla cancellazione del tweet, Trump coglie la palla al balzo: “Chi capisce il vero significato di Covfefe? Divertitevi!”.
Ci eravamo già divertiti moltissimo.

The post Dal tweet con refuso di Trump, i migliori meme di Covfefe appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • I giganti della tecnologia lottano ancora per la net neutrality?May 28, 2018 I giganti della tecnologia lottano ancora per la net neutrality? La battaglia per ottenere nuovamente le norme a favore della Net Neutrality (la neutralità di internet), spazzate dalla Federal Communications Commission (Fcc) a guida repubblicana, è ancora in piedi. E se sembra meno partecipata dai giganti della tecnologia è solo perch...
  • Amazon sospende centinaia di account Prime senza dare troppe spiegazioniApril 6, 2018 Amazon sospende centinaia di account Prime senza dare troppe spiegazioni Nel bel mezzo dell’ira funesta del presidente Donal Trump contro i danni che Amazon arrecherebbe all’economia statunitense, arriva un’altra tempesta. In questo caso si tratta degli utenti, che con l’hashtag #amazonclosed discutono della chiusura – inaspettata, dicono...
  • Gli artisti verificati potranno postare contenuti nei risultati di GoogleMarch 12, 2018 Gli artisti verificati potranno postare contenuti nei risultati di Google Quel che si dice “andare alla fonte”: Google aggiunge nei risultati di ricerca uno spazio dedicato agli artisti, nel quale possono veicolare le loro informazioni ufficiali direttamente ai fan. Nuovi contenuti, date dei tour, e altre informazioni utili, pubblicate per loro stessa mano....
  • I segreti dietro il successo di Amazon, Apple, Facebook e GoogleMarch 17, 2018 I segreti dietro il successo di Amazon, Apple, Facebook e Google Pubblichiamo di seguito un estratto del libro The Four: I padroni di Scott Galloway, edito da Hoepli. Il volume indaga le ragioni del potere e del successo dei cosiddetti Quattro Cavalieri, ossia Amazon, Apple, Facebook e Google.  ————————&mdas...
  • Kopel di WikiTribune al Wired Next Fest: “Ecco come aggiustare le fake news”May 26, 2018 Kopel di WikiTribune al Wired Next Fest: “Ecco come aggiustare le fake news” Non è un segreto che il livello di fiducia che il grande pubblico nutre nei confronti del mondo delle news come istituzione non sia esattamente alle stelle, da noi come altrove. Troppe le fonti che si contraddicono apertamente ed eccessivo il rumore di fondo dietro al quale le notizie si n...
  • Dal salva password alla sicurezza, 5 estensioni utili per ChromeMay 2, 2018 Dal salva password alla sicurezza, 5 estensioni utili per Chrome Riempire il proprio browser di estensioni inutili, scaricate in preda alla foga, non è mai una buona idea. Potrebbero rallentare le prestazioni, oltre che occupare spazio inutile. Quindi, a ognuno la sua, in base alle proprie esigenze, e ricordando di tenere d’occhio l’aspetto ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *