Sono PC con il cuore di smartphone, i laptop Windows 10 anticipati in queste ore al Computex da Microsoft e che arriveranno sul mercato entro fine anno. Realizzati da Asus, HP e Lenovo in collaborazione con il gruppo di Redmond, al loro interno non ci sarà un classico processore x86 di quelli prodotti da Intel o AMD, bensì una unità ARM normalmente destinata a smartphone e tablet — per la precisione il richiestissimo Snapdragon 835, prodotto da Qualcomm e al momento a bordo di alcuni dei telefoni più potenti disponibili sul mercato.
Usare un processore a basso consumo pensato per la mobilità consente di realizzare PC dall’elevata autonomia e connessi al 100% anche in standby, una strada che Microsoft aveva già tentato anni fa con il lancio del sistema operativo Windows RT. Allora non andò bene: il software non era compatibile le applicazioni scritte per i normali PC e il grande pubblico fini per snobbarlo in massa. Questa volta però le cose sono diverse: grazie sforzi degli sviluppatori Microsoft, Windows 10 potrà infatti far girare su questi prodotti anche le applicazioni normalmente compatibili solo con i processori x86.
La potenza di calcolo a disposizione di queste macchine non sarà esagerata, ma dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti, soprattutto se unita ai benefici di un PC connesso in 4G e capace di reggere per un’intera giornata. In alcune presentazioni preliminari Windows sembra gestire tranquillamente programmi come Photoshop e la suite Office, ma per avere un’idea più concreta delle potenzialità di questi gadget occorrerà metterci mano

Articoli correlati

  • HP rinuncia ai suoi piani per lo smartphone Elite x3October 9, 2017 HP rinuncia ai suoi piani per lo smartphone Elite x3 (Foto: Maurizio Pesce / Wired)Non troppi mesi fa la statunitense HP era finita sotto i riflettori per aver presentato al mondo Elite x3, uno smartphone con sistema operativo Windows capace di trasformarsi, previa collegamento di un apposito accessorio, in un vero e proprio laptop. L’idea in...
  • Svolta Microsoft: arrivano i primi pc Windows 10 con i chip Arm di QualcommDecember 6, 2017 Svolta Microsoft: arrivano i primi pc Windows 10 con i chip Arm di Qualcomm Una volta nei personal computer andava di moda, e dettava legge, il paradigma Wintel, e cioè l’associazione fra il sistema operativo Windows e i processori di Intel. A combattere l’egemonia del colosso di Santa Clara, nei chip per desktop e notebook, c’era Amd, anch&rsqu...
  • Microsoft abbandona Windows 10 Mobile. Manterrà solo il supporto utentiOctober 9, 2017 Microsoft abbandona Windows 10 Mobile. Manterrà solo il supporto utenti Windows 10 Mobile ci ha abbandonato. La versione per smartphone del sistema operativo ha chiuso definitivamente i battenti. Non sarà infatti sviluppato ulteriormente né saranno prodotti altri dispositivi in grado di caricarlo. La notizia arriva direttamente dal capo del mobile di Mi...
  • Microsoft è al lavoro su un tablet pieghevoleOctober 27, 2017 Microsoft è al lavoro su un tablet pieghevole I più nostalgici appassionati di tecnologia si ricorderanno di Courier, il tablet pieghevole immaginato da Microsoft nel lontano 2009 e mai venuto alla luce; un progetto intrigante, abbandonato per via di divergenze strategiche interne all’azienda. Ebbene nonostante la cancellazione ...
  • Chiude Project Tango, il programma per la realtà aumentata di GoogleDecember 18, 2017 Chiude Project Tango, il programma per la realtà aumentata di Google (Foto: Lenovo)Chi si ricorda di Project Tango? Lanciata nel 2014, l’iniziativa voluta da Google sarebbe dovuta servire a portare il mondo della realtà aumentata tra le mani di tutti. Il programma consisteva nel realizzare (in collaborazione) con produttori scelti) una serie di smartp...
  • Windows Hello si può ingannare con una foto (a infrarossi)December 22, 2017 Windows Hello si può ingannare con una foto (a infrarossi) Tempi duri per la reputazione delle soluzioni di riconoscimento facciale più diffuse. Dopo le critiche piovute recentemente su Face ID, anche il più datato Windows Hello è finito nell’occhio del ciclone in questi giorni per via di una ricerca realizzata e diffusa dalla...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *