Sette adulti su dieci usano Facebook ma possono rinunciarci facilmente

Una nuova indagine del Pew Research Center sugli adulti statunitensi rileva che Facebook e YouTube vincono a mani basse. Nulla di nuovo ma qualche indicazione rilevante per chi studia come contare sui social c’è. In primo luogo è vero come scritto nella trimestrale di Facebook che gli utenti passano meno tempo sul social network. Ma se guardiamo a questo sondaggio Facebook rimane la piattaforma principale per la maggior parte degli americani. Circa due terzi degli adulti statunitensi (68%) e circa tre quarti degli utenti accedono a Facebook ogni giorno. Ad eccezione di quelli di 65 anni e più, la maggioranza degli americani usa il social fondato da Mark Zuckerberg. Se quindi escludiamo la piattaforma di condivisione video di YouTube nessuno degli altri siti o app misurati in questo sondaggio è utilizzato da oltre il 40% degli americani.
E i giovani? A lungo si è detto e si è scritto, no a torto, che Fb era per i quarantenni mentre chi ha meno di trent’anni si muove su altri social (Instagram, Snapchat e Twitter). I giovani americani (specialmente quelli di età compresa tra i 18 ei 24 anni) si distinguono per abbracciare una varietà di piattaforme e utilizzarle frequentemente. In altre parole, sono onnivori e poco fedeli. Usano tutto. Con una preferenza per Instagram e Snapchat. Circa il 78% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni utilizza Snapchat e una considerevole maggioranza di questi utenti (71%) visita la piattaforma più volte al giorno. Allo stesso modo, il 71% degli americani in questo gruppo di

Articoli correlati

  • La mappa delle social app. Whatsapp batte FacebookAugust 15, 2018 La mappa delle social app. Whatsapp batte Facebook Comscore stima che in media oltre il 60% del tempo speso online avviene in mobilità (in Italia 62%) e che oltre l’80% dei minuti di navigazione da dispositivo mobile è attribuibile all’uso di app (in Italia siamo all’87%). Come dire, tutto passa dallo smartphone or...
  • Chi arriva e chi parte: i flussi migratori spiegati beneJuly 5, 2018 Chi arriva e chi parte: i flussi migratori spiegati bene Con i dovuti su e giù, negli ultimi anni emerge una tendenza chiara: diminuisce il numero di immigrati in Italia, aumenta il numero di emigrati dall’Italia verso l’estero. Secondo i dati resi disponibili dall’OCSE nel suo International Migration Database intorno al 2...
  • Laurea, università e lavoro. Dove si guadagnerà di più?July 15, 2018 Laurea, università e lavoro. Dove si guadagnerà di più? La lauree non sono per nulla tutte uguali, anzi. Secondo i risultati dell’ultima indagine Alma Laurea, una delle migliori fonti in Italia per capire come stanno le cose, dal punto di vista lavorativo non andiamo troppo lontani dal vero nel dire che quasi sempre le lauree scientifiche p...
  • Le lauree non sono tutte uguali. Dove conviene studiare e chi guadagnerà di più?July 13, 2018 Le lauree non sono tutte uguali. Dove conviene studiare e chi guadagnerà di più? La lauree non sono per nulla tutte uguali, anzi. Secondo i risultati dell’ultima indagine Alma Laurea, una delle migliori fonti in Italia per capire come stanno le cose, dal punto di vista lavorativo non andiamo troppo lontani dal vero nel dire che quasi sempre le lauree scientifiche p...
  • Negli Usa crescono le morti per overdose. Nel mirino la droga legaleJune 7, 2018 Negli Usa crescono le morti per overdose. Nel mirino la droga legale Negli Stati Uniti cresce il consumo di droga è sempre più un problema. Aumentano i decessi per overdose, aumenta la preoccupazione degli americani, di pari passo con le dichiarazioni agguerrite contro i trafficanti e le pene più severe per lo spaccio evocate da Donald Trump. ...
  • La maggior parte degli atenei italiani si trova nel Nord. Ecco dove studiareJuly 13, 2018 La maggior parte degli atenei italiani si trova nel Nord. Ecco dove studiare Certo non è l’unico aspetto che conta, ma sarebbe strano far finta che la laurea non serva anche a renderci la vita più facile nella ricerca di un lavoro. Già di base averla aiuta molto, perché chi ha questo titolo lavora più spesso  e in generale con...

Continua a leggere