Sono 135 le Ico che si sono sfidate nell’ambito di un contest internazionale, il primo di questo genere, che giovedì a Lugano sceglierà la migliore offerta iniziale di valuta, la forma innovativa per raccogliere fondi per idee e startup in ambito blockchain e criptovalute. In palio c’è un premio di un milione di dollari per i vincitori, a cui sarà anche garantita la quotazione presso una delle tre maggiori piattaforme globali.La prima edizione della Icorace, organizzata da Eidoo, startup attiva come wallet per criptovalute, insieme alla sua piattaforma Ico Engine, ha visto in lizza 135 Ico da 38 paesi di tutti i continenti, con il testa la Svizzera con 35 candidati, seguita da Gran Bretagna (13) e Singapore (9), comprese alcune che hanno già raccolto fondi tramite private sale. Anche l’Italia è presente con due Ico. Le candidate sono già state scremate con la scelta delle quindici finaliste che mercoledì saranno ridotte a cinque, le quali si sfideranno giovedì nel primo evento di questo genere per le Ico. Alla vincitrice sarà assegnato un premio di 600mila dollari, alla seconda 300.000 e 100.000 alla terza.All’evento sarà anche presentato Wallem, una nuova app simile a Pokemon Go con la quale catturare token in giro per le città.

Articoli correlati

  • Boom di investimenti in blockchain: già superato a inizio 2018 l’intero anno scorsoMay 21, 2018 Boom di investimenti in blockchain: già superato a inizio 2018 l’intero anno scorso Anche se il Bitcoin e le altre criptovalute non sono più sotto i riflettori per le loro performance finanziarie, il settore della blockchain non sembra perdere smalto. Anzi, gli investimenti nella tecnologia alla base delle critpovalute continuano a ritmi mai visti. Solo il venture capita...
  • Una finta Ico insegna a non farsi truffare dai furbetti delle criptovaluteMay 18, 2018 Una finta Ico insegna a non farsi truffare dai furbetti delle criptovalute (Foto: screenshot del sito Web HoweyCoins.com)Sembra un’occasione da non lasciarsi sfuggire: una nuova criptovaluta e guadagni assicurati. Peccato sia tutto finto. Sì, perché l’HoweyCoins non esiste. È una criptovaluta finta. È finta la Initial coin of...
  • Startup, nasce il fondo Indaco Venture. In dote 130 milioniApril 30, 2018 Startup, nasce il fondo Indaco Venture. In dote 130 milioni Le startup italiane hanno bisogno di ossigeno per crescere e diventare scaleup. Il nostro Paese, con le sue 135 scaleup italiane legate all’ICT e 970 milioni raccolti arranca dietro a numeri europei ben più importanti, tanto che si posiziona all’undicesimo posto. L’Europ...
  • Banca d’Italia, le criptovalute di prima generazione possono aiutare la stabilità finanziaria. Il fintech in Italia deva fare sistemaApril 6, 2018 Banca d’Italia, le criptovalute di prima generazione possono aiutare la stabilità finanziaria. Il fintech in Italia deva fare sistema “Le criptovalute (o cripto-asset) di prima generazione, come i bitcoin, potrebbero evolvere e contribuire in futuro alla stabilità finanziaria”. Lo ha affermato ieri a Milano il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, a un convegno organizzato dall’Uni...
  • La blockchain può insidiare il potere di Airbnb?May 29, 2018 La blockchain può insidiare il potere di Airbnb? Immaginate una Airbnb con zero commissioni e completamente democratica. La piattaforma non è controllata da un colosso della Silicon Valley ma offerta gratuitamente a chiunque abbia accesso a internet. Se qualcosa va male, non c’è bisogno di aspettare la risposta di un servizi...
  • SenseTime, la Cina batte tuttiApril 10, 2018 SenseTime, la Cina batte tutti Il suo nome è SenseTime e da qualche giorno è la piattaforma di Intelligenza artificiale (Ia) più ricca del mondo. La società creata nel 2014 dal cinese Xiolan Xu, ha ideato una tecnologia per il riconoscimento facciale che è piaciuta così tanto da convi...

Continua a leggere