La sim Iliad messa alla prova, dall’acquisto alla connessione

(Foto: Lorenzo Longhitano)Sicuramente l’offerta messa sul piatto in questi giorni dall’operatore telefonico francese Iliad un primo obiettivo l’ha raggiunto: sta facendo discutere e chiacchierare migliaia di consumatori in cerca di condizioni più vantaggiose per telefonare e collegarsi a Internet dal proprio cellulare. Proprio le condizioni vantaggiose dell’offerta (5,99 euro al mese per 30 gb di traffico dati e chiamate e sms illimitati) hanno portato i più scettici a dubitare della buona fede dell’operatore; per questo motivo abbiamo provato a fugare più dubbi possibile munendoci di una sim e mettendola alla prova.
(foto: Lorenzo Longhitano)La procedura
Le attivazioni delle sim avvengono in due modi: tramite il sito internet dell’azienda, dove si può ordinare una scheda per riceverla via posta a pochi giorni dalla sottoscrizione, oppure tramite Simbox — semplici totem disseminati in varie località del Paese e dotati di grandi schermi touch e di un terminale per il pagamento con carta di credito o Bancomat; noi abbiamo scelto la seconda soluzione. La nostra postazione faceva parte di un blocco di quattro totem posizionati all’interno di un centro commerciale, ma in sostanza è identica a quelle in dotazione nei negozi dedicati e allestiti dall’operatore. Nonostante la coda inesistente (complice anche l’orario mattutino) i totem erano comunque piuttosto frequentati dai passanti, e in ogni caso controllati a vista da un addetto pronto a chiarire i dubbi dei potenziali clienti e a guidarli nella procedura.
(Foto: Lorenzo Longhitano)Ottenere la sim da uno dei totem appositi richiede pochi minuti. Il sistema chiede innanzitutto se si desidera conservare il

Articoli correlati

  • Iliad, occhio ai costi imprevistiJuly 2, 2018 Iliad, occhio ai costi imprevisti L’operatore francese Iliad non smette di far parlare di sé, vuoi per il quantitativo di persone già passate ai suoi servizi, vuoi per ragioni meno piacevoli come i problemi emersi nel corso degli ultimi giorni. Alle porte del weekend appena conclusosi, gli utenti che si sono l...
  • Iliad, dall’attivazione alla segreteria: la guida per chi diventa clienteJune 7, 2018 Iliad, dall’attivazione alla segreteria: la guida per chi diventa cliente (Foto: Lorenzo Longhitano)Ci sono due categorie di persone tra coloro che in questi giorni si stanno interessando alle vicende dell’operatore telefonico Iliad appena sbarcato in Italia. Gli attendisti, che stanno aspettando di capire come si comporti la rete in tutto il Paese anziché...
  • Cina nuovo centro dell’ecommerce. Solo un 4% di aziende italiane è già làMay 11, 2018 Cina nuovo centro dell’ecommerce. Solo un 4% di aziende italiane è già là Crescita a doppia cifra per il mercato dell’ecommerce italiano. Sguardo alla Cina, che sta diventando il mercato più promettente. E focus sul canale mobile, che ha soppiantato il traffico internet da desktop. Sono questi alcune delle previsioni sull’andamento del commercio elet...
  • Ecommerce, l’Europa ha inventato un reclamo online se hai problemi. Ma pochi lo sannoJuly 9, 2018 Ecommerce, l’Europa ha inventato un reclamo online se hai problemi. Ma pochi lo sanno Uno degli ultimi reclami sull’ecommerce finiti sulla scrivania dell’avvocato Alessandro Bruni a Roma è arrivato dalla Spagna. Qualche mese fa un utente si iscrive a una piattaforma italiana di streaming di sport. Il sito scala i soldi ma, quando l’abbonato si connette per...
  • Decreto dignità, quanto incassa ogni anno l’Italia dal gioco d’azzardoJuly 3, 2018 Decreto dignità, quanto incassa ogni anno l’Italia dal gioco d’azzardo Lo Stato italiano ha un rapporto controverso con il gioco d’azzardo. Da un lato finanzia campagne contro la ludopatia, dall’altro guadagna dalla diffusione di giochi e scommesse. E nessuno Stato europeo incassa quanto l’Italia dal gioco d’azzardo. Si legge nell’ultim...
  • Bayer-Monsanto, nozze da 63 miliardi tra i colossi dell’agricolturaJune 4, 2018 Bayer-Monsanto, nozze da 63 miliardi tra i colossi dell’agricoltura L’acquisizione si chiuderà il 7 giugno. Dopodiché Monsanto entrerà ufficialmente a far parte del gruppo Bayer. Questo vuol dire che scomparirà il marchio del gigante americano, noto per le sue sementi geneticamente modificate e i pesticidi, poiché sar...

Continua a leggere