(foto: Getty Images)La Corea del Nord è la più imponente potenza dell’hacking mondiale. Gli hacker sono istruiti dal Reconnaissance General Bureau, l’agenzia di intelligence nazionale che guarda all’estero, l’omologo della Cia americana. Quando sono pronti per l’impiego, gli hacker vengono dislocati fuori dai confini, di norma nei paesi che hanno le migliori infrastrutture internet e dai quali possono sferrare attacchi di ogni sorta lasciando il minore numero di tracce possibili senza potere essere accostati in modo certo a Pyongyang.
La situazione è stata ricostruita da Patrick Winn, reporter della rete radiofonica Public Radio International (Pri) di Minneapolis (Minnesota).
Reuters ha parlato di questo fenomeno un anno fa e, nel frattempo, non si è mai avuta la certezza che gli attacchi siano stati sferrati su ordine della Corea del Nord, anche se i sospetti portano tutti alla capitale Pyongyang. Wired.com ne aveva parlato in tempi non sospetti, nel 2003, un’era geologica di internet fa.
Per la Corea del Nord l’hacking è strategico e in eterno divenire, tant’è che dalle campagne malware i collettivi di hacker di stato hanno spostato sempre di più il focus sulle banche.
Collettivi, al plurale, perché i gruppi sono diversi. Ci sono molteplici unità, battaglioni di cyber soldati, tra cui spiccano le più famose, ovvero l’Unità 110, l’Unità 121 (nota anche con il nome di Lazarus) e l’Unità 180. Gruppi che agiscono a volte ognuno per sé e altre volte di concerto. Secondo l’Australian Strategic Policy Institute il regime impiega almeno 1.700 hacker, a cui si vanno aggiunte 5.000 persone di supporto.
Da Lazarus e WannaCry

Articoli correlati

  • Ospedali sotto assalto. Nel mirino macchine ai raggi X   e  risonanza magneticaMay 7, 2018 Ospedali sotto assalto. Nel mirino macchine ai raggi X e risonanza magnetica I cyber criminali si stanno specializzando nell’attacco alla Sanità e mirano anche alle macchine a raggi X o per le risonanze magnetiche. Lo segnala un recente rapporto di Symantec e dà bene la cifra di come stia evolvendo il problema della cyber security nel settore sanitari...
  • Cybersecurity: a settembre nuova piattaforma di Assolombarda con Polizia PostaleJune 1, 2018 Cybersecurity: a settembre nuova piattaforma di Assolombarda con Polizia Postale Un’occhiata allo schermo. La rapida lettura del messaggio di allarme. L’utilizzo immediato della “patch” allegata per proteggersi. Sulla strada della cyber security la nuova piattaforma varata da Assolombarda in collaborazione con la Polizia postale rappresenta un passo i...
  • Ecco Ursnif, il malware bancario che ruba le chiavi per accedere ai conti correnti onlineJune 13, 2018 Ecco Ursnif, il malware bancario che ruba le chiavi per accedere ai conti correnti online Si chiama Ursnif e ha fatto già ingenti danni nel settore dell’home banking. È il nuovo malware scoperto in queste ore dai ricercatori di CybSec Enterprise, azienda italiana che si occupa di cyber sicurezza. Secondo le prime informazioni, Ursnif è un software malevolo ...
  • 8 foto per celebrare la Giornata mondiale del rifugiatoJune 20, 2018 8 foto per celebrare la Giornata mondiale del rifugiato Con il termine rifugiato s’intende giuridicamente colui che è stato espulso o è fuggito dal proprio paese d’origine a causa di discriminazioni politiche, razziali, religiose, per una guerra, o in quanto appartenente a una categoria sociale perseguitata e trova asilo in u...
  • La Banca d’Italia studia i nostri tweet per prevedere l’inflazioneMarch 26, 2018 La Banca d’Italia studia i nostri tweet per prevedere l’inflazione (Foto: Banca d’Italia)Prevedere che piega prenderà l’inflazione consultando anche Twitter. O che aria tirà tra chi ha depositi in banca. Se i social network sono una delle piazze in cui la gente si ritrova e scambia opinioni, per una banca centrale sono una fonte di i...
  • Fastweb punta sulla trasparenzaMarch 26, 2018 Fastweb punta sulla trasparenza (Foto: pixabay.com)Nuovo capitolo, in casa Fastweb, nell’ambito dell’operazione #Nientecomeprima, lanciata nel 2017 per garantire ai clienti più trasparenza e fiducia nei costi, sia in ambito mobile che fisso, all’insegna del principio “quello che vedi è quel...

Continua a leggere