Mancava solo lui all’appello degli smartphone più attesi di questa prima metà dell’anno, e alla fine è arrivato: Htc U12+, anticipato da un mese di indiscrezioni, è stato annunciato in questi minuti dal gruppo taiwanese ed è pronto per sfidare gli avversari che Samsung, Huawei, Apple, OnePlus, Lg e via dicendo hanno presentato e messi in commercio negli ultimi mesi.
Nel look il telefono ricorda ancora vagamente il suo predecessore, ma risulta più compatto (misura ora 156,6 x 73,9 x 8,7-9,7 mm) e soprattutto come la variante 11+ di pochi mesi fa è stato finalmente dotato di un display panoramico in 18:9. Alla base non ci sono notch né tecnologia amoled, ma un pannello da 6 pollici e 2880×1440 pixel di risoluzione, realizzato con tecnologia lcd. A muovere Htc U12+ c’è invece il nuovo processore Snapdragon 845 accompagnato da 6 gb di ram e da 64 gb (espandibili tramite schede microsd) dedicati allo stoccaggio.
L’interfaccia Edge Sense, ovvero la possibilità di strizzare la scocca del telefono per accedere a funzionalità interne, è ripresa dal predecessore; la novità su Htc U12+ è che il sistema ora riconosce quale mano si sta usando e si può sfruttare con tocchi semplici o doppi per attivare non solo l’assistente vocale ma app e scorciatoie a piacimento. Altro gradito ritorno è il doppio altoparlante stereo Boomsound, che se resta simile a quello sentito in azione su Htc U11 potrebbe configurarsi ancora come il migliore della categoria. U12+ supporta inoltre l’audio ad alta risoluzione ed è dotato di

Articoli correlati

  • Xperia XZ2 è lo smartphone con la batteria miglioreApril 6, 2018 Xperia XZ2 è lo smartphone con la batteria migliore Chi cerca uno smartphone dalle prestazioni eclatanti e dall’autonomia insuperabile dovrebbe prendere in considerazione l’Xperia XZ2 di Sony: è questa la conclusione di uno studio di Strategy Analytics, indipendente ma commissionato dalla stessa Sony per comparare l’autono...
  • In Europa si vendono meno smartphone, ma crescono quelli cinesiMay 10, 2018 In Europa si vendono meno smartphone, ma crescono quelli cinesi Calano le vendite degli smartphone in Europa ma crescono i marchi cinesi, come Huawei e Xiaomi. Questo è, in estrema sintesi, il quadro emerso dal nuovo studio della società di ricerche di mercato Canalys. I risultati dell’ultimo trimestre (gennaio-marzo) fotografano l’i...
  • Il chip Snapdragon Xr1 potrebbe far svoltare realtà virtuale e aumentataMay 31, 2018 Il chip Snapdragon Xr1 potrebbe far svoltare realtà virtuale e aumentata Tra pochi mesi l’evoluzione di realtà aumentata e virtuale potrebbe subire un’accelerata improvvisa: lo ha anticipato Qualcomm con l’annuncio del suo ultimo chip, battezzato Snapdragon Xr1 ed espressamente pensato per visori e occhialini VR e AR. Stando alle promesse del...
  • Smartphone ancora in calo. Frena il mercato cinese. La causa? Poca innovazione e prezzi troppo altiMay 4, 2018 Smartphone ancora in calo. Frena il mercato cinese. La causa? Poca innovazione e prezzi troppo alti Scendono del 2,4%, nel primo trimestre del 2018, le vendite a livello mondiale dei telefonini intelligenti. Lo spedito, secondo le rilevazioni diffuse ieri dalla società di ricerca Idc, si è fermato a quota 336,1 milioni di unità e la flessione nel confronto anno su anno si ...
  • Quali sono gli smartphone più resistenti sul mercatoMay 23, 2018 Quali sono gli smartphone più resistenti sul mercato Dove lo trovo uno smartphone che non sia fragile come una scultura di cristallo? La domanda tormenta da anni chiunque non voglia trovarsi costretto a proteggere gadget dal design spettacolare con orride cover in silicone, ma la risposta non è semplice da dare. Ci ha provato Tom’s Gui...
  • Basta notch: Samsung e Lg lo sostituiscono con la vibrazioneJune 13, 2018 Basta notch: Samsung e Lg lo sostituiscono con la vibrazione (Foto: Lg)Che il notch piaccia o non piaccia, è diventato ufficialmente la novità del 2018 in ambito smartphone. Essential l’ha “inventato”, Apple l’ha reso un must e la maggior parte degli altri produttori si è poi accodata. Eppure qualcuno resiste e,...

Continua a leggere