A Fiesole: Giuliano Ghelli inedito.

Un autore attento alle trasformazioni artistiche e soprattutto sociale che interpreta in modo originale, favolistico, con il tempo surreale, con un tocco pop, l’affacciarsi dell’arte alla fruizione di massa.
La mostra “Giuliano Ghelli inedito. Gioco e forma in opere dal 1963 al 1983 nel clima fiorentino contemporaneo”, a cura di Mirella Branca, è ospite dal 7 aprile scorso fino a domani  20 maggio nella Sala del Basolato di Fiesole. L’artista toscano, scomparso nel 2014, quando in occasione di un’importante personale a Palazzo Panciatichi – sede del Consiglio regionale – aveva avuto il riconoscimento del Gonfalone d’argento, viene ricordato attraverso una cinquantina di opere, dagli esordi negli anni Sessanta, in cui abbracciò le tendenze pop dell’arte italiana ed internazionale dell’epoca, sino agli inizi degli anni Ottanta. Venerdì 11 maggio, nel mese della nascita di Ghelli, l’esposizione è stata aperta eccezionalmente sino alle ore 21 e l’intera piazza Mino è stata coinvolta in una festa a lui dedicata.
Siamo riusciti a fare un salto, a pochi giorni dalla chiusura ad una mostra, in un contesto suggestivo, che non propone il Ghelli maturo, più conosciuto, a cui negli ultimi anni sono state dedicate numerose mostre; quello, per intendersi, degli anni Duemila, celebre ad esempio per l’Esercito di terracotta ispirato al mausoleo cinese di Qin Shi Huang. Quello esposto a Fiesole è un Ghelli giovane, totalmente ‘inedito’, per gioco e forma, che guarda all’avanguardia italiana ed europea degli anni Sessanta e Settanta, produce quadri e oggetti che desteranno stupore e ammirazione e nei quali si sente già tutta

Articoli correlati

  • “Padiglione Europa”: a Venezia un’arte che guarda il patrimonio culturale del continenteSeptember 19, 2018 “Padiglione Europa”: a Venezia un’arte che guarda il patrimonio culturale del continente (Mirella Barberio, Periphéreia, speranze, riscatti delusioni, collera, olio su tela, cm. 80×100, 2015)                 Grande attesa per la rassegna lagunare, dal titolo Padiglione Europa che partirà il 16 Settembre fino al 26 Novembre ...
  • Autoritratti al Museo, il progetto artistico di Miriam ColognesiJuly 15, 2018 Autoritratti al Museo, il progetto artistico di Miriam Colognesi Nelle giornate di Sabato 16 e domenica 17 giugno 2018 le sale di Palazzo Ducale di Mantova si sono trasformate in un ideale set fotografico per accogliere il progetto artistico di Miriam Colognesi (Torino, 1968), dal titolo Autoritratti al Museo. L’appuntamento mantovano è il nuovo c...
  • “L’universo verde”. Alik Cavaliere a Milano.June 27, 2018 “L’universo verde”. Alik Cavaliere a Milano. ALIK CAVALIERE L’abete, 1967 – bronzo, acciaio, cm 59x86x78, base cm 32×34 Alik Cavaliere. L’universo verde Nel ventennale della scomparsa di Alik Cavaliere (Roma 1926 – Milano 1998), artista fra i maggiori della scultura italiana del secondo Novecento, Palazzo Reale...
  • Luciano e Marco Pedicini ‘METABOLISMO NAPOLETANO’July 8, 2018 Luciano e Marco Pedicini ‘METABOLISMO NAPOLETANO’ Lo scorso 9 giugno alle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale di Intesa Sanpaolo a Napoli, è stata inaugurata la mostra fotografica Metabolismo napoletano, che propone opere di Luciano e Marco Pedicini, affermati fotografi da anni impegnati a ritrarre tes...
  • GAUGUIN E GLI IMPRESSIONISTI. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard a Padova, Palazzo Zabarella.September 18, 2018 GAUGUIN E GLI IMPRESSIONISTI. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard a Padova, Palazzo Zabarella. (Pierre-Auguste Renoir: Ritratto di signora romena (Madame Iscovesco), 1877, Olio su tela, 41×33 cm.Ordrupgaard, Copenhagen © Ordrupgaard, Copenhagen. Photo: Anders Sune Berg) Mostra a cura di Anne-Birgitte Fonsmark. La mostra è organizzata da Ordrupgaard, Copenaghen, Fonda...
  • Silvia Camporesi e “Il bello della natura” a FerraraSeptember 24, 2018 Silvia Camporesi e “Il bello della natura” a Ferrara Ferrara sceglie di celebrare la bellezza e la meraviglia nella natura. Silvia Camporesi è presente con “Mirabilia. Il bello è nella natura” in concomitanza con “Courbet e il paesaggio” a Palazzo dei Diamanti alla galleria MLB-Maria Livia Brunelli – cura...

Continua a leggere