«Finora negli Stati Uniti si è saputo poco o nulla di quello che succedeva nel mercato italiano dell’innovazione ma ora la situazione potrebbero cambiare». A parlare è Lorenzo Franchini, fondatore di ScaleIT, l’evento-piattaforma nato per favorire l’incontro tra gli investitori internazionali e le migliori scaleup italiane e dell’Europa sud orientale. Di ritorno da un viaggio-missione negli Usa, Franchini ha infatti annunciato in esclusiva al Sole 24 Ore che alla prossima edizione dell’evento parteciperanno, per la prima volta, anche importanti fondi di venture capital americani: «Il nostro obiettivo – racconta il fondatore – è di portarne in Italia a ottobre almeno tre. Al momento ha già dato l’adesione il fondo di New York Insight Venture Partners, ma contiamo di annunciare nuovi nomi entro giugno visto che altri fondi hanno espresso il loro interesse per le scaleup italiane che abbiamo presentato loro».
A smuovere l’attenzione di realtà come Bessemer Venture Partners, FirstMark Capital, Stripes Group, Greycroft, U.S. Venture Partners, Lumia Capital, Bullpen Capital, Rubicon Venture Partners e Hof Capital – questi alcuni dei fondi incontrati durante la missione – sono state, come rivela lo stesso Franchini «diverse scaleup che hanno trovato spazio nelle precedenti edizioni di ScaleIT come, ad esempio, Beintoo, Tok.tv, BeMyEye, Motor K, Musement, e Shopfully». Si tratta di nomi che hanno in comune la capacità di aver aumentato in poco tempo la propria forza lavoro e la presenza sui mercati internazionali. Due caratteristiche che dovrebbero avere anche le scaleup che parteciperanno alla quarta edizione di ScaleIT che si svolgerà

Articoli correlati

  • Che cos’è la legge Mancino che il ministro Fontana vorrebbe abolireAugust 3, 2018 Che cos’è la legge Mancino che il ministro Fontana vorrebbe abolire Lorenzo Fontana, ministro per la Famiglia e la disabilità (Fabrizio Corradetti/LaPresse)A 25 anni dalla sua entrata in vigore, la legge Mancino torna sulla breccia dei media, questa volta perché il ministro per le Politiche per la famiglia Lorenzo Fontana ha proposto di cancellarla,...
  • A New York si può scegliere Gender X sui certificati di nascitaSeptember 13, 2018 A New York si può scegliere Gender X sui certificati di nascita Photo credit: Daniel Leal-Olivas/PA WireIl Consiglio comunale di New York ha approvato con forte maggioranza una modifica che permette di registrarsi all’anagrafe scegliendo, oltre ai canonici generi maschile e femminile, anche la voce Gender X. Possibilità estesa anche ai genitori c...
  • Iliad accelera, supera 1,5 milioni di clienti. E ora punta al 5GSeptember 4, 2018 Iliad accelera, supera 1,5 milioni di clienti. E ora punta al 5G (Foto: Lorenzo Longhitano)All’inizio di agosto è arrivato oltre 1,5 milioni di abbonati in Italia. Con investimenti per 164 milioni di euro. Iliad ha presentato oggi i conti del primo semestre del 2018. I primi che fanno luce sull’andamento del mercato italiano, dove la compagn...
  • Samsung Galaxy Watch arriva in Italia: quali sono i suoi rivaliSeptember 7, 2018 Samsung Galaxy Watch arriva in Italia: quali sono i suoi rivali (Foto: Lorenzo Longhitano)Dopo la presentazione avvenuta a fianco dello smartphone Galaxy Note 9, lo smartwatch Galaxy Watch di Samsung è pronto ad arrivare in Italia. Lo ha annunciato in queste ore la società insieme al prezzo del dispositivo, che sarà di 309 euro per la var...
  • “Genitore”, quando il termine è troppo ampio per l’orizzonte attualeAugust 13, 2018 “Genitore”, quando il termine è troppo ampio per l’orizzonte attuale È estate. Fa caldo. Condizioni ideali per il risorgere di un malinteso (sia detto con ottimismo): lo scandalo di genitore 1 e 2. Sono passati quasi 5 anni da quando la proposta dell’allora delegata ai diritti civili Camilla Seibezzi è stata vittima di un equivoco per...
  • Amazon è un operatore postale: multa da 300mila euro in ItaliaAugust 2, 2018 Amazon è un operatore postale: multa da 300mila euro in Italia Consegne per Amazon (Bartek Sadowski/Bloomberg)Amazon si comporta come un operatore postale. Ma senza avere l’autorizzazione per farlo in Italia. L’Autorità garante per le comunicazioni (Agcom) aveva avvertito il colosso dell’ecommerce lo scorso dicembre: quello che fa no...

Continua a leggere