I fattorini di Deliveroo (Getty Image – Rui Vieira/PA Wire)Deliveroo vuole rendere azionisti i suoi dipendenti diretti. La piattaforma di consegna di cibo a domicilio, che non è quotata in Borsa, ha deciso di concedere ai duemila lavoratori dipendenti una quota del gruppo nei 12 paesi dove opera. E tra questi, c’è anche l’Italia. La manovra, tuttavia, non riguarda i fattorini, che sono inquadrati come lavoratori autonomi.
Un investimento da 10 milioni di sterline garantirà la concessione di share option a tutti i dipendenti, a prescindere dal loro livello di esperienza o anzianità aziendale. “I dipendenti di Deliveroo hanno reso l’azienda quella che è oggi” ha dichiarato Will Shu, fondatore e amministratore delegato di Deliveroo. “Voglio che tutti i dipendenti siano proprietari e possiedano una quota reale del futuro dell’azienda, in espansione e crescita”, ha concluso Shu.
Oggi la piattaforma di consegne di cibo a domicilio è un’azienda valutata oltre 2 miliardi di dollari. L’ultimo round di finanziamento da 957 milioni di dollari ha permesso a Deliveroo di espandersi in nuovi mercati. In Italia è arrivata a quota undici città, con oltre 1.300 riders in strada e 1.900 ristoranti partner.
Quello del food delivery è sicuramente un trend in forte crescita, anche nel nostro Paese. Secondo un’analisi Coldiretti/Censis sulla ristorazione digitale nel 2017, sono oltre 4 milioni gli italiani che ordinano regolarmente cibo a domicilio online e ben 11 milioni quelli che usano il telefono in maniera costante per farsi portare a casa piatti direttamente da ristorante e pizzerie.
Il fenomeno ha portato però

Articoli correlati

  • Aumento di capitale per Glovo da 115 milioni di euroJuly 18, 2018 Aumento di capitale per Glovo da 115 milioni di euro La piattaforma di food delivery Glovo ha varato un aumento di capitale da 115 milioni di euro a cui hanno partecipato importanti fondi istituzionali come Rakuten, Seaya e Cathay, già investitori nel precedente Round B. Ad essi si aggiunge AmRest, il più grande operatore di ristoran...
  • Italmobiliare comprerà il 40% delle serrature IseoJuly 27, 2018 Italmobiliare comprerà il 40% delle serrature Iseo Italmobiliare comprerà il 40% del capitale di Iseo, uno dei principali produttori europei di soluzioni meccatroniche e digitali per il controllo e la sicurezza degli accessi, e affiancherà così le famiglie azioniste Facchinetti e Faustini a cui fa capo la holdi...
  • Il fondo di private debt di Equita finanzia il deal su Pibiplast di L Catterton e AmbientaSeptember 7, 2018 Il fondo di private debt di Equita finanzia il deal su Pibiplast di L Catterton e Ambienta Equita Private Debt Fund, il fondo di private debt guidato da Paolo Pendenza e gestito da Equita sim in collaborazione con Lemanik Asset Management, ha sottoscritto un bond subordinato da 10 milioni di euro emesso dal veicolo di investimento con il quale i fondi L Catterton e ...
  • Vicino alla Borsa di Milano c’è una “miniera” di bitcoinJune 29, 2018 Vicino alla Borsa di Milano c’è una “miniera” di bitcoin I computer di CriptominingUna “miniera” di bitcoin nel centro di Milano. Esiste e ha un nome: Criptomining. Assuefatti all’idea che per produrre criptovalute bisogna emigrare nei paesi dell’Europa dell’est, dove l’energia costa molto meno che in Italia, fa un c...
  • CDP e Teatro dell’Opera di Roma: il progetto Fabbrica Opera MakersJune 28, 2018 CDP e Teatro dell’Opera di Roma: il progetto Fabbrica Opera Makers Conclusa la formazione di 5 giovani talenti ai mestieri del teatro Terzo progetto di CDP in tre anni a supporto del settore culturale in Italia   E’ il momento dei risultati per Fabbrica Opera Makers, il progetto del Teatro dell’Opera di Roma, realizzato in collaborazio...
  • Giochi di potere, delude il film sullo scandalo Oil for FoodJuly 12, 2018 Giochi di potere, delude il film sullo scandalo Oil for Food Come in un Training Day d’alto profilo, tutto interni, uffici, segretari, sottosegretari e documenti da distruggere nell’apposito tritadocumenti, Giochi di potere non fa mistero fin dall’inizio di raccontare una mala educazione, la formazione sbagliata a un regime di doppio gioc...

Continua a leggere