5 motori di ricerca che non sono Google

(Foto: Edho Pratama /Unsplash)Senza necessariamente dover arrivare all’assioma della madre di Zerocalcare per la quale Google è l’intero internet (“Non c’è più Google“), è pur vero che la concorrenza al motore di ricerca di The Big G è ridotta all’osso. Meglio parlare di alternative, che tendono a distinguersi per la promessa di riservatezza sui dati degli utenti e relativo tracciamento, ma non solo. Eccone cinque tra cui scegliere.

Lilo
Si tratta di un motore di ricerca che finanzia i progetti sociali. Come? Ogni volta che l’utente usa il motore di ricerca, vede i consueti link pubblicitari pertinenti, il che fa guadagnare il motore: nel caso di Lilo il 50% di quei profitti viene donato a progetti sociali e ambientali meritevoli (scelti, peraltro, dall’utente stesso). Funziona con le “gocce d’acqua“: una goccia d’acqua corrisponde a un punto che l’utente guadagna ogni volta che fa una ricerca e gli viene presentata una pubblicità. Quando decide di regalare le gocce d’acqua a un progetto, Lilo le trasforma in denaro ed effettua una donazione al progetto selezionato. Lilo va installato sul proprio browser.
 
Qwant“Il motore di ricerca che rispetta la tua privacy“: così si presenta il motore di ricerca creato in Francia che ormai sta diffondendo la sua presenza in maniera importante (prevede di acquisire dal 5 al 10% del mercato europeo entro il 2021). La “Promessa pratica” che fa all’utente è di non installare alcun cookie, non conservare la cronologia delle ricerche, criptare tutte le richieste per evitare intercettazioni, criptare l’indirizzo IP, rispettare e tutelare il diritto all’oblio.

Articoli correlati

  • Perché le pagine di Wikipedia in Italia sono oscurate?July 3, 2018 Perché le pagine di Wikipedia in Italia sono oscurate? Chi non ne sa niente, lo scoprirà. Eccome, se lo scoprirà. La comunità italiana di Wikipedia ha deciso di far conoscere cosa sta per succedere al Parlamento europeo in merito di copyright rispondendo con un comunicato che compare su ogni ricerca effettuata sull’enciclop...
  • Come riconoscere ed evitare le estensioni Chrome malevoleJuly 16, 2018 Come riconoscere ed evitare le estensioni Chrome malevole Usare estensioni è un po’ come guidare: meglio farlo responsabilmente. Chrome, che secondo statcounter.com si è accaparrato il 60% della quota di mercato su tutte le piattaforme a giugno di quest’anno, ne vanta un numero indicibile. Sono in grado di automatizzare at...
  • Maturità, l’Algeria spegne internet a tutti per non far copiare gli studentiJune 22, 2018 Maturità, l’Algeria spegne internet a tutti per non far copiare gli studenti Nuove frontiere delle misure di sicurezza nazionali: mettere offline tutto il Paese per due ore, onde evitare che gli studenti imbroglino agli esami. Questo è stato il provvedimento attuato dall’Algeria nei confronti delle sessioni di quest’anno delle scuole superiori...
  • 12 trucchi per usare YouTube come un vero youtuberJuly 25, 2018 12 trucchi per usare YouTube come un vero youtuber da PixabayQuali sono i trucchi YouTube da imparare subito se si vuole provare a usare la piattaforma al massimo delle potenzialità, come uno youtuber o un vero professionista del settore? Come per tutti i servizi web o le applicazioni più popolari, spesso andiamo a sfruttare soltant...
  • Google, la guida per impedire alle app di sbirciare i dati personaliJuly 3, 2018 Google, la guida per impedire alle app di sbirciare i dati personali Un anno fa Google annunciava che avrebbe smesso di ficcare il naso nella posta degli utenti per piazzare la pubblicità e così è stato. Ma che ne è delle app di terze parti che riescono ad accedere alle informazioni? Alcuni sviluppatori, secondo quando riporta il W...
  • Pubblicità personalizzata, Google spiega come la sceglie e come disattivarlaJune 15, 2018 Pubblicità personalizzata, Google spiega come la sceglie e come disattivarla “Senator, we run ads”: quando Mark Zuckerberg ha risposto con queste parole nel corso dell’udienza davanti al Congresso degli Stati Uniti, l’occhio di bue che negli ultimi mesi ha illuminato la gestione dei dati personali degli utenti ha allargato il diametro, ridestando l...

Continua a leggere