Twitter ha invitato i suoi 330 milioni utenti a cambiare password a causa di un problema tencico che potrebbe mettere a rischio la sicurezza dei loro account. La società ha affermato che il problema è stato risolto e che un’indagine interna non ha svelato furti di password ma ha comunque consigliato ai suoi utenti di cambiare le credenziali «per maggiore prudenza».
Immediato l’impatto sui mercati. Twitter cala in Borsa nelle contrattazioni after hours, dove arriva a perdere oltre l’1 per cento.
«Quando scegliete una password per il vostro account Twitter, noi usiamo una tecnologia che la maschera in modo che nessuno all’interno della società possa vederla – afferma Twitter in una nota -. Abbiamo di recente identificato un problema per il quale le password vengono mostrate per intero nei sistemi interni. Abbiamo risolto il problema e non ci sono indicazioni di furto o di cattivo uso» delle password. «Con eccesso di cautela vi chiediamo di considerare di cambiare la password su tutti i servizi per cui l’avete usata» aggiunge Twitter.
Il social network non ha comunicato il numero degli account coinvolti. Secondo una fonte interna all’azienda interpellata da Reuters il numero è «significativo» e le password sono state vulnerabili per «diversi mesi».
Twitter ha scoperto il bug alcune settimane fa e lo ha riferito alle autorità di controllo. Il baco riguarda una tecnologia nota come «hashing» che nasconde le password quando un utente le digita sostituendole con numeri e lettere.
Quello svelato oggi è l’ennesimo caso di violazione di dati personali che ha coinvolto

Articoli correlati

  • Radio Venezia intervista le Coworking Manager di Cowo® Mestre Via Torino: il video.July 13, 2018 Radio Venezia intervista le Coworking Manager di Cowo® Mestre Via Torino: il video. Non capita tutti i giorni di essere invitati a parlare ai microfoni di una radio locale importante e seguitissima come Radio Venezia! Complimenti ad Adriana e Gabriella di Cowo® Mestre Via Torino e alla loro coworker Debora, per questa bella intervista… rilasciata alla radio, ma propos...
  • L’imbarazzo per Ruspadana, il gioco per schiacciare i migranti con la ruspaJuly 2, 2018 L’imbarazzo per Ruspadana, il gioco per schiacciare i migranti con la ruspa “Aiuta Ruspadana a fermare l’invasione! Ripulisci le strade, rimuovi gli ostacoli e goditi le Alpi”. Questa la descrizione che accompagnava il gioco Ruspadana, sviluppato da Matteo Barni e Giampiero Salemme. Sono riusciti a farsi approvare l’app da Apple, che l’ha pu...
  • Deliveroo, tutti i dipendenti saranno azionisti. Ma non i fattoriniMay 16, 2018 Deliveroo, tutti i dipendenti saranno azionisti. Ma non i fattorini I fattorini di Deliveroo (Getty Image – Rui Vieira/PA Wire)Deliveroo vuole rendere azionisti i suoi dipendenti diretti. La piattaforma di consegna di cibo a domicilio, che non è quotata in Borsa, ha deciso di concedere ai duemila lavoratori dipendenti una quota del gruppo nei 12 paes...
  • Twitter personalizza le notifiche sulle news in base agli interessiJune 14, 2018 Twitter personalizza le notifiche sulle news in base agli interessi Chi ha disattivato le notifiche di Twitter perché “non se ne parla, ci mancano solo quelle!“, potrebbe ricredersi. Il social network ha annunciato una serie di novità, tra le quali gli avvisi personalizzati. Chi desidera, riceverà le notifiche di notizie...
  • Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidiMay 19, 2018 Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidi Si chiamano questionari di autovalutazione, nel senso che sono i dirigenti scolastici a dare i voti ai propri istituti. Il Miur raccoglie questi dati e ha deciso di pubblicarli in formato open. Italiani.Coop li ha analizzati ed ha elaborato alcune infografiche per Il Sole24Ore. Ed è appunt...
  • Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidiMay 15, 2018 Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidi Si chiamano questionari di autovalutazione, nel senso che sono i dirigenti scolastici a dare i voti ai propri istituti. Il Miur raccoglie questi dati e ha deciso di pubblicarli in formato open. Italiani.Coop li ha analizzati ed ha elaborato alcune infografiche per Il Sole24Ore. Ed è appunt...

Continua a leggere