(foto: PAUL ELLIS/AFP/Getty Images)Alfie Evans ha 23 mesi, e da quando ne aveva non più di 7 vive nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’Alder Hey Children’s Hospital di Liverpool. Gli ultimi 17 mesi dunque li ha trascorsi attaccato a un respiratore artificiale, perché è affetto da un disturbo neurodegenerativo che sta distruggendo lentamente il suo cervello. Una diagnosi certa per ora non c’è ancora, ma c’è chi ipotizza che si tratti di una rara malattia mitocondriale, come quella di cui soffriva il piccolo Charlie Gard. La cui vicenda d’altronde ha diversi punti in comune con quella di Alfie Evans: una malattia rarissima che non lascia scampo, una famiglia disposta a lottare fino alla fine in difesa del proprio bambino, solidarietà e mobilitazioni internazionali. E non ultimo, lo zampino dell’Italia. Che in questa occasione ha deciso di concedere a sorpresa la cittadinanza al piccolo malato, in un tentativo disperato di forzare la mano alle autorità inglesi e spingerle a concedere il trasferimento del piccolo nelle strutture del Bambino Gesù di Roma. In attesa di conoscere la decisione delle autorità britanniche, ripercorriamo le principali tappe di questa vicenda straziante, e non ancora conclusa. Che desta non pochi interrogativi sul comportamento delle nostre istituzioni, forse troppo sensibili alle sollecitazioni giunte dal Vaticano.
La storia di Alfie
Per come la si può ricostruire dai tabloid inglesi, la vicenda del piccolo Alfie inizia il 9 maggio 2016, quando il bambino nasce nelle strutture del Liverpool Women’s Hospital, apparentemente in perfetta salute. Nei mesi seguenti però il

Articoli correlati

  • L’inquietante idea di famiglia del ministro della famiglia FontanaJune 1, 2018 L’inquietante idea di famiglia del ministro della famiglia Fontana In un’intervista dello scorso 26 aprile, Lorenzo Fontana ha dato delle risposte prevedibili e favolose (A tutto campo con Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega, Rossoporpora). Cominciamo con “lei è cattolico”? Risposta: “Cerco quantomeno di esserlo, nel senso c...
  • L’aborto è la prima causa di femminicidio? Decisamente noMay 15, 2018 L’aborto è la prima causa di femminicidio? Decisamente no A pochi giorni dalla Marcia per la vita promossa a Roma dai movimenti pro-life, a una settimana dal 40esimo anniversario dell’introduzione in Italia della legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza e dal referendum irlandese sull’aborto, la nos...
  • Ora Snapchat punta a diventare il prossimo social marketplaceJune 15, 2018 Ora Snapchat punta a diventare il prossimo social marketplace (Foto: wikipedia.org)È stato davvero strano il tempismo con cui a marzo, in pieno scandalo Cambridge Analytica, Snapchat ha annunciato di voler aprire la sua piattaforma ad app terze. Oggi, l’azienda annuncia Snap Kit, cioè gli strumenti con i quali gli sviluppatori possono in...
  • Sindone, le macchie di sangue sono irrealisticheJuly 17, 2018 Sindone, le macchie di sangue sono irrealistiche (foto: Jorge Guerrero/ Stringer/Getty Images)Sindone: prova di morte e resurrezione di un uomo? I dubbi della comunità scientifica continuano ad accumularsi. Oggi a sostenere che il telo di Torino – che secondo la tradizione cristiana ha avvolto il corpo di Gesù Cristo dopo il...
  • Il proibizionismo sulle droghe sta danneggiando la salute pubblicaMay 16, 2018 Il proibizionismo sulle droghe sta danneggiando la salute pubblica (Foto: Pixabay)Non si scherza. Secondo un editoriale pubblicato sul British Medical Journal (Bmj) le dure leggi proibizionistiche sulle droghe (non solo sulla cannabis) stanno danneggiando la salute pubblica. E quando anche una delle riviste mediche più antiche e prestigiose del ...
  • Il nuovo Robocop sarà diretto dal regista di District 9July 12, 2018 Il nuovo Robocop sarà diretto dal regista di District 9 Dopo che nel 2009 il suo film fantascientifico District 9 è divenuto una rivelazione internazionale nonostante il budget non strabiliante, Neill Blomkamp si è affermato come uno dei registi più apprezzati e richiesti del genere. Nonostante ciò, ha d...

Continua a leggere