(Immagine: hoekstrarogier/pixabay)Lunedì 9 aprile l’Fbi ha perquisito l’ufficio di Michael Cohen, avvocato del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’ordine è arrivato dal tribunale federale di New York, imbeccato dalla documentazione fornitagli da Robert Mueller, il procuratore speciale incaricato delle indagini sul Russiagate.
Nonostante i motivi della perquisizione non siano stati resi pubblici, il New York Times sostiene che siano più d’uno, a partire dal pagamento (per ora presunto) di 130mila dollari in favore di Stephanie Clifford, meglio nota con il nome di Stormy Daniels, pornostar che sarebbe stata oggetto delle avance di Trump e che sarebbe stata convinta a tacere, per non buttare benzina sul fuoco durante la campagna elettorale dell’attuale presidente americano, al centro di diverse accuse per molestie sessuali.
Già a gennaio il Wall Street Journal aveva parlato del pagamento all’ex pornostar e che Cohen non lo avesse negato, sostenendo però che Trump non ne fosse al corrente.
Durante la serata di lunedì 9 aprile il presidente Trump ha sostenuto che la perquisizione è un attacco alla nazione, mettendo ancora una volta in discussione il ruolo di Mueller, da tempo nel suo mirino. Rispondendo alla domanda di un giornalista, Trump non ha escluso la possibilità che il procuratore possa essere silurato, eventualità senza precedenti.
The post L’Fbi ha perquisito lo studio dell’avvocato di Trump appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Sacha Baron Cohen torna con una serie comica anti-TrumpJuly 10, 2018 Sacha Baron Cohen torna con una serie comica anti-Trump Lo conosciamo per personaggi pittoreschi, sopra le righe e politicamente scorretti come il rapper Ali G, il kazako Borat o l’improbabile Brüno. Ora però il comico trasformista Sacha Baron Cohen è pronto per svelare al mondo la sua prossima incarnazione. Lo farà in...
  • Il bitcoin record nel 2017? Frutto di una grande manipolazioneJune 14, 2018 Il bitcoin record nel 2017? Frutto di una grande manipolazione La grande corsa del Bitcoin lo scorso anno non era frutto di una crescente domanda da paret di chi non voleva perdere il treno di una corsa al rialzo che sembrava non fermarsi più. Ma sarebbe effetto, almeno per metà dei guadagni, di una grande manipolazione, incentrata attorno a B...
  • Space Force: lo Starship Troopers dell’era TrumpAugust 10, 2018 Space Force: lo Starship Troopers dell’era Trump Fino ad oggi le decisioni prese dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump all’interno del suo programma presidenziale denominato “Make America Great Again” sono state accolte qui in Europa tra l’indignazione e l’incredulità. Oggi a questi due sentimen...
  • Ivanka Trump fa affari in Cina mentre papà Donald “salva” ZteMay 29, 2018 Ivanka Trump fa affari in Cina mentre papà Donald “salva” Zte Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump (Photo by Drew Angerer/Getty Images)Proprio mentre il presidente americano Donald Trump prometteva di impegnarsi nel salvataggio del gigante delle telecomunicazioni cinese Zte (a cui è stato impedito di fare affari negli Stati Uniti), la Cina h...
  • Le 10 tempeste perfette del cinemaJune 30, 2018 Le 10 tempeste perfette del cinema Molto sottosfruttati nei film, anche perché complessi da ricostruire, la tempesta, l’uragano e il ciclone sono fenomeni atmosferici perfetti per il cinema di genere, sfruttati spesso anche da quello d’autore per la loro potenza evocativa e il loro portato metaforico. La grande...
  • Who is America? Sacha Baron Cohen “distrugge” gli Stati UnitiAugust 7, 2018 Who is America? Sacha Baron Cohen “distrugge” gli Stati Uniti Da poco più di un mese su Showtime Sacha Baron Cohen sta rilasciando episodi da 20 minuti del suo nuovo show, Who Is America?, il migliore, più concreto e più audace mai realizzato dal comico britannico. È stata una bomba esplosa all’improvviso. Il programma ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *