Chi cerca uno smartphone dalle prestazioni eclatanti e dall’autonomia insuperabile dovrebbe prendere in considerazione l’Xperia XZ2 di Sony: è questa la conclusione di uno studio di Strategy Analytics, indipendente ma commissionato dalla stessa Sony per comparare l’autonomia dei suoi ultimi gadget presentati al Mobile World Congress di Barcellona a quella dei dispositivi che più hanno avuto successo sul mercato negli ultimi mesi.
(Foto: Strategy Analytics)I telefoni analizzati per la comparativa di Strategy Analytics sono stati utilizzati per 16 ore al giorno con display impostati a 150 nits di luminosità e volume al massimo, in cicli di operazioni comprensivi di chiamate, fotografie e ripresa di video, utilizzo di social network, riproduzione di contenuti multimediali, messaggistica, navigazione internet e sessioni di gioco. In questo frangente XZ2 e la variante Compact sono usciti vincitori sugli avversari, facendo registrare rispettivamente autonomie di 36 ore e 1 minuto e di 34 ore e 20 minuti: un risultato impressionante, soprattutto per la variante mignon che è anche l’unico gadget veramente maneggevole tra i portabandiera usciti negli ultimi mesi. A seguire sono finiti invece Lg G6, l’iPhone X di Apple, Huawei P10, Samsung Galaxy S9 e Oppo R11.
La classifica a dire il vero si basa su parametri particolari: gli avversari di Xperia XZ2 sono stati scelti da Strategy Analytics tra quelli che secondo la società di analisi erano gli “smartphone di categoria premium più venduti” all’epoca del test (ovvero a marzo di quest’anno) e non tra i migliori in termini di autonomia. Proprio il criterio dei risultati di vendita è il

Articoli correlati

  • 30 custodie per smartphone che non passano inosservateMarch 20, 2018 30 custodie per smartphone che non passano inosservate Uno degli accessori più cari ai geek di ultima generazione è la custodia per lo smartphone. E, ovviamente, anch’essa deve essere tassativamente di ultima generazione. Non è solo questione di compatibilità con i più recenti modelli di cellulari usciti sul m...
  • Htc U12+: look compatto, niente “notch” e tanta potenzaMay 23, 2018 Htc U12+: look compatto, niente “notch” e tanta potenza Mancava solo lui all’appello degli smartphone più attesi di questa prima metà dell’anno, e alla fine è arrivato: Htc U12+, anticipato da un mese di indiscrezioni, è stato annunciato in questi minuti dal gruppo taiwanese ed è pronto per sfidare gli av...
  • Huawei P20 Pro, Samsung Galaxy S9 Plus e Apple iPhone X: il confrontoMarch 30, 2018 Huawei P20 Pro, Samsung Galaxy S9 Plus e Apple iPhone X: il confronto (Foto: Stefano Priolo – Wired)Con l’uscita di Huawei P20 Pro chi ha messo da parte un bel gruzzoletto per comprarsi uno smartphone inizia ad avere l’imbarazzo della scelta. Da oggi infatti sono almeno tre i telefoni disponibili che negli ultimi mesi hanno attirato l&rs...
  • Samsung non cambia: il Galaxy S10 avrà lo stesso design di S8 e S9April 18, 2018 Samsung non cambia: il Galaxy S10 avrà lo stesso design di S8 e S9 (Foto: Lorenzo Longhitano)Samsung ha appena iniziato a raccogliere i frutti dei suoi sforzi mettendo in commercio l’apprezzato Galaxy S9, ma la società non può concedersi tregue: Apple continua a macinare risultati ottimi, Huawei incombe e gli altri avversari dalla Cina sono p...
  • La Cina non è vicina è già arrivataMay 19, 2018 La Cina non è vicina è già arrivata Il primo big «made in China» di rilievo nel campo delle tecnologie consumer è stato Huawei che nel giro di tre anni si è candidato in Europa come terzo incomodo dietro Apple e Samsung nella lotta per il dominio degli smartphone. Poi è arrivata Zte. Il 24 maggio to...
  • Xiaomi, OnePlus e Hisense: la Cina tech è sempre più vicina (anzi è già arrivata)May 15, 2018 Xiaomi, OnePlus e Hisense: la Cina tech è sempre più vicina (anzi è già arrivata) Il primo big «made in China» di rilievo nel campo delle tecnologie consumer è stato Huawei che nel giro di tre anni si è candidato in Europa come terzo incomodo dietro Apple e Samsung nella lotta per il dominio degli smartphone. Poi è arrivata Zte. Il 24 maggio ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *