Sacchetti biodegradabili per frutta e verdura: si possono portare da casa

Breve riassunto delle puntate precedenti. Recependo una direttiva europea (la numero 720 del 2015) – per la quale peraltro l’Italia era in procedura di infrazione – dal primo gennaio 2018 è scattato nel nostro Paese lo stop ai sacchetti di plastica, con l’obbligo per supermercati e grande distribuzione di fornire ai consumatori buste biodegradabili da utilizzare nel reparto ortofrutticolo.
Si tratta di una norma, riguardante “la riduzione dell’utilizzo di borse di plastica in materiale leggero” adottata “al fine di prevenire o ridurre l’impatto degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio sull’ambiente”. Il fine insomma, è più che mai nobile: ridurre l’inquinamento e favorire il riuso. Avete presenti le immagini di quegli oceani pieni di buste di plastica? Bene. Sembrerebbe un problema che riguarda tutti noi. Eppure, nel nostro paese, è montata l’indignazione, a causa di un dettaglio evidentemente non trascurabile: le buste vanno pagate.
Per legge infatti, “le borse di plastica […] non possono essere distribuite a titolo gratuito e a tal fine il prezzo di vendita per singola unità deve risultare dallo scontrino o fattura d’acquisto delle merci o dei prodotti trasportati per il loro tramite”. È proprio su questo punto che si è scatenata la polemica, aizzata anche da diverse bufale circolate sui social.

Bufale a parte però, appare necessario spiegare bene alcuni punti di questa norma. Soprattutto ora che il Consiglio di Stato, su richiesta del ministro della Salute, ha chiarito che i clienti potranno portare i sacchetti biodegradabili da casa o comunque acquistarli al di fuori del servizio commerciale,

Articoli correlati

  • Google potrebbe acquisire Lytro, la startup delle foto messe a fuoco dopo lo scattoMarch 21, 2018 Google potrebbe acquisire Lytro, la startup delle foto messe a fuoco dopo lo scatto (Foto: Alessio Jacona)L’ultima società finita nel mirino dello shopping di Google potrebbe avere un nome noto: è quello di Lytro. La startup negli anni scorsi si è conquistata la luce dei riflettori per aver prodotto due modelli di fotocamera basati sulla prometten...
  • Il primo azionista di Telecom è pronto a investire in videogiochiMarch 27, 2018 Il primo azionista di Telecom è pronto a investire in videogiochi L’azionista di maggioranza di Telecom investirà nel mercato dei videogiochi. Vivendi, il gruppo francese di media e telecomunicazioni, ha tra le mani 2 miliardi di euro che non intende tenere fermi in cassa. Sono il frutto della vendita del 27% che aveva in Ubisoft, società di...
  • Dopo Milano, Roma e Londra: il fast food filippino Jollibee cresce in EuropaApril 12, 2018 Dopo Milano, Roma e Londra: il fast food filippino Jollibee cresce in Europa Dopo Milano, sarà la volta di Londra e Roma. Ma anche nuove insegne nel capoluogo lombardo e in Spagna. Tagliato il nastro del primo ristorante in Europa, Jollibee, catena filippina di fast food, procede nel piano di espansione nel vecchio continente. Il gruppo orientale, fondato nel 1978,...
  • Streaming tv, musica e giochi: da aprile zero barriere in EuropaMarch 29, 2018 Streaming tv, musica e giochi: da aprile zero barriere in Europa Per chi non può fare a meno della propria musica e della televisione è una piccola rivoluzione copernicana. Dal primo aprile 2018 scatta il regolamento dell’Unione europea che impone la “portabilità transfrontaliera di servizi di contenuti online nel mercato inter...
  • Bollette a 28 giorni, il rimborso arriva sotto forma di scontoMarch 14, 2018 Bollette a 28 giorni, il rimborso arriva sotto forma di sconto (Foto: pixabay.com)Non un rimborso in denaro per le bollette a 28 giorni che le compagnie telefoniche hanno emesso dal 23 giugno dello scorso anno, nonostante l’ordine di tornare al calcolo mensile. In compenso, uno sconto equivalente nella prima fattura utile, quella di aprile. È qu...
  • Quanto ha incassato Marvel in 10 anni di supereroi al cinemaMay 5, 2018 Quanto ha incassato Marvel in 10 anni di supereroi al cinema Il nuovo film della Marvel Studios, Avengers: Infinity War, è un successo conclamato. Ha battuto, qualche decina di ore fa, il record del miglior weekend di sempre, raccogliendo oltre 630 milioni di dollari al botteghino, senza considerare che il terzo capitolo della saga dei Vendicatori d...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *