(Foto: Pixabay)Negli Stati Uniti, la legalizzazione e la diffusione della cannabis terapeutica hanno portato con sé anche una diminuzione delle prescrizioni mediche di oppioidi. Questo dato è stato mostrato da due studi condotti a partire da due vasti gruppi di popolazione statunitense, uno condotto dall’Università della Georgia ad Athens e l’altro da due ricercatori guidati dalla University of Kentucky College of Public Health Lexington. I risultati sono pubblicati su Jama International Medicine.
La scelta di analizzare i dati degli Stati Uniti non è casuale: qui, a partire dagli anni 2000, si è manifestato un fenomeno, chiamato crisi degli oppioidi, che consiste nel rapido e crescente aumento dell’uso non appropriato di queste sostanze e dell’impennata dei casi di overdose, con una crescita della mortalità del 320% negli ultimi 15 anni (90 americani muoiono ogni giorno per overdose di oppioidi). Al punto che questa crisi è diventata un’emergenza sanitaria pubblica, come ha dichiarato anche Trump lo scorso 26 ottobre 2017. Alcuni studi hanno messo in evidenza che un possibile interruttore di questo fenomeno è rappresentato proprio dalle prescrizioni mediche in situazioni in cui la cannabis terapeutica non è legale. Al contrario, secondo altre evidenze, la legalizzazione della marijuana terapeutica potrebbe fornire un antidoto a questo uso inappropriato.

Negli Usa, 29 stati hanno legalizzato la cannabis terapeutica (la California per prima, nel 1996). All’interno di questa cornice, i ricercatori hanno voluto studiare il legame fra l’introduzione di leggi e le prescrizioni. Per farlo, hanno analizzato il numero di ricette mediche con queste sostanze in tutti gli stati Usa, dal 2010

Articoli correlati

  • La sedia a rotelle smart che sterza da solaJuly 5, 2018 La sedia a rotelle smart che sterza da sola (Foto: Reagiro/Reto Togni)Frenare e sterzare agevolmente, semplicemente attraverso il movimento del busto. È questa la grande novità introdotta dalla sedia a rotelle smart Reagiro, ideata e realizzata da un giovane studente di design svizzero, Reto Togni. Il tutto è possibile...
  • Negli Usa crescono le morti per overdose. Nel mirino la droga legaleJune 7, 2018 Negli Usa crescono le morti per overdose. Nel mirino la droga legale Negli Stati Uniti cresce il consumo di droga è sempre più un problema. Aumentano i decessi per overdose, aumenta la preoccupazione degli americani, di pari passo con le dichiarazioni agguerrite contro i trafficanti e le pene più severe per lo spaccio evocate da Donald Trump. ...
  • Batterie al sodio e al potassio (invece che al litio) potrebbero essere il futuroJune 20, 2018 Batterie al sodio e al potassio (invece che al litio) potrebbero essere il futuro (foto: Halfdark/Getty Images)Telecomandi, giocattoli, smartphone ed altri apparecchi elettrici: sono soltanto alcuni degli oggetti di uso comune che funzionano con le batterie classiche. Ma queste possono essere costituite da vari materiali: ad esempio esistono quelle al litio, molto note e...
  • Il proibizionismo sulle droghe sta danneggiando la salute pubblicaMay 16, 2018 Il proibizionismo sulle droghe sta danneggiando la salute pubblica (Foto: Pixabay)Non si scherza. Secondo un editoriale pubblicato sul British Medical Journal (Bmj) le dure leggi proibizionistiche sulle droghe (non solo sulla cannabis) stanno danneggiando la salute pubblica. E quando anche una delle riviste mediche più antiche e prestigiose del ...
  • L’Oms vuole bandire gli acidi grassi trans presenti in fritti e margarinaMay 15, 2018 L’Oms vuole bandire gli acidi grassi trans presenti in fritti e margarina (foto: Getty Images)L’Organizzazione mondiale della sanità ha ufficialmente dichiarato guerra agli acidi grassi trans, presenti per esempio in alcune tipologie di margarina e di fritti, perché causa ogni anno di 500mila morti nel mondo collegate a patologie cardiache. Lo ...
  • Primi risultati per una nuova terapia genica che cura la paralisiJune 15, 2018 Primi risultati per una nuova terapia genica che cura la paralisi (foto: Getty Images)Una brutta caduta, un incidente stradale, e il midollo spinale si danneggia: per chi purtroppo ha perso il controllo del proprio corpo riacquistare anche solo l’uso delle mani per reggere una tazza o lavarsi i denti da soli sarebbe un miglioramento enorme per la propria ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *