Qualche sospiro in più sarà rivolto alla Luna, in questi ultimi giorni di marzo. È il rimpianto di chi avrebbe potuto portare un robot sul satellite della Terra e vincere 30 milioni di dollari. Proprio a fine mese scadeva il termine del Google Lunar XPrize, lanciato del 2007. Dopo dieci anni di competizione, XPrize Foundation ha consultato i cinque team in gara e ha annunciato che nessuno ce la farà.  Competizione annullata. L’obiettivo, d’altra parte, era ambizioso: far atterrare e viaggiare sulla superficie della Luna un robot in grado di mandare sulla Terra fotografie e altri dati. Nessuno è riuscito nell’impresa e per ora la milionaria fondazione americana getta la spugna, senza perdere la speranza di rilanciare la sfida, magari con un altro sponsor. Una scelta a ragion veduta e presa a tavolino. L’esito fu decisamente più rocambolesco per un’altra competizione storica, The Rainhill Trials, organizzata nel 1829 dall’esordiente Liverpool and Manchester Railway per scegliere le locomotive migliori a trainare i vagoni. Per quei tempi sembrava la Luna riuscire a percorrere un intero miglio su rotaia con i nuovi prototipi a motore. Durante i giorni di gara nel Lancashire, ne successero di tutti i colori tra incidenti e rotture meccaniche. Tra i cinque team  solo Rocket di George e Robert Stephenson arrivò al traguardo, incassò 550 sterline e divenne il fornitore delle nascenti ferrovie.
Oggi come allora i challenge prize trovano (o cercano) soluzioni a problemi concreti e alzano un po’ l’asticella della sfida umana. Che sia una sfida tecnologica, come

Articoli correlati

  • Stasera Marte sarà alla minima distanza da noi. Ecco dove guardareJuly 31, 2018 Stasera Marte sarà alla minima distanza da noi. Ecco dove guardare (Foto: Nasa)Marte non vuol smettere di far parlare di sé. Solamente alcuni giorni fa, infatti, è arrivata la straordinaria e tanto attesa scoperta dei ricercatori italiani dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), Agenzia spaziale italiana (Asi), Università di Roma...
  • Se la Luna è più calda è colpa degli astronautiJune 12, 2018 Se la Luna è più calda è colpa degli astronauti (foto: Nasa)Perché il suolo lunare si è scaldato? Gli scienziati se lo sono chiesti per decenni e ora il mistero è stato svelato. In uno studio appena pubblicato sul Journal of Geophysical Research: Planets, i ricercatori della Texas Tech University hanno concluso che la resp...
  • In passato la Luna sarebbe stata abitabileJuly 23, 2018 In passato la Luna sarebbe stata abitabile (Foto: Nasa)In questi giorni la Luna non smette proprio di far parlare di sé. Mentre infatti, siamo in attesa per il 27 luglio prossimo, quando potremo finalmente ammirare l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo, ora si ipotizza che sul nostro satellite ci potesse essere...
  • La Nasa ha creato un’app per farsi i selfie spazialiAugust 24, 2018 La Nasa ha creato un’app per farsi i selfie spaziali Estate tempo di selfie al mare in montagna e in luoghi insoliti, ma solo pochissimi fortunati possono vantare di essersi scattati una foto durante una passeggiata spaziale, con lo sfondo della Terra o addirittura della Luna. Ma per chi non potrà mai diventare un astronauta (o permettersi u...
  • Com’è nata la teoria del complotto del falso allunaggio?July 21, 2018 Com’è nata la teoria del complotto del falso allunaggio? L’allunaggio trasmesso dalla CBS Foto: CBS Photo Archive.Il 20 luglio 1969 l’Eagle, modulo lunare dell’Apollo 11, toccava la superficie lunare. Il giorno dopo l’allunaggio, Neil Armstrong metteva piede sulla Luna, seguito poco dopo da Buzz Aldrin. Dopo aver piantanto la ba...
  • La leggenda di Marte grande come la LunaJuly 28, 2018 La leggenda di Marte grande come la Luna (foto: NASA/JPL-Caltech)La notte del 27 luglio, nonostante le anticipazioni, le forze del cosmo non sono riuscite a distruggere la Terra e hanno offerto un bello spettacolo. Marte si trovava in opposizione, cioè è allineato con la Terra e il Sole, e non era così&nbs...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *