Il premio Nobel per l’economia e teorico dei nudge, Richard ThalerL’anno scorso ha vinto il premio Nobel per l’economia per le sue teorie comportamentali. Per l’Accademia delle scienze di Svezia, Richard Thaler, economista statunitense, ha avuto il merito di incorporare gli assunti della psicologia nell’osservazione di come la gente spende i suoi soldi. La base delle sue riflessioni è il concetto di pungolo (nudge). Una spinta che può essere applicata per migliorare il modo in cui si prendono decisioni che riguardano i propri risparmi, come Thaler stesso ha dimostrato applicando un pungolo per indurre a preferire una pensione sicura a soldi facili. È una teoria quanto mai attuale all’epoca dei big data. Strumenti in grado di dare molto potere a chi vuole spingere le decisioni. “Non c’è dubbio che i big data siano qui per restare”, ha detto l’economista, collegato dagli Stati Uniti durante l’ultimo Milano marketing festival.
Per Thaler, la conseguenza è che i big data, “come dimostrano gli strumenti che sono stati utilizzati per manipolare le elezioni, sono molto potenti”. Sono pungoli efficaci. Per il docente americano, nato nel New Jersey nel 1945, il caso di Facebook è un esempio emblematico. “Mark Zuckerberg ha iniziato a comprendere che Facebook ha molto più potere di quanto avesse capito o volesse ammettere”, spiega il docente. “I responsabili marketing devono imparare a utilizzare al meglio questo ammasso di dati”, riconosce il premio Nobel. Anche perché “nel tempo lo sviluppo responsabile acquista consistenza e le persone vogliono fare affari con chi dimostra responsabilità

Articoli correlati

  • Software e big data  a cacciaMarch 13, 2018 Software e big data a caccia Il terrorismo non si sconfigge solamente con le armi, ma anche servendosi dei bit. L’intelligenza artificiale costituisce infatti un nuovo strumento per la lotta al crimine organizzato e ai network del terrore. L’analisi automatica dei big data, la capacità di prevedere i comp...
  • Twitter: i tratti psicologici degli italiani più seguiti sul socialFebruary 18, 2018 Twitter: i tratti psicologici degli italiani più seguiti sul social I nostri comportamenti online rivelano sempre di il nostro carattere. Le tracce che lasciamo sui social parlano di noi, indicano interessi, delineano tratti di personalità. “Le personalità su Twitter” progetto per il master in Big Data Analytics & Social Mining dell&...
  • Le personalità su Twitter  I tratti psicologici degli italiani più seguiti sul socialFebruary 13, 2018 Le personalità su Twitter I tratti psicologici degli italiani più seguiti sul social I nostri comportamenti online rivelano sempre di il nostro carattere. Le tracce che lasciamo sui social parlano di noi, indicano interessi, delineano tratti di personalità. “Le personalità su Twitter” progetto per il master in Big Data Analytics & Social Mining dell&...
  • Social CurrencyFebruary 13, 2018 Social Currency (Foto: Pixabay/Pexels)Insieme delle risorse, reali e potenziali, che derivano dalla presenza nei social network e nelle community, sia digitali sia fisiche. Il concetto di s.c. discende dalla teoria del capitale sociale di Pierre Bourdieu, secondo cui le risorse di cui si dispone dipendono dalla ...
  • Food Match, tutte  le sfide del retail 4.0March 5, 2018 Food Match, tutte le sfide del retail 4.0 Il mondo del Food&Beverage italiano sì è dato appuntamento oggi per fare il punto sulle strategie da utilizzare per la crescita in un mondo sempre più globalizzato e sotto l’egida del digitale. Nella sede del Sole24Ore a Milano si è tenuto “Food Match&...
  • Il Nobel Spence: la sfida del digitale è in AsiaMarch 19, 2018 Il Nobel Spence: la sfida del digitale è in Asia Il premio Nobel Michael Spence al Sep Scaleup Summit di MilanoHa vissuto per anni in Silicon Valley, il premio Nobel per l’economia Michael Spence. Tuttavia, quando deve indicare il modello di un ecosistema per far fiorire l’innovazione, non guarda in casa. Ma alla Cina. Ad Alibaba pe...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *