Milano – Gli indizi nel corso delle settimane si erano accumulati numerosi, ormai è ufficiale: Google Home, l’altoparlante intelligente di Google progettato per portare le funzioni di assistenza digitale della casa di Mountain View tra le mura di casa, fa il suo debutto oggi in Italia.
Lo ha annunciato la casa società tramite un post sul suo blog ma soprattutto portando i primi esemplari di Home e della variante Mini a un evento di lancio speciale che si è tenuto a Milano questa mattina. Da noi i gadget arrivano dunque già provvisti del supporto alla lingua italiana (arrivato sulla versione internazionale pochi giorni fa) e si potranno acquistare dal 27 marzo sia online sul sito del gruppo che presso i negozi della grande distribuzione.
Dal punto di vista dell’hardware di novità non ce ne sono: Home resta dedicato alle stanze più ampie della casa mentre Mini è un oggetto da scrivania o da comodino; entrambi funzionano solo se collegati alla rete elettrica e rimangono costantemente in standby per ascoltare la frase di attivazione “Ok Google”, ma i più sensibili alla privacy possono impostare gli aggeggi in modalità muto in ogni momento (anche se in questo modo il gadget smette di riconoscere il comando di attivazione).
Nella nostra prima prova il rumore di fondo dei colleghi che affollavano l’evento di lancio non ha rappresentato un problema per i microfoni di Home e Home Mini, il che vuol dire che in un’abitazione tipica non dovrebbe incontrare difficoltà neanche nelle situazioni più complesse. Discorso simile per

Articoli correlati

  • Il set Lego per costruire l’appartamento di Will & GraceJuly 9, 2018 Il set Lego per costruire l’appartamento di Will & Grace New York, 155 Riverside Drive, interno 9C. Un appartamento semplicemente epico, che ha ospitato alcune tra le scene più leggendarie di Will, Grace e dei loro amici Jack e Karen. E che ora potrebbe tornare alla luce sotto forma di set Lego. Proprio così: dopo il Central Perk di Frie...
  • Google maps studia le scorciatoie (di tastiera) per casa e lavoroJune 15, 2018 Google maps studia le scorciatoie (di tastiera) per casa e lavoro (Foto: AndroidPolice)Google Maps potrebbe introdurre nuove scorciatoie: se non su strada, quantomeno sulla tastiera. Da tempo l’applicazione dà la possibilità di inserire, dalla sezione “i tuoi luoghi”, gli indirizzi di casa e lavoro, in modo da averli a ...
  • Google rinuncia all’intelligenza artificiale a scopi militariJune 8, 2018 Google rinuncia all’intelligenza artificiale a scopi militari Semplificando, potremmo dire che hanno vinto i dipendenti. Ma la storia è ben più complessa. Google ha deciso di abbandonare la sua collaborazione al programma militare Project Maven, dopo che questa partnership aveva portato a una clamorosa rottura con oltre 3mila dipendenti. Rott...
  • L’intelligenza artificiale di Google migliora le traduzioni anche offlineJune 13, 2018 L’intelligenza artificiale di Google migliora le traduzioni anche offline (Foto: Mashable)A partire da oggi le traduzioni di Google Translate si faranno più accurate anche per chi non può collegarsi a internet. La casa di Mountain View ha annunciato dal suo blog di avere finalmente svincolato dalla sua infrastruttura cloud una delle caratteristiche pi&ugr...
  • Google, ora l’AI riesce a individuare le voci nella follaMay 21, 2018 Google, ora l’AI riesce a individuare le voci nella folla Le intelligenze artificiali sanno isolare le voci all’interno di una folla? No. Almeno fino a ieri. È vero, gli assistenti virtuali sono in grado di riconoscere diversi voci appartenenti allo stesso nucleo famigliare, per esaudire in modo più efficace i desiderata di cias...
  • Smart Home, perché è importante avere una casa intelligente in vista delle vacanzeJuly 10, 2018 Smart Home, perché è importante avere una casa intelligente in vista delle vacanze La tanto agognata partenza per le vacanze porta solitamente con sé una buona dose di ansie legate in qualche modo alla casa. Più o meno giustificate, certo, ma sempre e comunque presenti. Ai classici “Avrò spento la luce in camera?” e “Credo di aver dimentic...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *