Elezioni concluse, urne chiuse. Comincia il racconto del voto. Come dopo ogni tornata elettorale, quello che segue è la raccolta, l’analisi, il commento di esperti e addetti ai lavori, alla ricerca dei motivi del risultato e degli scenari futuri.
Alcune considerazioni emerse sono chiare e condivise. Il Movimento 5 Stelle è il primo partito italiano. Il Centrodestra è la prima coalizione. Nessuno ha la maggioranza necessaria per governare. I commentatori ci hanno raccontato di un Italia spaccata a metà tra nord e sud. È davvero così?
Partendo da queste considerazioni e sfruttando il lavoro di OnData per la raccolta dati, è stata costruita l’InfoData delle elezioni italiane. Le informazioni che contiene si concentrano sulle performance dei quattro partiti principali in ognuno degli oltre 7mila comuni italiani per quanto riguarda il voto alla Camera. La quattro mappe nella parte alta della grafica mostrano la distribuzione del voto di Forza Italia, Lega, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. La mappa nella parte bassa è invece colorata in base al partito che tra i quattro ha preso la percentuale più alta.
NB: La mappa non tiene in considerazione altri partiti più piccoli. Non tutti i comuni visualizzati hanno realmente avuto come primo partito uno dei quattro principali. È il caso, ad esempio, del Trentino, dove la Südtiroler Volkspartei ha ottenuto grandi risultati, ma non è considerato nella visualizzazione.
Accanto, ogni piccolo pallino rappresenta un comune. È possibile evidenziare i risultati dei 4 partiti su tutta la visualizzazione cliccando sulle icone dei suoi leader. Il menù a sinistra

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *