Se l’autobus non si ferma perché alla fermata ci sono solo immigrati

Sembrano cose piccole, trascurabili, per le quali potremmo trovare senza problemi una qualche giustificazione. E invece no. Un autobus che salta la “fermata dei migranti”, quella dove si raduna la maggior parte di quelli che abitano al campo di accoglienza di Marco, frazione di Rovereto, civilissima provincia di Trento, ignorando le richieste. Violando la pubblicità del suo servizio. Non sono cose trascurabili: sono, per così dire, la seconda puntata della pubblicità Moby-Tirrenia-Toremar, quella che si vanta di avere solo personale italiano a bordo. Sono l’Italia della Terza Repubblica, quella di chi ha votato anche contro i migranti. Così, se prima eravamo razzisti ma non lo dicevamo, adesso possiamo dirlo e agire di conseguenza.
La Uil Trasporti locale, organizzazione sindacale di cui fa parte quell’autista, di cui non faremo il nome per non concedergli alcuna ribalta ma diremo solo che è consigliere comunale del centrodestra ad Avio, sempre in provincia di Trento, lo difende dalla procedura disciplinare e dal conseguente rischio di licenziamento. Spiegando che “ha agito in buona fede” e che nelle occasioni in cui non si è fermato i migranti “non avevano fatto cenni per chiedere la fermata”. Falso: “Di dieci persone alla fermata forse una non ha fatto il segno” ha detto uno di loro al Corriere del Trentino. “Ormai sappiamo come funziona”, ha commentato un altro. Per fortuna funziona anche lo Stato di diritto: provincia e Trentino Trasporti, l’azienda locale di mobilità, hanno segnalato il caso in Procura.
“Nel corso del mese di dicembre sono pervenute alla Provincia e

Articoli correlati

  • Elezioni comunali, fra i due populismi il peggio godeJune 11, 2018 Elezioni comunali, fra i due populismi il peggio gode L’impressione dalle comunali di ieri è duplice. Da una parte si conferma l’incapacità locale del Movimento 5 Stelle. Anche a Roma, dove pure al Nomentano e alla Garbatella (municipi III e VIII) – quasi 300mila aventi diritto, se fossero una città sarebbero s...
  • Il grande inganno per il Paese realeJune 20, 2018 Il grande inganno per il Paese reale Negli ultimi anni tutti coloro che hanno perso le elezioni in Italia (o non le hanno vinte) sono stati accusati di essere distanti dal cosiddetto Paese reale. Questa espressione viene spesso usata per evidenziare la lontananza tra le élite (politica e media, soprattutto) e il resto della p...
  • I ministri del governo ConteMay 31, 2018 I ministri del governo Conte Due vicepremier, un sottosegretario e diciotto ministri, di cui 5 donne. La lista è fatta e stavolta non ci sono riserve: Giuseppe Conte è pronto a giurare come nuove premier sabato 1° giugno alle 16. Ma chi sono i nuovi ministri della Repubblica? I vicepremier sono, naturalment...
  • I migranti che tanto odiate sono in gran parte bambiniJuly 12, 2018 I migranti che tanto odiate sono in gran parte bambini Un’operazione di salvataggio di 433 migranti nel 2016 (foto: Lapresse)Facciamo un po’ d’ordine, proprio quel che vuole fare il temibile trio di ministri dell’Interno italiano, tedesco e austriaco che in queste ore si è riunito a Innsbruck per partorire il solito e i...
  • Migranti, affidarsi alla Guardia costiera libica significa lavarsene le maniJuly 18, 2018 Migranti, affidarsi alla Guardia costiera libica significa lavarsene le mani Chiudere i porti alle ong, scoraggiando anche i soccorsi delle imbarcazioni mercantili e mettendo spesso in crisi perfino la nostra Guardia costiera. Pretendere che a soccorrere i naufraghi nel Mediterraneo sia la sedicente Guardia costiera libica: un microscopico corpo non si capisce quanto sleg...
  • Caos vaccini, in forse il Milleproroghe: da settembre potrebbero valere le autocertificazioniAugust 6, 2018 Caos vaccini, in forse il Milleproroghe: da settembre potrebbero valere le autocertificazioni (foto: Simona Granati/Corbis/Getty Images)Lo scorso 3 agosto la commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato due emendamenti identici, facendo slittare all’anno scolastico 2019/2020 l’obbligo di presentare la documentazione vaccinale per l’iscrizione dei bambini all...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *