Oltre la notte: Diane Kruger e i postumi del terrorismo

In un attentato di matrice neonazista perdono la vita un uomo e un bambino. E’ la famiglia di una donna di Amburgo, che nel momento in cui perde quanto di più caro è chiamata a reagire. Ad interpretarla, nella performance migliore della sua carriera – che le è già valsa la Palma d’oro come miglior attrice al 70 Festival di Cannes e che la vede finalmente recitare nella sua lingua, il tedesco – c’è una portentosa Diane Kruger. Viscerale, generosa, memorabile.

Cosa succede quando esplode una bomba? Cosa si innesca nell’animo di chi sceglie di piazzare un ordigno e mandare all’aria ogni cosa (compreso se stesso)? Sono gli interrogativi che percorrono senza sosta il nuovo film del regista Fatih Akin, che si serve di generi come dramma e legal movie per mettere in scena tutta la rabbia, l’impotenza e il senso di profonda ingiustizia che un atto terroristico genera. Punta diretto alla pancia dello spettatore occidentale per domandargli: cosa saresti disposto a fare se ti uccidessero la famiglia?
Insieme a Diane Kruger e al suo strazio seguiamo le indagini, cerchiamo il colpevole, lo spettatore si fa tutt’uno con la protagonista nella sua dolorosa sete di giustizia. O vendetta? Il confine è labile, e Akin volutamente lo fa implodere per indicare che a volte, quando la giustizia pubblica sfuma in una sospensione “pro reo”, è quella privata a farsi inesorabilmente avanti. Fino ad osare tutto, a mettere in atto l’impensabile.

Diane Kruger ha sintetizzato così il suo notevole lavoro attoriale: “Ho chiuso gli occhi e mi

Articoli correlati

  • Venezia, non è un Festival per donneJuly 27, 2018 Venezia, non è un Festival per donne Un paio di giorni fa, durante la conferenza stampa tenuta a Roma, il direttore della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, Alberto Barbera, ha presentato tutti i film che vedremo al prossimo Festival, in tutte le sezioni: Concorso, Fuori Concorso, Orizzonti e Sconfini (come è stato ...
  • Don Quixote, Terry Gilliam dovrà risarcire il produttoreJune 18, 2018 Don Quixote, Terry Gilliam dovrà risarcire il produttore Un’odissea che sembra davvero infinita, ma che pare non impedirà del tutto al film di uscire nelle sale: quella di The Man Who Killed Don Quixote, film feticcio su cui il regista Terry Gilliam ha lavorato per decenni, è una storia fitta di imprevisti e problemi. Ultima in ordi...
  • The End – L’inferno fuori, zombie movie dalle buone idee ma poca vitalitàAugust 16, 2018 The End – L’inferno fuori, zombie movie dalle buone idee ma poca vitalità Dopo un viaggio in macchina che funge da introduzione (chi sono i personaggi? Dove si muovono? Cosa accade intorno a loro?), un manager rimane bloccato in ascensore esattamente nel momento in cui il suo palazzo è colpito da quella serie di attacchi che stanno mettendo in ginocchio Roma e d...
  • Obbligo o verità è un teen horror troppo teen per essere horrorJune 22, 2018 Obbligo o verità è un teen horror troppo teen per essere horror La maledizione demoniaca manda sms e gli si può rispondere con le emoji: le capisce. Una volta sarebbe stata una soluzione da Scary Movie, da parodia, impensabile in un vero film dell’orrore, invece sempre di più vediamo accadere che entità sovrannaturali comunicano tra...
  • La notte prima del giudizio getta la maschera e diventa un manifesto anti-TrumpJuly 5, 2018 La notte prima del giudizio getta la maschera e diventa un manifesto anti-Trump Quando tra diversi anni riguarderemo La prima notte del giudizio ci apparirà come la quintessenza del cinema anti-Trump dei nostri anni. Perché è pensato esattamente per essere quello, per dare una piccola sterzata a questa serie di film dallo sfondo politico sempre molto for...
  • Rabbia Furiosa, da vero B movie, sceglie la violenza come cifra stilisticaJune 6, 2018 Rabbia Furiosa, da vero B movie, sceglie la violenza come cifra stilistica Rabbia furiosa è un instant cult. Esce questa settimana nei cinema ma ha già le caratteristiche del film di culto che altri hanno impiegato anni a guadagnare. Uscito a distanza ravvicinata da Dogman, racconta la storia del Canaro della Magliana “per davvero” come sottoli...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *