Bollette a 28 giorni, il rimborso arriva sotto forma di sconto

(Foto: pixabay.com)Non un rimborso in denaro per le bollette a 28 giorni che le compagnie telefoniche hanno emesso dal 23 giugno dello scorso anno, nonostante l’ordine di tornare al calcolo mensile. In compenso, uno sconto equivalente nella prima fattura utile, quella di aprile. È questa la mossa dell’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom) per aggirare il ricorso che Tim, Vodafone, Wind-Tre e Fastweb hanno proposto al Tar del Lazio contro l’ingiunzione a rifondere i clienti per i giorni pagati in più con il sistema delle bollette a quattro settimane.
Dato che il tribunale amministrativo regionale ha chiesto di sospendere i rimborsi, poiché senza una certezza delle somme da ripagare, avrebbero potuto mettere a repentaglio i bilanci delle quattro compagnie, l’Agcom ha lavorato di sponda. La sintesi dei provvedimenti che ha pubblicato oggi (ma deliberati il primo marzo), uno per ciascun operatore, suona più o meno così: se non volete pagare, allora scontate dai consumi della prossima fattura i giorni in più.
Il conto è facile e l’Agcom spiega anche come fare. Se dal 23 di giugno le compagnie telefoniche si fossero adeguate al ciclo mensile, le bollette avrebbero dovuto coprire fino al 22 luglio. Invece, con il sistema a 28 giorni, si sono fermate al 20 luglio. “Con una erosione pari a 2 giorni”, scrive l’Agcom. Per agosto, le bollette mensili avrebbero avuto una decorrenza dal 23 luglio al 22 agosto. Ma con il sistema a quattro settimane, hanno coperto i giorni dal 21 luglio al 17 agosto. A conti fatti, prosegue l’autorità,

Articoli correlati

  • Bollette a 28 giorni, l’Antitrust: stop agli aumenti nelle fatture mensiliMarch 22, 2018 Bollette a 28 giorni, l’Antitrust: stop agli aumenti nelle fatture mensili Stop agli aumenti nelle bollette del telefono per il passaggio dalla fatturazione a 28 giorni a quella mensile. È questo il diktat dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, che ha adottato “misure cautelari” all’interno dell’indagine avviat...
  • Quanto ti costa cambiare gestore telefonico e abbonamento internet?April 27, 2018 Quanto ti costa cambiare gestore telefonico e abbonamento internet? Alzi la mano chi non è mai stato tentato di cambiare operatore telefonico ammaliato da qualche nuova offerta internet più vantaggiosa. Gli sconti e le promozioni sulle offerte internet per la casa sono infatti all’ordine del giorno e la tentazione di attivare un nuovo piano in...
  • Vodafone investe oltre 18 miliardi nelle reti di nuova generazioneMay 9, 2018 Vodafone investe oltre 18 miliardi nelle reti di nuova generazione Un’operazione da 18,4 miliardi di euro. A tanto ammonta la cifra sborsata da Vodafone per assicurarsi le attività di Liberty Global in Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania. La compagnia telefonica inglese ha messo mano su parte degli affari europei di Liberty Global, un oper...
  • Lego perde pezzi: vendite in calo per la prima volta da 13 anniMarch 6, 2018 Lego perde pezzi: vendite in calo per la prima volta da 13 anni Alla Lego i segni di un piccolo cedimento si erano cominciati a intravedere nel giugno scorso. Quando, chiudendo il primo semestre dell’anno con le vendite in calo, l’azienda danese delle costruzioni giocattolo decise di licenziare 1.400 persone e avviare un reset (così lo chia...
  • Il primo azionista di Telecom è pronto a investire in videogiochiMarch 27, 2018 Il primo azionista di Telecom è pronto a investire in videogiochi L’azionista di maggioranza di Telecom investirà nel mercato dei videogiochi. Vivendi, il gruppo francese di media e telecomunicazioni, ha tra le mani 2 miliardi di euro che non intende tenere fermi in cassa. Sono il frutto della vendita del 27% che aveva in Ubisoft, società di...
  • Davvero al mondo si beve più prosecco che champagne?April 14, 2018 Davvero al mondo si beve più prosecco che champagne? Il prosecco italiano spopola nel mondo. È riuscito a penetrare in moltissimi mercati. E a crescere a doppia cifra. Nel 2014 per la prima volta il prosecco ha battuto lo champagne, la bollicina per antonomasia, la più ricercata, la più nota. Ma che cosa c’è dietro...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *