«I consumatori sono più informati rispetto al passato e più interessati su dove e come sono realizzati i prodotti che consumano». Non ha dubbi Fairfax Hall, un passato come manager nei colossi globali delle bevande e oggi a capo di Sipsmith, distilleria artigianale nel cuore di Londra. Pochi giorni fa questo imprenditore 40enne è stato intervistato dal Financial Times. E ha raccontato come è nata la sua impresa, aperta con un amico d’infanzia e acquisita circa un anno fa dal colosso giapponese Beam Suntory, terzo più grande distillatore del mondo.
Una vera ossessione per le gesta delle piccole realtà artigianali. Meglio ancora se declinate con le leve delle tecnologie digitali. Da qualche tempo la stampa anglosassone spende fiumi di inchiostro nel raccontare questo modo di fare impresa che scommette sul lavoro fatto a mano, sul taglio sartoriale, sul prodotto su misura, sull’unicità come valore d’acquisto. Il tutto valorizzato dalle innovazioni tecnologiche che accelerano il processo produttivo, migliorano la gestione delle performance qualitative, consentono di arrivare in tempi rapidi nei mercati internazionali. D’altronde siamo di fronte ai cosiddetti global microbrand: così li ha apostrofati per la prima volta una quindicina di anni fa Hugh MacLeod. Per questo pubblicitario americano, il concetto oggi abbraccia botteghe, sartorie, laboratori, birrifici che puntano sull’unicità e sulla territorialità, promuovendosi in ogni angolo del mondo grazie al tam-tam di rete e social media.
La lezione dei piccoli distillatori e birrai ripresa dal Financial Times sta proprio in questa capacità di essere flessibili. «Le aziende dovranno ripensare totalmente il modo

Articoli correlati

  • Facebook, se il nostro profilo non è nostroApril 23, 2018 Facebook, se il nostro profilo non è nostro Chris Hughes, uno dei cofondatori di Facebook, ha osservato di recente che lo scrutinio pubblico del portale era «atteso da tempo», dichiarando di «trovare scioccante che i suoi amministratori non abbiano dovuto rispondere ad altre domande di questo tipo prima d’ora»...
  • Storia della finanza internazionale. Dalle origini a oggiJune 8, 2018 Storia della finanza internazionale. Dalle origini a oggi La finanza internazionale fa la sua prima sorprendente apparizione nelle incisioni cuneiformi dell’antica Babilonia. Nel corso di tremila anni non sono mancate crisi finanziarie, causate dal fallimento del coordinamento tra le banche, i mercati dei capitali e i governi. Ma nella storia del ...
  • Utenti e sponsor in fuga dal Grande FratelloMay 14, 2018 Utenti e sponsor in fuga dal Grande Fratello Quest’anno il Grande Fratello, giunto alla quindicesima edizione, verrà ricordato non tanto per gli amorazzi tra i coinquilini o qualche nudità ripresa dalle telecamere, bensì dai continui atti di bullismo, pesanti insulti e addirittura risse tra gli uomini e le donne c...
  • Un nostro antenato misterioso nelle Filippine 709mila anni fa?May 3, 2018 Un nostro antenato misterioso nelle Filippine 709mila anni fa? (Foto: Thomas Ingicco)Nelle Filippine sono stati rinvenuti resti di misteriosi ominidi vissuti circa 709mila anni fa, molto prima di quanto si riteneva finora: infatti l’ipotesi della colonizzazione da parte degli ominidi in quest’area terrestre risaliva a soltanto 67mila anni fa. Co...
  • Sorgenia, triplica l’utile: “Nel 2018 cresceremo del 40%”May 7, 2018 Sorgenia, triplica l’utile: “Nel 2018 cresceremo del 40%” In Sorgenia lo vivono come il giorno della ripartenza. La compagnia elettrica ha presentato oggi i dati di bilancio del 2017, che segnano il definitivo riscatto dal passato. I numeri sono buoni: ebitda al +30% sul 2016, utile netto triplicato che arriva a 44 milioni (erano 15 nel 2016). E sopratt...
  • Quella  barriera  di riservatezza che si traduce in dirittoApril 25, 2018 Quella barriera di riservatezza che si traduce in diritto Più di vent’anni fa, quando in Italia, sull’onda della direttiva europea, fece capolino la prima legislazione in materia di privacy, la materia era talmente nuova che qualcuno si soffermava a disquisire sul modo in cui pronunciare quella parola che fino ad allora compariva sop...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *