(Foto: Vivo)Dopo Huawei, Apple, Google e — più recentemente — Lg, sembra che anche i cinesi di Vivo siano seriamente intenzionati a migliorare la qualità delle proprie fotocamere mettendo al loro servizio algoritmi di intelligenza artificiale. Il gruppo ha appena svelato un sistema di cattura denominato Super Hdr e in grado di fondere fino a 12 scatti di un soggetto catturati in sequenza quasi istantanea, per ottenere un’immagine di qualità superiore. Tolto l’aggettivo Super utilizzato dal reparto marketing di Vivo, la fotografia Hdr su smartphone in realtà non è nulla di nuovo, e consiste come detto nell’unione di più scatti in un’unica immagine: il sensore registra diverse foto a esposizioni differenti e il processore le sovrappone esaltando i dettagli di ciascuna e dando come risultato una foto dai contrasti altrimenti impossibili da riprodurre.
La tecnologia presentata da Vivo è interessante perché unisce questa tecnica con la cattura di ben 12 immagini e con algoritmi di intelligenza artificiale che dovrebbero rendere possibile sfruttarla al meglio. Dapprima l’algoritmo capisce quale impostazione di cattura usare a seconda del soggetto inquadrato, come fanno ormai anche i telefoni di fascia alta di altri produttori; dopodiché il sensore cattura in un istante i fotogrammi in sequenza. A questo punto torna in gioco l’intelligenza artificiale, che decide quali scatti utilizzare per il lavoro di sovrapposizione.
(Foto: Vivo)Sono diversi gli smartphone che già impiegano tecniche simili per restituire immagini memorabili anche in condizioni di luminosità difficili: gli smartphone Pixel di Google sono diventati famosi tra gli appassionati per l’uso pesante

Articoli correlati

  • Oled 55E8, la recensioneJune 1, 2018 Oled 55E8, la recensione Quella che ho davanti agli occhi è una Ferrari dei televisori e come ogni Ferrari è difficile da giudicare: i difetti scompaiono schiacciati dagli innumerevoli pregi. Sto guardando un film in 4K Hdr sull’Oled 55E8 di Lg, un televisore da 55 pollici e tremila euro di cartellino...
  • Huawei supera Apple: è il secondo produttore di smartphone al mondoAugust 1, 2018 Huawei supera Apple: è il secondo produttore di smartphone al mondo (Foto: Lorenzo Longhitano)Nel quartier generale di Huawei in Cina si stappa lo champagne: secondo gli ultimi dati delle maggiori società di analisi, il produttore di smartphone ha conquistato nell’ultimo trimestre il secondo posto mondiale tra i produttori di smartphone, scalzando da...
  • Samsung e Lg, una valanga di smartphone per contrastare l’avanzata cineseJuly 19, 2018 Samsung e Lg, una valanga di smartphone per contrastare l’avanzata cinese Che i produttori di smartphone cinesi stiano conquistando il mondo non è più un mistero: marchi da noi sconosciuti fino a pochi anni fa come Huawei, Xiaomi e Oppo hanno tutti fatto il loro ingresso ufficiale nel nostro Paese conquistandosi in almeno un caso — quello della pion...
  • Basta notch: Samsung e Lg lo sostituiscono con la vibrazioneJune 13, 2018 Basta notch: Samsung e Lg lo sostituiscono con la vibrazione (Foto: Lg)Che il notch piaccia o non piaccia, è diventato ufficialmente la novità del 2018 in ambito smartphone. Essential l’ha “inventato”, Apple l’ha reso un must e la maggior parte degli altri produttori si è poi accodata. Eppure qualcuno resiste e,...
  • Samsung Galaxy S10 sarà in versione da una, due o tre fotocamere posterioriJuly 6, 2018 Samsung Galaxy S10 sarà in versione da una, due o tre fotocamere posteriori (Foto: Lorenzo Longhitano)Lo smartphone Galaxy S9 di Samsung sta ancora lottando nei negozi per dimostrarsi all’altezza del suo predecessore eppure il prossimo portabandiera della casa coreana, Galaxy S10, spinge già per uscire. Il gadget vedrà la luce solo nel prossimo febbra...
  • Cosa ha di speciale Google Wi-fi?June 27, 2018 Cosa ha di speciale Google Wi-fi? (Foto: Google)Da poche ore il router Google Wi-Fi della casa di Mountain View è arrivato in Italia. Il gadget si presenta forte di un design sobrio e piacevole ma soprattutto di caratteristiche tecniche particolari, tanto che in un passaggio chiave del materiale che Google diffonde per par...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *