Cannabis light, oggi anche nelle tabaccherie romane

Accanto alle sigarette, da qualche giorno nelle tabaccherie di Roma possiamo trovare anche la cosiddetta cannabis light, ovvero quella con un bassissimo livello di Thc, principio attivo responsabile degli effetti psicotropi. Come riporta l’Adnkronos, sull’etichetta del pacchetto, il cui prezzo è tra i 20 e i 40 euro, c’è scritto “oggetto da collezione”, ma in realtà chi la compra lo fa per fumarsi, senza rischi legali, uno spinello.
La cannabis legale viene ricavata da infiorescenze femminili di Canapa light sativa, selezionate perché povere di delta-9-tetraidrocannabinolo (o Thc) che dà gli effetti psicotropi ma ricche cannabidiolo (o Cbd), un cannabinoide legale con importanti effetti ansiolitici e sedativi. Negli ultimi tempi pubblicità, vendita on line e lunghe code fuori dagli negozi growshop hanno attirato l’attenzione di molte persone, tra cui anche i tabaccai.
Tuttavia, per ora la Federazione italiana tabaccai (Fit) invita alla cautela. Infatti, data la confusione sul tema, tra gli associati alla Fit e soprattutto tra la clientela delle stesse tabaccherie, Giovanni Risso, presidente nazionale della Fit, riferisce che senza entrare nel merito della legalità della vendita di tale prodotto, la federazione ha chiesto alle autorità competenti di pronunciarsi sulla vendita della marijuana legale in tabaccheria. “In attesa di risposta”, precisa Risso, “sconsigliamo comunque i tabaccai dal vendere prodotti a base di cannabis light. Con l’auspicio che qualora si propendesse per la legittimità della vendita, si riconosca ai tabaccai la medesima posizione di chi a oggi si è avventurato sul mercato incurante di divieti o prescrizioni”.
 
The post Cannabis light, oggi anche nelle tabaccherie romane

Articoli correlati

  • Cannabis legale, è davvero permessa la vendita in tabaccheria?March 16, 2018 Cannabis legale, è davvero permessa la vendita in tabaccheria? Tutto è iniziato con Easy Joint, una piccola azienda che vendeva in rete infiorescenze di canapa light, perfettamente legali perché contenenti meno dello 0,6% di Thc. Poi sono arrivati gli smartshop, i grow shop – negozi dedicati alla vendita di tutti i derivati della canapa &...
  • C’è un legame tra l’aborto e il rischio di cancro al seno?April 26, 2018 C’è un legame tra l’aborto e il rischio di cancro al seno? Il manifesto affisso da Provita nelle settimane scorse a Roma e le polemiche che ha scaturito dimostrano quanto, a 40 anni dall’approvazione della legge 194/1978, sia ancora vivo il dibattito intorno al tema dell’aborto. Dibattito al quale partecipano non solo le visioni e le consider...
  • Ecco perché le dita scrocchianoMarch 30, 2018 Ecco perché le dita scrocchiano Alcuni ci riescono, altri no. Per alcuni è un gesto naturale, quasi necessario, per altri una delle cose più fastidiose del mondo. Insomma, scrocchiarsi le dita non mette d’accordo nessuno. Nemmeno gli scienziati, che fino a oggi non erano riusciti a spiegare in modo convincen...
  • L’aborto è la prima causa di femminicidio? Decisamente noMay 15, 2018 L’aborto è la prima causa di femminicidio? Decisamente no A pochi giorni dalla Marcia per la vita promossa a Roma dai movimenti pro-life, a una settimana dal 40esimo anniversario dell’introduzione in Italia della legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza e dal referendum irlandese sull’aborto, la nos...
  • Le affermazioni di ProVita sull’aborto? Non hanno fondamento scientificoApril 12, 2018 Le affermazioni di ProVita sull’aborto? Non hanno fondamento scientifico Aborto, non si placa la polemica. Innescata dal manifesto che l’associazione ProVita ha affisso nei giorni scorsi a Roma. Salvo rimuoverlo sull’onda lunga delle proteste. Dibattito che si è fatto ancora più acceso dopo che il sodalizio ha presentato una petizione rivolta...
  • Un chatbot che aiuta il medico a curartiMarch 16, 2018 Un chatbot che aiuta il medico a curarti “Si basa sulla conversazione, che è la fondamentale interazione tra pari. In più è veloce ed è un canale innovativo“. Queste le ragioni, secondo la Executive director Business operations & Digital strategy di MSD Italia Ilaria Catalano, alla base della ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *