Lavori da donne

Nella società contemporanea le donne svolgono lavori e ricoprono cariche fino a pochi anni fa appannaggio del solo universo maschile, soprattutto fuori dall’Occidente. Guardie notturne, autiste di risciò e ingegneri, sono solo alcuni degli esempi raccolti nella serie di fotografie che Getty Images ha pubblicato in occasione della Festa della Donna.
40 scatti provenienti da tutto il mondo ritraggono imprenditrici, atlete, professioniste, militari e studiose, impegnate in ruoli che si considera (sbagliando) tradizionalmente in mano agli uomini.
E così scopriamo le storie di Marwa, giocatrice e allenatrice di calcio in Somalia, Mai, Project Manager a Kuwait City e Asmaa, carpentiera in un negozio di sua proprietà al Cairo. Storie comuni ma troppo spesso uniche nella loro straordinarietà, a rappresentare quanto, nonostante i progressi ottenuti negli anni, ci sia ancora da fare per abbattere le barriere del pregiudizio di genere ovunque nel mondo.
Quella che in alcuni paesi è la battaglia per ottenere l’accesso ad alcuni settori del mondo del lavoro o, prima ancora, per il riconoscimento di diritti fondamentali, in Occidente assume i caratteri della lotta per la parità di salario tra uomini e donne.
La questione, insomma, è tutt’altro che risolta, e occasioni come le celebrazioni dell’8 marzo, possono e devono essere il volano per affrontare il tema e sensibilizzare l’opinione pubblica. Nella gallery qui in alto potete vedere i ritratti raccolti da Getty.
L’agenzia non è nuova a iniziative del genere. Anni fa aveva lavorato in parternship con Lean In, associazione impegnata nell’empowerment e nell’emancipazione femminile, per creare una gallery dedicata a donne forti e indipendenti, che potete vedere qui sotto.
var galleryContent5aa0ffb51a7b5 =

Articoli correlati

  • 10 tipi di lavoro che hanno ancora bisogno della traduzioneFebruary 22, 2018 10 tipi di lavoro che hanno ancora bisogno della traduzione Che lavoro fai davvero? O a quale posizione ambisci? Sei sicuro di conoscere davvero il significato di un’occupazione a cui ti candidi? I job title (in italiano corrispondono alla qualifica di lavoro) a volte possono racchiudere passaggi scivolosi. Sia quelli a cui rispondi (secondo diverse...
  • Il chatbot legge il curriculum: a colloquio di lavoro con gli algoritmiFebruary 19, 2018 Il chatbot legge il curriculum: a colloquio di lavoro con gli algoritmi Foto: Getty ImageAumenta la complessità di ruoli e posizioni, i profili professionali hanno confini sempre più sfumati e cresce la voglia di rimettersi in gioco di molti manager che, vedendo arrivare l’onda del cambiamento, cercano di surfarci sopra per non esserne travolti. L...
  • Combattere il lavoro nero nei bar e ristoranti con una appMarch 30, 2018 Combattere il lavoro nero nei bar e ristoranti con una app Mangiare al ristorante agli italiani piace. Secondo un rapporto di Pricewaterhouse Cooper, oltre il 25% consuma fuori casa almeno 4 o 5 pasti a settimana, con un spesa annuale che arriverà a toccare i 77,4 miliardi di euro nel 2020 (+1,4%). Questo significa che è destinato ad aument...
  • Disabilità e lavoro, cosa fa un ergonomo dell’inclusioneMay 3, 2018 Disabilità e lavoro, cosa fa un ergonomo dell’inclusione (Foto: Google)Si può parlare di tecnologia senza considerare l’ergonomia? L’ergonomia è la scienza che mette in relazione l’uomo con la macchina, una relazione che spesso si inserisce in un contesto che richiede maggiore efficacia ed efficienza, come quello organiz...
  • Un master in fibra ottica prepara i manager delle future smart cityApril 24, 2018 Un master in fibra ottica prepara i manager delle future smart city Il crescente uso delle tecnlogie digitali sta cambiando profondamente la nostra società. Cloud, 5G, internet delle cose modificheranno radicalmente il volto delle città, trasformandole in smart city. Il futuro però, è già davanti ai nostri occhi. Il mondo ha avu...
  • La Finlandia ci ripensa: dietrofront sul reddito di baseApril 23, 2018 La Finlandia ci ripensa: dietrofront sul reddito di base Stop al reddito di base in Finlandia. Il dietrofront è arrivato in questi giorni, a un anno dall’introduzione dell’esperimento che aveva catalizzato l’attenzione di tutti i Paesi dell’Unione europea. Nel gennaio del 2017 il Paese lo aveva lanciato come progetto pilo...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *