#senzadime, l’umore degli elettori del Pd su Twitter

(foto: MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)Dalle urne sono uscite poche certezze per la governabilità dell’Italia. Nessun partito o coalizione ha raggiunto il 40%, la soglia per ottenere la maggioranza assoluta. Si sono aperti quindi degli scenari di intese che stanno facendo discutere.
Tra questi il più indigesto è l’ipotesi di intesa tra M5S e Pd che ha fatto partire l’hashtag #senzadime, trending topic su Twitter e foriero di insoddisfazione e preoccupazione.
Alla discussione partecipano personalità politiche e cittadini comuni. Tra i primi il malcontento è palpabile, come nel caso del senatore e professore universitario Salvatore Margiotta, responsabile delle infrastrutture Pd che si chiama fuori da ogni collaborazione con i pentastellati, annunciando che il suo voto non suggellerà nessun sodalizio di questo tipo.

Quelli che, nel #pd, teorizzano l’appoggio a #m5s, non facciano affidamento sul mio voto, in Senato. #Senzadime
— Salvatore Margiotta (@s_margiotta) 6 marzo 2018

Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda non le manda a dire. Si è iscritto al Pd solo 24 ore fa e già sembra pentirsene.
 

Se il PD si allea con il M5S il mio sarà il tesseramento più breve della storia dei partiti politici. https://t.co/JKAloycTFB
— Carlo Calenda (@CarloCalenda) 7 marzo 2018

L’umore dei cittadini contrari scorre tra la civiltà dell’assolutismo e modalità di dissenso più colorite. E gli insulti non risparmiano nessuno.
 

comunque vada a finire ne @matteosalvinimi ne @luigidimaio saranno premier#senzadime
— il consigliere (@HDmenti) 7 marzo 2018

C’è spazio anche per la critica ragionata (condivisibile o meno che sia), come nel caso di Davide Vecchi, inviato de Il Fatto.
 

Il Pd di Renzi è

Articoli correlati

  • Le leggende metropolitane sulle elezioniMarch 3, 2018 Le leggende metropolitane sulle elezioni (foto: MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)Cinque anni fa, all’apice della febbre elettorale per le elezioni politiche, scoppiò il caso delle matite leccate. Il passaparola era semplice: bisognava umettare la matita con la saliva, altrimenti i poteri forti™ avrebbero potuto can...
  • Elezioni 2018, programmi a confronto su scienza, salute e universitàFebruary 8, 2018 Elezioni 2018, programmi a confronto su scienza, salute e università (Foto: Sean Gallup / Getty Images)Se c’è un dato di fatto di queste elezioni, è che non stanno brillando nè per dibattito nè per programmi. Due sono le tendenze prevalenti. Da una parte un’estrema polarizzazione, in una logica che esclude in via definitiva ...
  • Elezioni, le proiezioni del voto viste dai social networkMarch 4, 2018 Elezioni, le proiezioni del voto viste dai social network (foto: Getty Images)Centrodestra prima coalizione, ma con soltanto una possibilità su quattro di avere la maggioranza in Parlamento. Centrosinistra che ha superato il Movimento 5 stelle, che però si conferma il primo partito. Questo dicono i social poll di Wired Italia e Voices...
  • Elezioni 2018, come se la cavano i programmi dei partiti sulla sanitàFebruary 26, 2018 Elezioni 2018, come se la cavano i programmi dei partiti sulla sanità Foto: Pixabay“Nessuna forza politica ha elaborato un piano di salvataggio del Servizio sanitario nazionale”. Quelle che emergono dalla lettura dei programmi elettorali sono infatti “numerose proposte valide ma frammentate, alcune non sostenibili, altre poco attuabili o superflue...
  • Elezioni, cosa succede adesso?March 5, 2018 Elezioni, cosa succede adesso? In attesa dei risultati finali che si avranno solo martedì 7 marzo, dalle urne escono proiezioni che non lasciano sperare in una maggioranza semplice da concordare. Per formare un governo servirebbero quindi delle larghe intese che oggi sembrano poco plausibili. Toccherà al presiden...
  • Governo e preincarico, chi sarà la lepre di Mattarella?April 11, 2018 Governo e preincarico, chi sarà la lepre di Mattarella? Difficilmente il preincarico spetterà a Luigi Di Maio. Finché non ci saranno i numeri in Parlamento, il rischio è di bruciarsi, nonostante ogni martellante rivendicazione. Per questo venerdì sera Sergio Mattarella metterà quasi sicuramente sul tavolo un’al...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *