La legalizzazione della cannabis è materia di grande dibattito in tutto il mondo in cui c’è chi vuole continuare a bandirla e chi, dalla parte opposta, sostiene che renderla legale aiuterebbe a controllarne la vendita, andando quindi a contrastarne lo spaccio clandestino.
Con l’aumentare dei paesi in cui è consentito vendere la marijuana, sono diverse le realtà che si stanno lanciando in questo nuovo settore.
Tra queste, Seedo ha recentemente pubblicato un elenco dettagliato dei costi della cannabis in 120 città sparse per tutto il mondo con l’obiettivo di rendere noto il crescente bisogno di una riforma legislativa su scala mondiale, interrogandosi anche sulla possibilità di trarre qualche lezione dalle città in prima linea nel processo di legalizzazione.
Nel “2018 Cannabis Price Index”, per ognuna delle città censite, sono stati presi in considerazione legalità della marijuana, costo medio al grammo, consumo totale ed informazioni legate alla tassazione.
Nella seguente infografica (da visualizzare con orientamento orizzontale per i dispositivi mobile), sono presenti tre grafici legati tra di loro per filtrare progressivamente i dati visualizzati.
La mappa rappresenta i dati a livello continentale con una foglia tanto più verde quanto è alto il valore medio del costo di un grammo e tanto più grande quanto è ampio il consumo complessivo delle città coinvolte.
Passando con il cursore sui singoli continenti spunterà una mini mappa indicante la collocazione delle città colorandole a seconda del grado di legalizzazione (rosso illegale, grigio parziale, verde legale), mentre cliccando sarà possibile filtrare i dati per i due grafici sottostanti.
Nel primo, ogni nazione è

Articoli correlati

  • Cannabis Price Index: ecco quanto costa la marijuana nel mondoJune 21, 2018 Cannabis Price Index: ecco quanto costa la marijuana nel mondo La legalizzazione della cannabis è materia di grande dibattito in tutto il mondo in cui c’è chi vuole continuare a bandirla e chi, dalla parte opposta, sostiene che renderla legale aiuterebbe a controllarne la vendita, andando quindi a contrastarne lo spaccio clandestino. Con ...
  • Droga, 144 tonnellate via dalle strade. La mappa dei sequestri e il primato di BrindisiJuly 19, 2018 Droga, 144 tonnellate via dalle strade. La mappa dei sequestri e il primato di Brindisi   In totale si è trattato di 114 tonnellate di stupefacenti tolti dalle strade. Tanti ne sono stati sequestrati nel corso del 2017 da tutte le forze dell’ordine attive sul territorio italiano. I dati arrivano dalla Direzione centrale per i servizi antidroga della Polizia di Stat...
  • Droga, la mappa dei sequestri e il primato di BrindisiJuly 22, 2018 Droga, la mappa dei sequestri e il primato di Brindisi   In totale si è trattato di 114 tonnellate di stupefacenti tolti dalle strade. Tanti ne sono stati sequestrati nel corso del 2017 da tutte le forze dell’ordine attive sul territorio italiano. I dati arrivano dalla Direzione centrale per i servizi antidroga della Polizia di Stat...
  • Cosa cambia con l’approvazione del primo farmaco a base di cannabis negli Stati UnitiJuly 12, 2018 Cosa cambia con l’approvazione del primo farmaco a base di cannabis negli Stati Uniti Le barriere legali per la comunità scientifica americana di studiare liberamente le proprietà medicinali della cannabis potrebbero presto essere abbattute dopo l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (Fda) statunitense del primo farmaco a base di cannab...
  • Cannabis, prima si comincia a fumarla maggiore è il rischio di cadere nelle dipendenzeMay 21, 2018 Cannabis, prima si comincia a fumarla maggiore è il rischio di cadere nelle dipendenze (foto: SHAWN THEW/AFP/Getty Images) Dipendenze, molto dipende da quando inizi. Specie per quanto riguarda la cannabis: per un ragazzo che comincia a fumare la sostanza nella prima adolescenza, dai 13 ai 15 anni, il rischio di sviluppare un abuso di sostanze (generico, non solo marijuana) entro i ...
  • Il calcio ci rende più tristiJuly 23, 2018 Il calcio ci rende più tristi (foto: NurPhoto / Getty Images)Che ci crediate o no, gli sport – e il calcio in particolare – rendono il mondo un po’ più triste. A dirlo sono i tre milioni di dati raccolti tramite un’app per smartphone da Peter Dolton e George MacKerron, due economisti d...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *