I nostri comportamenti online rivelano sempre di il nostro carattere. Le tracce che lasciamo sui social parlano di noi, indicano interessi, delineano tratti di personalità.
“Le personalità su Twitter” progetto per il master in Big Data Analytics & Social Mining dell’Università di Pisa, è nato proprio dal desiderio di verificare in che misura quel che scriviamo su un social network rivela chi siamo.
La Twitter-sfera e il modello Big Five
Abbiamo utilizzato due strumenti principali: LIWC, un software di analisi testuale automatizzata, e il modello Big Five. Quest’ultimo consente di delineare profili psicologici attraverso cinque tratti fondamentali: apertura mentale, scrupolosità, estroversione, amabilità, nevroticità. Entrambi gli strumenti sono consolidati negli studi di personality detection.
Il rilevamento dei tratti di personalità mediante l’uso dei social network è un campo di ricerca nuovo, in espansione e in cui convergono teorie psicologiche generali, psicometria, linguistica computazionale e tecniche di machine learning.
Negli ultimi anni vi è stato un acceso dibattito sulla profilazione di utenti, clienti o elettori. Il modello Big Five è stato impiegato dalla società londinese di marketing elettorale Cambridge Analytica nelle campagne sulla Brexit e per le ultime presidenziali USA. Una delle maggiori controversie riguarda la sua effettiva incidenza sugli orientamenti di voto dei cittadini britannici e statunitensi.
Per comprendere la reale efficacia di questo metodo abbiamo quindi tratteggiato i profili psicologici degli utenti Twitter di lingua italiana utilizzando il modello Big Five. Sapevamo che scegliere Twitter avrebbe comportato delle difficoltà: i tweet sono più brevi dei post su Facebook, quindi tendenzialmente meno ricchi di dati per l’analisi testuale

Articoli correlati

  • Software e big data  a cacciaMarch 13, 2018 Software e big data a caccia Il terrorismo non si sconfigge solamente con le armi, ma anche servendosi dei bit. L’intelligenza artificiale costituisce infatti un nuovo strumento per la lotta al crimine organizzato e ai network del terrore. L’analisi automatica dei big data, la capacità di prevedere i comp...
  • Facebook, ecco che cosa fare per difendere i nostri datiMarch 20, 2018 Facebook, ecco che cosa fare per difendere i nostri dati Sta suscitando molto scalpore in questi giorni la vicenda di Cambridge Analytica, un’azienda che ha raccolto tramite Facebook i dati personali di oltre 50 milioni di utenti e li ha usati come base per una serie di azioni rivolte a influenzare l’esito delle elezioni americane e del re...
  • Agenda Polo – Aprile e dintorniApril 3, 2018 Agenda Polo – Aprile e dintorni #memo #agendapolo gli eventi e le iniziative da mettere in agenda! Giovedì 5 aprile , ore 11 auditorium Incubatore“Il recupero del credito, clausole contrattuali utili e profili pratici”Avvocato Yara Adduca, dello studio Adduca & CosentiniEvento gratuitoIscriviti ora  ...
  • Quanto ti costa non investire in una pensione di scortaMay 10, 2018 Quanto ti costa non investire in una pensione di scorta soldi euro banconoteLa Commissione europea ha suonato il campanello di allarme circa un anno fa: la pensione è la prossima emergenza che i governi dell’unione dovranno fronteggiare. “Con più anziani e meno giovani in tutti gli Stati membri, sarà più diffici...
  • Nel Regno Unito arriva la Sprite al cetrioloApril 24, 2018 Nel Regno Unito arriva la Sprite al cetriolo Deriso, spesso odiato, talvolta scartato selettivamente da panini, insalate & co. Ma il caro vecchio cetriolo sarebbe pronto a prendersi la sua rivincita, almeno nel bicchiere. Nel Regno Unito, Coca-Cola ha deciso di rinfrescare la gamma delle sue offerte, rilanciando sul mercato la Sprite in...
  • Blockchain a tutela dei creativiApril 14, 2018 Blockchain a tutela dei creativi Nell’epoca della “riproducibilità tecnica” a rischio di plagio non è solo l’opera d’arte ma tutta l’industria creativa, soprattutto i componenti più deboli, le piccole aziende o i freelance (scrittori, fotografi, giornalisti, stilisti ecc) ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *