Dragon Ball FighterZ è in poche parole il sogno diventato realtà di milioni di appassionati di Dragon Ball in tutto il mondo, credetemi, ve lo dice uno che anni fa si accontentava di molto meno.
Fin da quando Dragon Ball mi è capitato fra le mani al liceo, parliamo ormai della  metà degli anni ’90, la sua naturale evoluzione nel mondo dei videogiochi erano i picchiaduro. Incidentalmente nello stesso periodo la prima PlayStation iniziava la sua marcia trionfale e per tutti noi avidi lettori dell’opera di Akira Toriyama sembrava assolutamente sensato sviluppare un picchiaduro dedicato a Goku e compagnia sulla nuova console Sony. D’altronde i titoli dedicati alla saga erano già in giro da metà degli anni ’80.
Purtroppo, in generale i prodotti su licenza non godono di una particolare cura quando vengono trasformati in videogiochi, vuoi perché i soldi vengono spesi tutti per acquistare i diritti, vuoi perché si spera che al fan basti il nome sulla copertina. Questo è vero oggi, figuriamoci vent’anni fa. Se a questo sommiamo il fatto che Dragon Ball mette in scena combattimenti velocissimi, assurdi e spettacolari, molto difficili da replicare su una console con mezzi limitati, il risultato finale non è particolarmente confortante.

All’epoca bisognava accontentarsi, i giochi di Dragon Ball tridimensionali tendevano a essere dei prodotti che offendevano la vista, il senso del pudore e il dio dei videogiochi, se ne esiste uno, quelli bidimensionali meno orribili ma comunque modesti, lenti e macchinosi, opere che sembravano indietro persino rispetto a Street Fighter II, che era uscito

Articoli correlati

  • La console più venduta? È Nintendo Classic MiniAugust 3, 2018 La console più venduta? È Nintendo Classic Mini Foto: NintendoNel mese di giugno il mondo dei videogiochi è tornato all’improvviso negli anni ’80. Lo rilevano i dati raccolti dagli analisti di Npd, secondo i quali nel periodo in esame c’è stata una console molto particolare in cima alle classifiche di vendita st...
  • E32018: Playstation lascia la parola ai videogiochi Death Stranding e The Last of Us 2June 12, 2018 E32018: Playstation lascia la parola ai videogiochi Death Stranding e The Last of Us 2 LOS ANGELES – Il tetto di legno, collane di luci e una canzone triste. Due ragazze al centro della sala si abbandonano a un bacio vero, sensuale, e a un brivido che prelude a una realtà futura di violenza disperata, di lotta per la sopravvivenza. Non doveva essere una conferenza sta...
  • Mr. T compie 65 anni, 5 cose che non sai su sull’icona anni ’80May 21, 2018 Mr. T compie 65 anni, 5 cose che non sai su sull’icona anni ’80 Mr. T ovvero Laurence Tureaud, ovvero una delle icone più famose a cavallo tra gli anni ’80 e ’90 compie oggi 65 anni. Nella sua carriera ha sventato terribili complotti insieme all’A-Team, tenuto sulle ginocchia Nancy Regan, fatto a botte con Rocky, partecipato al primo ...
  • Loro 2 sceglie lo stile americano per racconta la decadenzaMay 11, 2018 Loro 2 sceglie lo stile americano per racconta la decadenza C’è un momento di Loro 2, in cui la confusione tra ciò che è vero (preso da atti processuali o parte delle cronache relative allo stile vita di Silvio Berlusconi) e ciò che è falso (inventato per il film e quindi paradossale) si fonde ad un livello tale ch...
  • Daria, Mtv lavora al ritorno del cartone anni NovantaJune 22, 2018 Daria, Mtv lavora al ritorno del cartone anni Novanta Gli anni Novanta sono i nuovi anni Ottanta, almeno per quanto riguarda l’ondata di nostalgia che si sta abbattendo sulla nostra televisione. È infatti chiaro che diversi progetti si stanno concentrando sul revival di titoli nati in questo decennio e questo vale anche per la serie ani...
  • Qualcuno fermi la corsa al megapixel delle macchine fotograficheJuly 6, 2018 Qualcuno fermi la corsa al megapixel delle macchine fotografiche Nel 2012 mi sono segnato sul mio taccuino una frase pronunciata dall’allora manager di Olympus Imaging, Akira Watanabe: “Credo che 12 megapixel siano più che sufficienti per i bisogni della maggior parte degli utenti”. Watanabe parlava di fotocamere amatoriali e semi-prof...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *