L’ultimo video pubblicato da Boston Dynamics, che mostra un robot SpotMini aprire una porta e lasciar passare cortesemente un altro automa (ne abbiamo scritto qui), ha suscitato reazioni contrastanti. C’è chi non può far altro che ammirare l’evoluzione tecnologica degli automi dell’azienda. E chi è preda dell’inquietudine, immaginando uno scenario distopico in cui le macchine avranno un’autonomia eccessiva rispetto ai desideri degli uomini.

In realtà l’azienda, nata come spin-off del Mit, lavora per costruire macchine che “rompono i confini e lavorano nel mondo reale”. Insomma, i robot sono pensati per aiutare le persone a svolgere compiti, che si tratti di portare pesi in garage o di trasportare materiali per combattere al fronte. Devono sapersi muovere in giardino, ma anche in caso di terremoto.
Ecco una carrellata per immagini dei robot sviluppati negli ultimi anni. Alcuni sono stati realizzati con il supporto della Defense Advanced Research Project Agency (Darpa), l’agenzia del Dipartimento della difesa degli Stati Uniti, che sviluppa tecnologie in ambito militare. Potranno servire per affiancare l’esercito nei teatri di guerra.
The post Ecco l’esercito di robot di Boston Dynamics appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Un uomo con una mazza contro il robot che apre le porte: chi vince?February 23, 2018 Un uomo con una mazza contro il robot che apre le porte: chi vince? Risalgono a pochi giorni le immagini dove lo guardavamo allibiti farsi strada aprendo una porta, complice un altro esemplare della sua categoria. Ma col video di oggi, c’è poco da fare, l’inquietudine aumenta. Parliamo di SpotMini, il cane robot della scuderia di Boston Dynami...
  • Ecco SoFi, il robot che nuota come un pesceMarch 27, 2018 Ecco SoFi, il robot che nuota come un pesce Si muove agilmente sott’acqua senza spaventare gli animali circostanti e anzi, è probabile che lo scambino per uno di loro. Il suo nome è SoFi (da Soft Robotic Fish) e sì, è un robot sottomarino, qui nel filmato mentre nuota al largo delle isole Fiji. Pilotato da...
  • Un nuovo biomateriale che cambia colore come la pelle del camaleonteApril 3, 2018 Un nuovo biomateriale che cambia colore come la pelle del camaleonte Farfalle, piume di pavone e camaleonti sono famosi nel regno animale per i loro colori sgargianti. La peculiarità del loro manto, però, non risiede nei pigmenti, bensì nella loro particolare superficie, capace di riflettere diversamente la luce a seconda dell’angolazion...
  • Ecco il robot ispirato allo scarafaggioFebruary 16, 2018 Ecco il robot ispirato allo scarafaggio Gli scarafaggi sono tra le creature più resistenti ai crash test del regno animale: se diretti, infatti, a tutta velocità verso una parete, sono in grado di non scontrarvisi rovinosamente bensì sfruttare la forza dell’urto come spinta in verticale per lanciarsi in arram...
  • L’unico video di due pesci degli abissi che si accoppianoApril 4, 2018 L’unico video di due pesci degli abissi che si accoppiano Ottocento metri di profondità sotto la superficie del mare. Freddissimo e buio totale. Che ci facciamo laggiù? Le riprese a una coppia di pesci degli abissi che si accoppiano, proprio davanti ai nostri occhi. Si tratta di due esemplari di lofiformi (meglio noti come anglerfish, in i...
  • Un robot morbido per la chirurgia del futuroMay 4, 2018 Un robot morbido per la chirurgia del futuro Un mix di sensori ultrasottili, piccoli motori e sistemi di contrazione condizionati dalla temperatura esterna: ecco i segreti racchiusi nel piccolo soft-robot, o robot morbido, che vedete in questo video. Ideato da scienziati dell’Università di Houston, il sistema è capa...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *