(foto via Pixabay)Anni e anni di ricerche ci hanno permesso di accumulare una serie di evidenze scientifiche, con diversi gradi di certezza, relativamente alla sicurezza di ciò che consumiamo, che siano alimenti o beni di altro tipo. Nel caso delle sigarette, per esempio, sappiamo ormai che il fumo di tabacco fa male, e che non esiste una dose di sicurezza, sotto la quale ci si possa dire esenti da rischi. Lo sappiamo – anche – per i messaggi antifumo che campeggiano sui pacchetti di sigarette, corredati di immagini forti, pensate con la precisa intenzione di informare, ma anche impressionare e così, almeno teoricamente, dissuadere dall’acquisto, dal consumo e da possibili dipendenze. Un sistema di etichettatura simile è stato appena proposto anche per le bevande alcoliche e il caffè, per motivi diversi ma in fondo riassumibili allo stesso modo: consumi eccessivi possono essere dannosi e il consumatore ha il diritto di saperlo. Meglio dirlo, meglio evidenziarlo. Ma ci sono evidenze a sostegno che avvertire, anche con messaggi forti e chiari, i consumatori, li dissuada davvero dalle loro scelte? E dovremmo forse farlo per tutto ciò che sappiamo essere rischioso? Perché? Ma andiamo con ordine e vediamo chi ha proposto cosa.
L’alcol come le sigarette?
Solo pochi giorni fa la Royal Society for Public Health (Rsph), una charity britannica per educazione alla salute, proponeva un nuovo metodo per l’etichettatura delle bevande alcoliche, nell’ottica, spiegava, di affrontare il vuoto relativo alla consapevolezza sui rischi per la salute legati al consumo di alcol. Meno di una

Articoli correlati

  • Italmobiliare compra il 60% del Caffé BorboneMarch 30, 2018 Italmobiliare compra il 60% del Caffé Borbone Italmobiliare ha comprato per 140 milioni di euro il 60% di Aromatika srl, la società di torrefazione di caffé a marchio Caffé Borbone tra i principali player a livello nazionale e leader nella vendita di capsule e cialde (scarica qui il comunicato stampa). Tecnicamente ...
  • Tutto quello che c’è da sapere sui farmaci biosimilariApril 10, 2018 Tutto quello che c’è da sapere sui farmaci biosimilari (Foto: Getty Images)È una decisione definita storica. Perché apre, potenzialmente, una nuova era nel campo delle cosiddette terapie biologiche, l’insieme di farmaci di nuova generazione (generalmente piuttosto costosi) prodotti a partire da organismi viventi e attualmente util...
  • Reddito e disuguaglianza italiana negli ultimi 150 anni. Cresce quella generazionaleMay 18, 2018 Reddito e disuguaglianza italiana negli ultimi 150 anni. Cresce quella generazionale 18 A parlare di poveri o ricchi, di uguali e disuguali, guardando solo all’oggi si rischia di vedere solo l’albero ma mancare la foresta. Anche se ne abbiamo avuto uno sotto gli occhi – la crisi economica – è raro che persino i grandi cambiamenti abbiano un grosso i...
  • Reddito e disuguaglianza italiana negli ultimi 150 anni. Cresce quella generazionaleMay 20, 2018 Reddito e disuguaglianza italiana negli ultimi 150 anni. Cresce quella generazionale A parlare di poveri o ricchi, di uguali e disuguali, guardando solo all’oggi si rischia di vedere solo l’albero ma mancare la foresta. Anche se ne abbiamo avuto uno sotto gli occhi – la crisi economica – è raro che persino i grandi cambiamenti abbiano un grosso imp...
  • Il Fondo FIEE investe 24,5 mln euro nei progetti di pubblica illuminazione di SelettraApril 17, 2018 Il Fondo FIEE investe 24,5 mln euro nei progetti di pubblica illuminazione di Selettra Il Fondo Italiano per l’Efficienza Energetica (FIEE), dedicato esclusivamente a progetti di investimento nel settore dell’efficienza energetica, gestito dall’omonima sgr, ha investito 24,5 milioni di euro in Selettra spa, società con sede ad ...
  • Con le serie tv si impara una lingua straniera?March 3, 2018 Con le serie tv si impara una lingua straniera? FriendsChi non ha mai pensato di imparare una lingua straniera guardando una serie televisiva in lingua originale? Oggi molti studiosi che si occupano di acquisizione delle lingue ritengono che le serie siano non solo uno strumento utile, ma addirittura migliore dei tradizionali manuali di gramma...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *