Nasce Adcoin, la criptovaluta per fare beneficenza sul web

Piccoli bitcoin crescono. L’ultima arrivata tra le criptovalute parla italiano e si chiama AidCoin. È un progetto legato a CharityStars, il sito che mette all’asta oggetti e incontri con personaggi famosi per beneficenza, e ha un obiettivo ambizioso: portare i vantaggi della blockchain nel mondo delle donazioni benefiche. In poche parole, più tracciabilità e più trasparenza.
Sulla carta l’idea è buona, e lo confermano i numeri: AidCoin è stata messa in vendita con un’Ico (Initial coin offering), che ha raccolto 12 milioni di dollari in soli 90 minuti (e altri 4 alla pre-sale di novembre). Più di 1.500 sostenitori da tutto il mondo hanno acquistato token (gettoni digitali) da usare in futuro per partecipare alle aste di CharityStars, che recentemente ha messo all’asta incontri con Cristiano Ronaldo, Sharon Stone e Rafael Nadal. E poteva andare anche meglio. “La richiesta era di gran lunga superiore alla domanda e abbiamo addirittura dovuto rifiutare 6 milioni di dollari da altri contributori che sono stati rimborsati. Crediamo che la tecnologia blockchain sia destinata a cambiare tantissimi settori della old economy e tra questi anche il settore del non-profit”, ammette il fondatore Francesco Nazari Fusetti. E aggiunge: “È stata una grandissima sfida e siamo orgogliosi del risultato raggiunto”.
Francesco Nazari Fusetti, co-founder e CEO“AidCoin è la prima criptovaluta nata per il settore del no-profit” spiega Domenico Gravagno, coufounder di AidCoin con Fusetti e Manuela Ravalli. “L’idea è quella di usare la blockchain per rendere visibile tutto il percorso di una donazione, in modo che chiunque possa sapere

Articoli correlati

  • Stablecoin: come funzionano gli “anti-bitcoin” con un prezzo stabileJuly 18, 2018 Stablecoin: come funzionano gli “anti-bitcoin” con un prezzo stabile (Foto: ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images)Qual è il più grande difetto del bitcoin e delle criptovalute? Chiedete a chiunque e la risposta sarà quasi sempre la stessa: la volatilità. E se consideriamo che sei mesi fa un bitcoin valeva più o meno tre volte quanto val...
  • Fare shopping con bitcoin e criptovalute: ecco chi li accettaJune 27, 2018 Fare shopping con bitcoin e criptovalute: ecco chi li accetta Una delle critiche ricorrenti alle criptovalute è che nessuna di loro è facilmente utilizzabile come moneta di scambio per gli acquisti quotidiani. Ma le cose stanno cambiano e malgrado un oscuro panorama normativo sempre più commercianti accettano valuta digitale. Secondo i ...
  • “Bitcoin come una moneta estera”: il Fisco tassa i guadagni da criptovaluteMay 4, 2018 “Bitcoin come una moneta estera”: il Fisco tassa i guadagni da criptovalute Addio paradisi criptofiscali: anche per i bitcoin è venuto il tempo delle tasse, già dalla prossima dichiarazione dei redditi. A dirlo, dopo il grande “boh!” normativo degli ultimi anni, è stata la direzione regionale dell’Agenzia delle entrate della Lombard...
  • In Italia cresce la filantropia: alle fondazioni un tesoro da 86 miliardiApril 27, 2018 In Italia cresce la filantropia: alle fondazioni un tesoro da 86 miliardi Negli ultimi anni, il mondo della filantropia è stato protagonista di un cambiamento. Sta crescendo rapidamente. Gli individui ricchi, le famiglie e le società donano di più e più strategicamente, aumentando l’impatto dei loro investimenti sociali. Un numero in r...
  • I super ricchi ancora più ricchi: le loro fortune valgono 70mila miliardiJune 20, 2018 I super ricchi ancora più ricchi: le loro fortune valgono 70mila miliardi Il patrimonio degli uomini più ricchi del mondo ha superato la soglia dei 70mila miliardi di dollari. Si tratta della prima volta in assoluto. A dirlo è il nuovo World wealth report 2018 di Capgemini, società di consulenza informatica e attività professionali. Lo studi...
  • Come hanno fatto gli algoritmi a diventare i “lupi” di Wall StreetJuly 16, 2018 Come hanno fatto gli algoritmi a diventare i “lupi” di Wall Street Leonardo DiCaprio, The Wolf of Wall StreetDecine e decine di uomini che compulsano i computer e osservano con ansia l’andamento delle azioni, che urlano al telefono e si sbracciano forsennatamente, facendo gesti incomprensibili, o che si disperano con le mani tra i capelli durante le varie ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *