Facebook punta sui gruppi: bando di milioni di dollari per i migliori

Londra – Un milione di dollari a ciascuno dei cinque migliori gruppi Facebook, da usare a proprio piacimento per migliorare la propria comunità online e offline, a cui si aggiunge un momento di formazione a Menlo Park. Altri 50mila dollari saranno assegnati a 100 amministratori, per finanziare ciascuno un’attività specifica della propria cerchia.
Dopo il cambio di algoritmo del mese scorso, che privilegia i post di amici e famigliari a discapito delle pagine, Facebook cerca di pimpare l’esperienza dei gruppi annunciando finanziamenti di un certo peso. È un’altra mossa per risolvere il problema ormai noto: l’esperienza di Facebook è diventata molto passiva, gli utenti scrollano il feed in maniera automatica, spesso senza coinvolgimento.
Oltre 300 “community leader” e diversi giornalisti, provenienti da tutta Europa, si sono ritrovati insieme a Londra per il primo summit europeo dedicato alle comunità della piattaforma: a partire da venerdì 9 febbraio sono infatti aperte le candidature per accaparrarsi i finanziamenti di Menlo Park.
Ma come verranno scelti i migliori? Ci risponde Chris Cox, 35 anni, uno dei primi ingegneri assunti da Mark Zuckerberg nel 2005, oggi a capo dei settori di Product Management, Design e Marketing dell’azienda: “Ci interessano i progetti che hanno un reale impatto sulla vita delle persone“.
Chris Cox (Foto: Gaia Berruto/Wired)Cox, per farci un esempio, cita il gruppo seguito da 100mila persone Blind Veterans UK, che fornisce sostegno ai veterani non vedenti, o i tanti gruppi nati per aiutare i rifugiati, o quelli che raggruppano persone con una stessa malattia, come quello raccontato da Nicola Mendelsohn, Vp Emea di Facebook che ha scoperto l’anno scorso

Articoli correlati

  • Com’è cambiato il modo di cancellare i dati delle app su FacebookApril 18, 2018 Com’è cambiato il modo di cancellare i dati delle app su Facebook Effetto Cambridge Analytica: pervenuto. Mentre Mark Zuckerberg veniva interrogato dal Congresso degli Stati Uniti – in quello che è sembrato un processo sommario, specie al Senato –  a Menlo Park si adoperavano per snellire le procedure con le quali cancellare i dati delle...
  • Più Storie che post, Facebook si prepara al sorpassoMay 3, 2018 Più Storie che post, Facebook si prepara al sorpasso Devi trovare buone storie: questo ti spiegano quando inizi scrivere. È l’abc del giornalismo e di ogni racconto che si rispetti. Storie è uno di quei termini che attraverso la tecnologia  ha trovato un altro campo semantico (come “bacheca” o “p...
  • Cos’è CubeYou, l’azienda dal ceo italiano che è stata bloccata da FacebookApril 10, 2018 Cos’è CubeYou, l’azienda dal ceo italiano che è stata bloccata da Facebook Altro giro, altra corsa. Che Cambridge Analytica potesse rappresentare solo la punta dell’iceberg di un sistema di gestione dei dati che zoppicava qua e là, qualcuno lo aveva ipotizzato. Proprio mentre Mark Zuckerberg prepara le sue udienze davanti al Congresso degli Stati Uniti, una...
  • Vero, il social che vuole cambiare le regole imposte da ZuckerbergFebruary 28, 2018 Vero, il social che vuole cambiare le regole imposte da Zuckerberg Vero. Un nome che a quanto pare sta calamitando su di sé una discreta attenzione mediatica nonostante sia in circolazione già da un paio d’anni. Di cosa sia Vero, ne abbiamo parlato di recente, ma quel che a mio giudizio dovrebbe calamitare la nostra attenzione è l&rsqu...
  • Come cancellarsi da Facebook e dagli altri social networkMarch 20, 2018 Come cancellarsi da Facebook e dagli altri social network Chi è stanco di stare appresso a notifiche, commenti, cuoricini e qualsivoglia contenuto sui propri profili social, al netto delle “diete digitali” (come non bastassero quelle alimentari), può sempre scegliere di cancellarsi da Facebook o dalle altre ...
  • Facebook annuncia Dating: perché Zuckerberg vuole il nostro cuore?May 2, 2018 Facebook annuncia Dating: perché Zuckerberg vuole il nostro cuore? (foto: Gaia Berruto/Wired)“La dating app di Facebook renderà l’invasione della privacy finalmente sexy“, titola un ironico commento del Guardian sulla notizia che il social network di Mark Zuckerberg lancerà presto Dating, un’app per favorire gli incontri. L&...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *