No, non è così che riuscirai ad hackerare l’algoritmo di Facebook

Più sicuro delle occupazioni (anzi, “okkupazioni”) nelle scuole in autunno c’è solo una cosa: i post da copia-incollare sui social network per informare tutti di cose che puntualmente non sono neanche vere. La new entry si riferisce – o meglio, vorrebbe riferirsi – al nuovo algoritmo introdotto da Facebook, cioè quello che riporta al centro le interazioni tra amici e conoscenti più stretti (parenti, laddove indicati) a discapito dei contenuti delle Pagine. Recita così:
“Ecco perché non vedevo i post di moltissimi amici!! Che “simpatici” questi di Facebook. Occhio. La sezione notizie di Facebook ci fa vedere solo i post delle stesse persone poche persone, circa 25 e ripetutamente le stesse, perché ha introdotto un nuovo algoritmo. Dato che voglio scegliere da solo le persone di cui ricevo notizie, vi chiedo un favore. Se leggete questo messaggio lasciate un commento veloce, un “ciao” un adesivo, qualsiasi cosa vogliate, in questo modo apparirà nella mia sezione notizie. Altrimenti Facebook sceglie le notizie che ricevo e non ho bisogno che Facebook scelga i miei amici. Non esitare a copiare e incollare sulla tua bacheca questa info, in modo che tu possa avere più interazione con tutti i tuoi contatti e aggirare il nuovo sistema, grazie“.
Tanto per cominciare, questo genere di call to action sono facili da riconoscere, il che dovrebbe suscitare un certo grado di scetticismo alla sola vista. Il meccanismo è sempre lo stesso: prendere il tema del momento, usare due o tre frasi che si riferiscono a un qualche piano segreto che mette

Articoli correlati

  • L’esperanto dei social networkFebruary 11, 2018 L’esperanto dei social network È ancora il dominatore assoluto. Il social network fondato da Mark Zuckerberg guarda ancora tutti dall’alto dei suoi 1,4 miliardi di utenti attivi al giorno e dei 2,1 miliardi al mese. Numeri impressionanti. Nonostante però alcuni indicatori recentissimi registrino un lieve ca...
  • Occhio alle spalle: il poke di Facebook è tornato a nuova vitaDecember 12, 2017 Occhio alle spalle: il poke di Facebook è tornato a nuova vita Si era nascosto lì, nell’ombra. Una presenza che ha resistito al tempo che passava, a centinaia di funzioni inaugurate e poi sparite, agli aggiornamenti dell’interfaccia mobile e desktop. Ma soprattutto, è sopravvissuto indenne la domanda di tutti: “Sì,...
  • Facebook ti fa prendere una pausa di un mese da amici e contattiDecember 19, 2017 Facebook ti fa prendere una pausa di un mese da amici e contatti Il pronipote del sempreverde “forse è meglio se ci prendiamo una pausa”, contiene la postilla “ma facciamo che non è necessario che tu ne sia al corrente”. Facebook sta testando un’opzione che consente di “zittire” il profilo di un contatto ...
  • Dati 2018: Facebook regna, cresce Reddit, ma agli italiani piace InstagramFebruary 7, 2018 Dati 2018: Facebook regna, cresce Reddit, ma agli italiani piace Instagram Facebook è ancora il più amato dagli italiani e pure da tutti gli altri. Questa la prima cosa che si nota guardando la “Mappa dei social network nel mondo”, stilata ogni anno dall’analista Vincenzo Cosenza, che nel 2018 ha aggiunto 15 nuovi stati. L&rsquo...
  • Facebook contro le fake news anche in Italia, in vista delle elezioniJanuary 30, 2018 Facebook contro le fake news anche in Italia, in vista delle elezioni (Foto: Mar Newhall /Unsplash)I capitoli di “Facebook e la disinformazione” si preannunciano ancora molti. Il sondaggio che ripone nelle mani degli utenti la possibilità di valutare attendibile o meno una testata non è che una delle strategie che il social network sta cer...
  • I piani di Facebook per non farti uscire più da FacebookJanuary 24, 2018 I piani di Facebook per non farti uscire più da Facebook (Photo by Justin Sullivan/Getty Images)Probabilmente, tolto l’esordio, non c’è stato un periodo più adatto di questo a chiedersi cosa Facebook avesse in mente per il futuro. Cosa stia cercando di fare davanti al patrimonio di oltre due miliardi di utenti che si è ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *