No, non è così che riuscirai ad hackerare l’algoritmo di Facebook

Più sicuro delle occupazioni (anzi, “okkupazioni”) nelle scuole in autunno c’è solo una cosa: i post da copia-incollare sui social network per informare tutti di cose che puntualmente non sono neanche vere. La new entry si riferisce – o meglio, vorrebbe riferirsi – al nuovo algoritmo introdotto da Facebook, cioè quello che riporta al centro le interazioni tra amici e conoscenti più stretti (parenti, laddove indicati) a discapito dei contenuti delle Pagine. Recita così:
“Ecco perché non vedevo i post di moltissimi amici!! Che “simpatici” questi di Facebook. Occhio. La sezione notizie di Facebook ci fa vedere solo i post delle stesse persone poche persone, circa 25 e ripetutamente le stesse, perché ha introdotto un nuovo algoritmo. Dato che voglio scegliere da solo le persone di cui ricevo notizie, vi chiedo un favore. Se leggete questo messaggio lasciate un commento veloce, un “ciao” un adesivo, qualsiasi cosa vogliate, in questo modo apparirà nella mia sezione notizie. Altrimenti Facebook sceglie le notizie che ricevo e non ho bisogno che Facebook scelga i miei amici. Non esitare a copiare e incollare sulla tua bacheca questa info, in modo che tu possa avere più interazione con tutti i tuoi contatti e aggirare il nuovo sistema, grazie“.
Tanto per cominciare, questo genere di call to action sono facili da riconoscere, il che dovrebbe suscitare un certo grado di scetticismo alla sola vista. Il meccanismo è sempre lo stesso: prendere il tema del momento, usare due o tre frasi che si riferiscono a un qualche piano segreto che mette

Articoli correlati

  • Facebook e Twitter ripartono dalla trasparenza di pubblicità e PagineJune 29, 2018 Facebook e Twitter ripartono dalla trasparenza di pubblicità e Pagine Più trasparenza per le Pagine e relativi annunci pubblicitari: da qui riparte il percorso di Facebook per evitare abusi sulla piattaforma. Lo scandalo di Cambridge Analytica ha puntato i riflettori sui comparti del social network che richiedevano un maggiore controllo e cos&...
  • Perché Facebook sta chiedendo ad alcuni utenti di controllare i postJune 12, 2018 Perché Facebook sta chiedendo ad alcuni utenti di controllare i post Qualcuno potrebbe aver ricevuto questa notifica da Facebook nelle ultime ore: “Di recente abbiamo rilevato un errore tecnico che si è verificato tra il 18 e il 27 maggio e ti ha suggerito automaticamente di mostrare i tuoi post a tutti durante la loro creazione”. Di cosa s...
  • Il “Portale per gli adolescenti” di Facebook forse serve più agli adultiMay 15, 2018 Il “Portale per gli adolescenti” di Facebook forse serve più agli adulti L’impegno c’è e sarebbe un peccato non riconoscerlo: è sulla resa che, probabilmente, toccherà tornare più in là. Facebook ha inaugurato il “Portale per gli adolescenti”. Un portale per parlare di Facebook. Quindi gli adolescenti, dopo av...
  • Facebook consegna i dati alla scienzaJuly 11, 2018 Facebook consegna i dati alla scienza Facebook ha annunciato un’iniziativa finanziata da sette fondazioni non-profit, chiamata Social Science One. L’obiettivo è stimolare la ricerca accademica per comprendere l’influenza dei social media nella società, soprattutto nell’ambito politico. ...
  • Su Facebook gli amministratori di Gruppi potranno prevedere pagamentiJune 21, 2018 Su Facebook gli amministratori di Gruppi potranno prevedere pagamenti Contenuti esclusivi in abbonamento: Facebook ci prova con i Gruppi (a patto che siano privati). Con un annuncio ufficiale il social network ha presentato il test per cui alcuni amministratori possono chiedere dai 4,99 ai 29,99 dollari al mese per la sottoscrizione di “sotto-gruppi&rdqu...
  • Facebook testa la “Visualizzazione griglia” ed è subito InstagramMay 17, 2018 Facebook testa la “Visualizzazione griglia” ed è subito Instagram Se ne scopre sempre una. L’attuale modalità con la quale vediamo i post di Facebook del nostro profilo si chiama “Visualizzazione lista”. Dormiremo sonni tranquilli anche stanotte. Nella versione desktop del social network però, è comparsa un’opzione d...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *