Bananacoin, la criptovaluta che segue l’andamento del frutto

Il Bitcoin è roba superata, ora c’è il Bananacoin. A quanto pare la realtà sta superando pesantemente la più oscura fantasia. Sembrava solo una bufala e invece a quanto pare è realtà. La nuova criptovaluta si propone di rendere semplice questo mondo molto complesso. In pratica è basata su Ethereum, una delle più note criptovalute, ma funziona come un future. Ogni token, come viene chiamata la singola unità, rappresenta il contratto di acquisto di un chilo di banane che verranno prodotte in futuro in Laos. La parte semplice è che il prezzo è legato appunto all’export delle banane, un dato che tutti possono controllare e capire facilmente.
Ideato da due imprenditori russi e un agronomo thailandese, il Bananacoin ha lo scopo di promuovere la crescita della loro piantagione, di finanziarla per farla espandere. Insomma, un nuovo modo di investire che sembra anche buono. Negli ultimi sette anni il prezzo delle banane è salito tra il 4 e il 7 per cento l’anno e se vuoi avventurarti nell’impresa ecco il link che fa per te.
The post Bananacoin, la criptovaluta che segue l’andamento del frutto appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Ci possiamo permettere i Bitcoin? Ecco quanta energia elettrica consumanoDecember 19, 2017 Ci possiamo permettere i Bitcoin? Ecco quanta energia elettrica consumano Quanta energia consumano i Bitcoin? La criptovaluta più famosa e sopravvalutata del momento è sostenibile? Ce lo chiediamo solo ora non solo perché ha rotto la soglia dei 15mila euro, non solo perché è diventata la quinta moneta per valore al mondo&nbs...
  • Bitcoin: ecco quanta energia elettrica consumanoDecember 30, 2017 Bitcoin: ecco quanta energia elettrica consumano Quanta energia consumano i Bitcoin? La criptovaluta più famosa e sopravvalutata del momento è sostenibile? Ce lo chiediamo solo ora non solo perché ha rotto la soglia dei 15mila euro, non solo perché è diventata la quinta moneta per valore al mondo&nbs...
  • Bitcoin: apre il primo negozio in Italia per acquistarliDecember 5, 2017 Bitcoin: apre il primo negozio in Italia per acquistarli Si chiama Comproeuro, e il gioco di parole si rivela appena varchi l’ingresso: è il primo negozio italiano di Bitcoin, aperto a Rovereto (via Rialto 21) lo scorso weekend. Porti gli euro e in cambio ricevi bitcoin al cambio attuale. Per ora si limita a vendere gadget e bitcoin-card d...
  • Come funziona Hashgraph, la tecnologia che dovrebbe sostituire BlockchainNovember 28, 2017 Come funziona Hashgraph, la tecnologia che dovrebbe sostituire Blockchain Con il passare degli anni, sta diventando sempre più evidente quali siano i limiti della blockchain: il registro distribuito, anonimo e crittografato che è alla base dei bitcoin e degli smart contracts di Ethereum. Il primo problema riscontrato da questa tecnologia riguarda la sua l...
  • Nasce Adcoin, la criptovaluta per fare beneficenza sul webFebruary 13, 2018 Nasce Adcoin, la criptovaluta per fare beneficenza sul web Piccoli bitcoin crescono. L’ultima arrivata tra le criptovalute parla italiano e si chiama AidCoin. È un progetto legato a CharityStars, il sito che mette all’asta oggetti e incontri con personaggi famosi per beneficenza, e ha un obiettivo ambizioso: portare i vantaggi della bl...
  • Economia digitale, il successo di Satispay può fare da traino al fintech italiano?November 28, 2017 Economia digitale, il successo di Satispay può fare da traino al fintech italiano? Nel loro quarto rapporto sulle cento migliori aziende fintech al mondo, la multinazionale della revisione contabile Kpmg e il fondo di investimenti H2 Ventures hanno incluso anche una società italiana. È Satispay, la startup che ha progettato un borsellino elettronico per effettuare...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *