La prima volta in Italia fu nel 1979 in Valcamonica. E negli ultimi 39 anni il loro numero è cresciuto, fino a toccare quota 53.
Quella della numerosità dei siti Unesco riconosciuti come patrimonio dell’Umanità è una classifica che vede, anche ragionevolmente, il nostro Paese in testa. Più della Cina (30 volte più grande e 20 più popolosa), che si ferma a 52 e a seguire, più di Spagna (46), Germania e Francia, queste ultime appaiate a quota 43.

 
Nonostante la defezione statunitense nel 2017 e il sapore della valenza di marketing (e politica) del titolo, è indubbio che i luoghi segnalati siano tra i più belli del mondo. E che spesso non appartengano ad un solo Paese, come ad esempio l’ultimo riconoscimento attribuito, assieme ad Italia anche a Croazia e Montenegro per le fortificazioni di difesa della Repubblica di Venezia tra il XVI e il XVII secolo.
E così tra le pitture rupestri dei Camuni e il borgo di Palmanova a forma di stella, si trovano città d’arte (Napoli e San Gimignano, ad esempio), luoghi dalla forte valenza di architettura industriale come Crespi d’Adda, singoli edifici come Castel del Monte oppure meraviglie naturali come la Costiera Amalfitana e le Dolomiti.
A livello globale, dopo una forte crescita fino al 2000, negli ultimi anni il numero di nuove assegnazioni si è attestato a poco più di 20 all’anno, in modo più distribuito tra i diversi continenti di quanto non lo fosse in passato.
Dai primi 12 siti del 1978 (tra i quali ricordiamo il parco di

Articoli correlati

  • Italia finalmente da record. La mappa globale della bellezzaFebruary 19, 2018 Italia finalmente da record. La mappa globale della bellezza La prima volta in Italia fu nel 1979 in Valcamonica. E negli ultimi 39 anni il loro numero è cresciuto, fino a toccare quota 53. Quella della numerosità dei siti Unesco riconosciuti come patrimonio dell’Umanità è una classifica che vede, anche ragionevolmente, il...
  • I telescopi spaziali hanno avvistato una stella coperta di “bolle”January 22, 2018 I telescopi spaziali hanno avvistato una stella coperta di “bolle” Per la prima volta gli scienziati hanno potuto studiare, osservandola in modo diretto, la superficie di una stella con una superficie tutta particolare, come se fosse coperta di bolle. A scoprirla, il Very Large Telescope dell’Eso, situato nel deserto di Atacama. L’oggetto, una gigant...
  • Scoperti 15 nuovi esopianeti. Uno è una super Terra, forse abitabileMarch 14, 2018 Scoperti 15 nuovi esopianeti. Uno è una super Terra, forse abitabile Illustrazione concettuale (Foto: Tokyo Institute of Technology)In arrivo nuovi pianeti: gli scienziati hanno individuato 15 altri esopianeti vicini al Sistema solare – ma esterni – che orbitano intorno a stelle nane, in particolare nane rosse. Fra questi, vi sarebbe anche un mondo si...
  • I social network usati dall’estrema destraFebruary 9, 2018 I social network usati dall’estrema destra Non faccio nemmeno in tempo a completare l’iscrizione e ad aprire per la prima volta il newsfeed che mi ritrovo davanti una gigantesca stella di David con in mezzo la parola “giuda”; un’immagine appena postata dall’utente Moonman. Scorro in basso e vedo una foto acco...
  • Monster Musume, usciresti con una minotaura?March 29, 2018 Monster Musume, usciresti con una minotaura? Monster Musume non è il fumetto che ti aspetti. Fra le sue pagine non ci sono pirati che solcano le onde, non ci sono scimmioni nello spazio, non ci sono cavalieri in armatura a forma di drago e nemmeno campi di calcio che seguono la curvatura della terraMonster Musume parla di mostri, anz...
  • 10 tipi di lavoro che hanno ancora bisogno della traduzioneFebruary 22, 2018 10 tipi di lavoro che hanno ancora bisogno della traduzione Che lavoro fai davvero? O a quale posizione ambisci? Sei sicuro di conoscere davvero il significato di un’occupazione a cui ti candidi? I job title (in italiano corrispondono alla qualifica di lavoro) a volte possono racchiudere passaggi scivolosi. Sia quelli a cui rispondi (secondo diverse...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *