La prima volta in Italia fu nel 1979 in Valcamonica. E negli ultimi 39 anni il loro numero è cresciuto, fino a toccare quota 53.
Quella della numerosità dei siti Unesco riconosciuti come patrimonio dell’Umanità è una classifica che vede, anche ragionevolmente, il nostro Paese in testa. Più della Cina (30 volte più grande e 20 più popolosa), che si ferma a 52 e a seguire, più di Spagna (46), Germania e Francia, queste ultime appaiate a quota 43.

 
Nonostante la defezione statunitense nel 2017 e il sapore della valenza di marketing (e politica) del titolo, è indubbio che i luoghi segnalati siano tra i più belli del mondo. E che spesso non appartengano ad un solo Paese, come ad esempio l’ultimo riconoscimento attribuito, assieme ad Italia anche a Croazia e Montenegro per le fortificazioni di difesa della Repubblica di Venezia tra il XVI e il XVII secolo.
E così tra le pitture rupestri dei Camuni e il borgo di Palmanova a forma di stella, si trovano città d’arte (Napoli e San Gimignano, ad esempio), luoghi dalla forte valenza di architettura industriale come Crespi d’Adda, singoli edifici come Castel del Monte oppure meraviglie naturali come la Costiera Amalfitana e le Dolomiti.
A livello globale, dopo una forte crescita fino al 2000, negli ultimi anni il numero di nuove assegnazioni si è attestato a poco più di 20 all’anno, in modo più distribuito tra i diversi continenti di quanto non lo fosse in passato.
Dai primi 12 siti del 1978 (tra i quali ricordiamo il parco di

Articoli correlati

  • Italia record per numero di patrimoni dell’umanità. La mappa globale della bellezzaJanuary 9, 2018 Italia record per numero di patrimoni dell’umanità. La mappa globale della bellezza La prima volta in Italia fu nel 1979 in Valcamonica. E negli ultimi 39 anni il loro numero è cresciuto, fino a toccare quota 53. Quella della numerosità dei siti Unesco riconosciuti come patrimonio dell’Umanità è una classifica che vede, anche ragionevolmente, il...
  • Dalla stampa in 3D alla cipolla di Tropea contro l’ulcera: è il futuro in formato start upDecember 1, 2017 Dalla stampa in 3D alla cipolla di Tropea contro l’ulcera: è il futuro in formato start up Dopo quarant’otto ore intese, fra presentazioni e pitch, sono stati nominati i vincitori della XV edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la più grande e capillare business plan competition italiana, ospitata quest’anno dall’Università Federic...
  • Un oggetto misterioso nel bel mezzo della Via LatteaNovember 9, 2017 Un oggetto misterioso nel bel mezzo della Via Lattea (Foto: NASA/JPL-CALTECH)Si nascondeva proprio nel bel mezzo della Via Lattea. Ma ora, un team internazionale di scienziati è riuscito a identificarlo, descrivendo la loro scoperta sulle pagine di arxiv.org: è un nuovo pianeta gigantesco, che si troverebbe esattamente a circa 22...
  • Italia, terra di dialetti. La mappa delle lingue dimenticateJanuary 8, 2018 Italia, terra di dialetti. La mappa delle lingue dimenticate 8Nel suo “Atlas of the World’s languages in danger”, una sorta di atlante delle lingue a rischio estinzione, Unesco ne censisce 29 in tutta la penisola. Ce ne sarebbero altri tre, parlati nelle valli alpine e con affinità al tedesco, per i quali però l’agenzi...
  • Italia, terra di dialetti. La mappa delle lingue dimenticateJanuary 13, 2018 Italia, terra di dialetti. La mappa delle lingue dimenticate Nel suo “Atlas of the World’s languages in danger”, una sorta di atlante delle lingue a rischio estinzione, Unesco ne censisce 29 in tutta la penisola. Ce ne sarebbero altri tre, parlati nelle valli alpine e con affinità al tedesco, per i quali però l’agenzia...
  • Good Country Index, la Svezia è il paese più generoso al mondo, Italia 16esimaNovember 9, 2017 Good Country Index, la Svezia è il paese più generoso al mondo, Italia 16esima (foto: Getty Images)Svezia, Danimarca e Olanda sono sul podio nell’elenco dei paesi che più contribuiscono, a livello globale, alla prosperità e alla crescita culturale, sanitaria ed economica. Lo dice il rapporto pubblicato dall’Organizzazione non governativa Good Count...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *