(Foto: Giulio Magli)All’interno della camera segreta nella Piramide di Cheope, scoperta lo scorso novembre, potrebbe esserci un trono di ferro. A ipotizzarlo su ArXiv.org è stato Giulio Magli, matematico e archeoastronomo del Politecnico di Milano, secondo cui “c’è una possibile interpretazione, che è in buon accordo con ciò che sappiamo sulla religione funeraria egiziana come testimoniato nei Testi delle Piramidi: in questi testi si dice che il faraone, prima di raggiungere le stelle del nord, dovrà passare per le porte del cielo e sedersi sul suo trono di ferro”.
Ma facciamo un passo indietro. All’inizio di novembre 2017, il team di ricercatori, guidato da Mehdi Tayoubi (Hip Institute, Parigi) e Kunihiro Morishima (Università di Nagoya, Giappone) aveva riferito su Nature di aver scoperto un’enorme cavità, lunga almeno 30 metri e alta qualche metro, sopra la Grande Galleria della Piramide di Cheope.
Per scansionare la costruzione, i ricercatori avevano utilizzato una tecnica non invasiva basata sulla misurazione dei muoni, particelle elementari generate nei raggi cosmici e assorbite in modo diverso a seconda dei materiali che attraversano. E da quel momento, la sfida per gli archeologi era proprio quella di capire cosa ci fosse all’interno della camera e per cosa venisse utilizzata.
“La piramide di Cheope – precisa Magli – è stata costruita intorno al 2550 aC ed è uno dei monumenti più grandi e complessi della storia dell’architettura: le sue camere interne sono accessibili attraverso stretti condotti, uno dei quali, prima di arrivare alla camera funeraria, si allarga e si alza formando improvvisamente la cosiddetta Grande Galleria.

Articoli correlati

  • 25 fotografie della Milano che cambiaJanuary 27, 2018 25 fotografie della Milano che cambia Milano ha cambiato volto negli ultimi anni, riguadagnando un appeal globale che forse solo negli anni ’80 era stato così alto. E anche per i fotografi, è un soggetto molto stimolante da ritrarre, perché offre punti di vista nuovi e inediti che l’obiettivo pu&ograv...
  • Perché le critiche alla Margherita di Cracco sono sbagliateMarch 12, 2018 Perché le critiche alla Margherita di Cracco sono sbagliate Carlo Cracco ha aperto il suo nuovo ristorante a Milano, in Galleria Vittorio Emanuele, in cui ha osato proporre una rivisitazione della pizza Margherita. Apriti cielo! L’Italia pronta alla rivolta, i puristi della pizza armati di forconi hanno subito iniziato a flagellare lo chef stellato ...
  • Si è spento a 107 anni Gillo Dorfles, critico d’arteMarch 2, 2018 Si è spento a 107 anni Gillo Dorfles, critico d’arte (Foto: http://espresso.repubblica.it)Il critico d’arte e artista Gillo Dorfles è morto, aveva 107 anni. Era nato a Trieste il 12 aprile del 1910. Nella sua lunga carriera si era occupato da critico e da protagonista di tutte le forme d’arte. Lo scorso gennaio aveva inaugur...
  • 10 casi di razzismo a fumettiApril 14, 2018 10 casi di razzismo a fumetti Non riesce Matt Groening, creatore della storica serie animata dei Simpsons, a scrollarsi di dosso le accuse di razzismo per la caratterizzazione di Apu, il venditore indiano titolare del Jet Market di Springfield. Il personaggio è finito sotto i riflettori dopo un documentario del comico ...
  • La mappa degli incidenti ferroviari in ItaliaJanuary 25, 2018 La mappa degli incidenti ferroviari in Italia (foto: LaPresse)Il deragliamento verificatosi questa mattina alla stazione di Pioltello, alle porte di Milano, è il 62simo incidente ferroviario grave che si verifica nel nostro Paese. Quali caratteristiche devono avere degli incidenti ferroviari per essere considerati gravi? Anzitutto dev...
  • Sud-est Milano: una base in Coworking per aziende e professionisti, con possibilità eventi, catering, set foto.March 16, 2018 Sud-est Milano: una base in Coworking per aziende e professionisti, con possibilità eventi, catering, set foto. . Aziende, professionisti, freelance, consulenti, team di lavoro… ma non solo: lo spazio Cowo® Milano Boncompagni  offre molto di più di quanto ci si aspetta normalmente da uno spazio di Coworking. Le foto rendono fino a un certo punto la versatilità degli spazi di C...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *